Roberto Pulito

Una taglia sui segreti di Kinect

Un test che viviseziona l'hardware pezzo per pezzo e una ricompensa per chi denudi il software utilizzato dalla "movimentata" periferica Microsoft, appena sbarcata nei negozi USA

Roma - Come funziona Kinect? Il fatto che il debutto statunitense della nuova periferica per Xbox 360 sia stato accompagnato da una vera e propria invasione di recensioni, non è certo anomalo. Ma qualcuno ha provato ad andare ben oltre, con prove tecniche di laboratorio che invalidano immediatamente la garanzia dell'hardware e morbose analisi degli algoritmi dedicati al motion tracking.

Adafruit Industries sta tentando in tutti i modi di scoprire il segreto di Kinect e ha anche offerto una ricompensa di 2000 dollari per chi riuscirà a programmare un driver open source, clonato dall'originale, che renda compatibile il sensore Microsoft con altre piattaforme e altri sistemi operativi.

L'annuncio sul sito dell'azienda che progetta e distribuisce kit elettronici specifica i dettagli del particolare bando. "I driver e/o l'applicazione potranno girare su qualsiasi sistema, necessariamente sotto licenza open source. Per dimostrare il funzionamento del tutto basterà scrivere un'applicazione con due finestre. Nella prima girerà un video (640 x 480) con un software in esecuzione mentre la seconda finestra dovrà mostrare la percezione della profondità. Driver e codice sorgenti dovranno essere caricati sull'host GitHub".
Microsoft non ha preso molto bene la questione della taglia sul suo nuovo prodotto, specificando che ora verranno prese contromisure lavorando a stretto contatto con le forze dell'ordine e gli esperti di sicurezza, per garantire un Kinect a prova di manomissione. Sfrontatamente, dopo la replica di Redmond, Adafruit ha aggiunto altri mille dollari al budget della proposta indecente.

Nel frattempo, i curiosissimi tecnici di iFixit hanno messo sul tavolo dell'obitorio la magica barretta con sensore motorizzato, microfono e webcam, che promette di rivoluzionare l'interazione tra uomo e macchina, anche fuori dal territorio dei videogame.
L'uscita italiana di Kinect è fissata per mercoledì 10 novembre.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaIl computer senza mani, secondo Nvidia Basta un processore grafico per emulare le gesta di qualunque Kinect. Parola di David Kirk, leader della ricerca dell'azienda di Santa Clara. Faremo tutti come Minority Report
  • TecnologiaA proposito di Kinect Uno sguardo al pacchetto (e all'inquietante libretto di istruzioni) della nuova movimentata periferica per Xbox 360, disponibile in Italia dal 10 novembre
43 Commenti alla Notizia Una taglia sui segreti di Kinect
Ordina
  • La tecnologia del FILM Minority Report sta per essere possibile Sorride FICATA!!!
    non+autenticato
  • loooool kinect usa 3 camere non 1

    inoltre il soft. per la profondita e trck del corpo non si puà "craccare" e non centra niente con i driver....
    non+autenticato
  • si come no, l'hai letto su pc-facile?A bocca aperta
    non+autenticato
  • La cosa era vera Prima sul primo progetto di Kinect
    ora non usa più un processore dedicato dove era incapsulato il codice ma ben si usa il 10% della potenza del Xenon e i driver sono software.
    non+autenticato
  • se faccio un driver open source per kinect ne voglio 300.000 di euro non 3000!!!
    per quale motivo dovrei farmi un mazzo tanto per poi regalare il lavotro a 3000 euro?
    mah...
    non+autenticato
  • chi ti chiede nulla?
    non+autenticato
  • ma perchè gli ingegneri che sviluppano driver per ati e nvidia prendono 300000 euro ogni driver che scrivono?
    non+autenticato
  • p.s. credi che i soldi crescano sulle piante?
    non+autenticato
  • vabbè però effettivamente ha ragione... 3000 per un reverse engineering di una periferica hw e scrittura dei relativi driver FUNZIONANTI... richiedono lavoro di mesi (a seconda dello smanettone di turno)..
    credo che 10.000 sarebbe stata una cifra adeguata
    non+autenticato
  • Ma neanche.. 10000 li si prendono per un software gestionale in php.. Mi sembra che l'equazione non torni..
    non+autenticato
  • Ma che vuol dire.

    In Microsoft ci sono piu' persone che lavorano ad un "driver".
    Infatti il driver attraversa una fase di:
    1- design
    2- development
    3- testing
    4- qualification
    5- release

    Lavoro di qualche mese per step. Ogni ing. MS guadagna almeno 4000 euro netti/mese in US.

    Discorso a parte, MS potrebbe anche rilasciare driver aperti - in fondo sono "solo" l'interfaccia, tutti gli algoritmi rimangono proprietari.

    Decisioni di marketing, avranno la loro strategia. Nulla vieta a qualcun'altro di proporre una soluzione simile e con driver "aperti".
    non+autenticato
  • hai un senso del lavoro e del denaro incredibili
    non+autenticato
  • un driver che comunque sarebbe arrivato prima o poi, come è successo per il wiimote senza contare che la licenza opensource non porta vantaggio solo all'azienda che ha commissionato la cosa ma anche ad altre aziende interessate.
    non+autenticato
  • Bell'esempio di filosofia open sorcio. Sorride)
    non+autenticato
  • con l'open sorcio non ci mangiCon la lingua fuori
    non+autenticato