Linux in tempo reale?

Lo propone TimeSys che riprende la strada di RX e RED ma si spinge un po ' oltre, per arrivare ad un Linux realtime in grado di affermarsi anche nelle transazioni online

Web (internet) - TimeSys Linux, questo il nome di una versione di Linux che, secondo i suoi creatori, "evolve" il kernel del sistema operativo open source per consentire il tempo reale. La TimeSys, che ha presentato quella che definisce una importante novità, sottolinea anche il fatto che le nuove prestazioni sono ottenute senza tecnologie proprietarie.

Stando all'azienda, l'architettura Linux/RT è realizzata in modo tale che, se un singolo processo in tempo reale va in crash, gli altri processi e il kernel continuano a "girare" normalmente. Il sistema sarà disponibile gratuitamente sul sito di TimeSys a partire da aprile. Come sempre, in alternativa al download si potrà acquistare a basso prezzo un Cd-ROM con il sistema. L'azienda conta di generare revenue fornendo una serie di servizi di supporto, di prodotti proprietari e di personalizzazioni pensati specificamente per le nuove funzionalità. Tra questi prodotti anche i tool di SuiteTime e una Java Virtual Machine realtime.

ITDirector nota puntualmente che questo sistema non rappresenta una totale novità rispetto ai già esistenti Linux/RX della Carnegie Mellon University e RED Linux dell'Università di Irvine, in California. Ma le possibilità applicative della versione TimeSys potrebbero andare oltre, sia in termini di solidità che di struttura, al punto da non potersi escludere "uno sbarco" anche nel settore delle transazioni online.