Alfonso Maruccia

WiFi e power line per le reti intelligenti

Un'alleanza di alleanze per una più stretta integrazione fra comunicazioni wireless e connessioni veicolate dalla rete elettrica domestica. Le smart grid festeggiano, le autorità e i radioamatori molto meno

Roma - Wi-Fi Alliance e HomePlug Powerline Alliance hanno avviato una collaborazione tesa a facilitare la piena interoperabilità di due tecnologie di connessione - wireless e powerline - che sin qui non sono mai andate particolarmente d'accordo. Uno degli obiettivi principali è la realizzazione di un "kit" in grado di fornire un hot spot WiFi in ogni stanza una volta collegato alla connessione sulla rete elettrica domestica.

Per il momento entrambe le "alleanze" si limitano a promettere l'impegno di "facilitare l'interoperabilità tra i dispositivi WiFi e quelli connessi alla rete domestica in powerline", ma questa vera e propria "alleanza di alleanze" dovrebbe rappresentare un progetto di partnership a lungo termine con addirittura la pianificazione di "una revisione tecnica comune delle specifiche e standard di WiFi Alliance e HomePlug per facilitare l'interoperabilità delle applicazioni smart grid".

Wi-Fi Alliance e HomePlug PA dipingono un futuro prossimo in cui le reti intelligenti saranno pervasive e pienamente integrate tra le diverse tipologie di interconnessione disponibili, ogni casa avrà la sua "smart grid" in cui banda larga su powerline e WiFi coabiteranno senza i problemi di interferenza - quando non di vera e propria concorrenza commerciale - sperimentati attualmente.
Il futuro sorride alle smart grid ubique di WiFi Alliance e HomePlug PA, ma i progetti tratteggiati sulla carta dovranno prima o poi fare i conti con quello che è il peggiore nemico della proliferazione dei segnali radio domestici, vale a dire i potenziali disturbi alle comunicazioni di operatori e impieghi già affermati da tempo: alle emittenti televisive, alle autorità di controllo aeronautiche e ai radioamatori la diffusione capillare delle smart grid wireless-powerline potrebbe apparire come un vero e proprio incubo.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
21 Commenti alla Notizia WiFi e power line per le reti intelligenti
Ordina
  • anche io uso powerline (senza wifi incorporato)... siamo sicuri che chi abita in un condominio... non corra il rischio che l'appartamento accanto si colleghi alla "tua" rete powerline? Siamo sicuri che il segnale si fermi al contatore? A logica non dovrebbe fermarsi li......
    Rispondetemi....
    non+autenticato
  • A meno che il tuo vicino non rubi la tua corrente.....
    E' più esposto il Wi-Fi che Powerline.

    Ciao
    non+autenticato
  • Certo....
    Però come funziona il contatore?
    Immagino che ci sia un cavo principale che poi si "divida" in più cavi ed ognuno entra in un contatore che minuserà la corrente consumata dal singolo utente...
    A questo punto, il segnale che arriva al mio contatore.... Non va a finire nel cavo principale e a sua volta inserirsi nei cavi che entrano dentro gli altri contatori? questo sempre limitandosi ad es. 200 metri massimi di lunghezza.
    non+autenticato
  • E' il contatore stesso che funziona da blocco.

    In ogni caso i dati viaggiano criptati come il Wi-Fi.


    Ciao
    non+autenticato
  • eccappunto Sorride il wifi con WPA2 e una pw con set di caratteri più ampio possibile e 63 caratteri mi pare abbastanza sicuro...
    non+autenticato
  • Ok fin qui ci siamo... Ma io non parlavo di intercettazioen di dati... Visto che basta che li inserisci nella presa e fa tutto in automatico (ti ritrovi in lan), mi interessava sapere se un vicino introduceva in una sua presa lo stesso dipositivo e si trovava automaticamente dentro la mia lan e quindi sfruttare la mia connessione.
    (dal software ho notato che non mi fa impostare password).
    non+autenticato
  • rispondevo a dog che segnalava il wifi come più insicuro della PL, io non sono d'accordo.
    Quanto alla sicurezza della PL mi pare sia già stato detto tutto: connessioni cifrate (però strana questa cosa della mancanza di pw) e contatore che isola. Ho googlato in rete e pare proprio così.
    Sicché vai tranquillo Sorride
    non+autenticato
  • devo parEzialmente correggermi da me:

    qui http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?p=334...
    si parla di sicurezza non completa...

    forse googlando per bene un'idea più dettagliata ce la si fa...io cmq mi tengo il wifi Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: 01234
    > rispondevo a dog che segnalava il wifi come più
    > insicuro della PL, io non sono
    > d'accordo.

    Rifletti : WiFi trasmette e riceve (teoricamente) a 360 gradi con antenne omnidirezionali, coprendo un raggio di diciamo 100mt in questo ambito chiunque anche con uno smartphone potrebbe potenzialmente intercettare i dati.
    Powerline (anche sostenendo la tua ipotesi del contatore non bloccante)un eventuale sniffatore deve essere ciscoscritto nell'ambito del fabbricato attaccato fisicamente alla rete elettrica.

    Solo pensando a ciò, si evince la maggiore vulnerabilità, di dati che viaggiano in etere, rispetto a dati che circolano nella rete elettrica.

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Doom
    > Ok fin qui ci siamo... Ma io non parlavo di
    > intercettazioen di dati... Visto che basta che li
    > inserisci nella presa e fa tutto in automatico
    > (ti ritrovi in lan), mi interessava sapere se un
    > vicino introduceva in una sua presa lo stesso
    > dipositivo e si trovava automaticamente dentro la
    > mia lan e quindi sfruttare la mia
    > connessione.
    > (dal software ho notato che non mi fa impostare
    > password).

    A meno che il tuo vicino e tu abbiate lo stesso impianto (sotto lo stesso contatore), non può collegare sulla presa un powerline e attaccarti alla tua rete.
    Come ti hanno detto tanti finora il contatore fa da "filtro" e in ogni caso più di 150-200 metri di cavo il powerline non copre.
  • - Scritto da: Doom
    > Ok fin qui ci siamo... Ma io non parlavo di
    > intercettazioen di dati... Visto che basta che li
    > inserisci nella presa e fa tutto in automatico
    > (ti ritrovi in lan), mi interessava sapere se un
    > vicino introduceva in una sua presa lo stesso
    > dipositivo e si trovava automaticamente dentro la
    > mia lan e quindi sfruttare la mia
    > connessione.
    > (dal software ho notato che non mi fa impostare
    > password).

    Perchè non provi...
    Vai dal vicino inserisci la presa ritorni da te e vedi se la rileva..
    Io scommetto di no... Si accettano scommesse!!!!

    Ciao
    non+autenticato
  • Qualcuno mi può spiegare che tipo di interferenze ci possano essere, visto che in casa ho :il router Wi-Fi, power line, televisiori,audiovideo sender, Wii, Dsi, telefoni cordless, multimedia center, impianto stereo, ricevitori radio commerciali, e apparecchiature per radioamatore (collego il Giappone con appena 100W) ,senza considerare che attraverso le linee elettriche viaggiano anche i dati provenienti e diretti al contatore elettrico dei gestori di energia, senza che si influenzino tra loro ???

    Sono solo teorie, basate sulla potenzialità dei disturbi, ma in pratica, nel mio caso non esistono.

    "La fonte" di disturbo (QRM) più fastidiosa è il motore dell'ascensore piazzato nel sottotetto, proprio sotto le mie antenne da radioamatore, ma quello esiste da 40 anni....
    non+autenticato
  • Dimenticavo : cellulari, smartphone, PC vari, notebook ecc.ecc.....
    non+autenticato
  • <troll>
    ...forse disturbi del sonno e altri quando ti arriva la bolletta a fine meseA bocca aperta
    </troll>
  • - Scritto da: ephestione
    > <troll>
    > ...forse disturbi del sonno e altri quando ti
    > arriva la bolletta a fine mese
    >A bocca aperta
    > </troll>

    Ti dirò...ogni anno in media mi arriva la bolletta "Attenzione ! Non c'è niente da pagare!!"

    Ciao e dormi bene.
    non+autenticato
  • Personalmente uso powerline proprio per evitare di avere il wifi acceso...
    non+autenticato
  • E per quale buffo motivo?

    Comunque le uso anche io, perché i muri di casa mia sono troppo spessi e il segnale wifi non ha un gran raggio, ma la banda supportata e' decisamente scadente. Siamo sui 2Mb/s, poco per un video HD.
    non+autenticato
  • anche io uso powerline... siamo sicuri che chi abita in un condominio... non corra il rischio che l'appartamento accanto si colleghi alla "tua" rete powerline? Siamo sicuri che il segnale si fermi al contatore? A logica non dovrebbe fermarsi li......
    Rispondetemi....
    non+autenticato
  • in teoria quando crei la tua rete powerline, la puoi proteggere da password, per cui anche se il segnale dovesse andare oltre il tuo contatore, per potersi allacciare dovrebbero conoscere la password.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 novembre 2010 12.58
    -----------------------------------------------------------
  • sorry
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 05 novembre 2010 13.00
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Talking Head
    > E per quale buffo motivo?
    >
    > Comunque le uso anche io, perché i muri di casa
    > mia sono troppo spessi e il segnale wifi non ha
    > un gran raggio, ma la banda supportata e'
    > decisamente scadente. Siamo sui 2Mb/s, poco per
    > un video
    > HD.
    io ho tre postazione servite da powerline (su tre piani, una per piano) e in media la banda si aggira sui 25-30 Mb/s tra piano e piano ed circa 10 Mb/s se salto un piano(ci faccio transitare lo streaming del server Mediaportal verso i client).