Mauro Vecchio

Google, in volo col WiFi

15 milioni di passeggeri statunitensi potranno connettersi gratis a bordo. Il conto lo pagherà BigG nelle prossime festività natalizie. Mentre nel Regno Unito un regalo agli utenti lo farà Skype

Roma - Un nuovo regalo per le festività natalizie, dal motore di ricerca più usato del web a circa 15 milioni di passeggeri a stelle e strisce. A tutti coloro che voleranno verso i propri affetti, in un periodo compreso tra il prossimo 20 novembre e il secondo giorno del nuovo anno. I viaggiatori statunitensi potranno così collegarsi ad Internet comodamente seduti in aereo, con le cinture ben allacciate e una connessione senza fili totalmente gratuita.

Google ha così annunciato un accordo con tre compagnie aeree statunitensi - AirTrain Airways, Delta e Virgin America - per mettere a disposizione dei passeggeri una rete WiFi ad accesso gratuito, su un totale di circa 700 velivoli. L'azienda di Mountain View si baserà sulle attuali tecnologie di connettività in volo, offerte dal servizio GoGo del provider Aircell. Servizio in genere a pagamento, con prezzi variabili a seconda della durata del viaggio.

Ma per le prossime festività a pagare sarà BigG, che ha sottolineato come i passeggeri statunitensi possano mantenersi in contatto con le proprie famiglie, magari inviando l'ultima mail prima della classica riunione natalizia, ammesso che questi non ne stiano scappando, diretti verso lidi più tranquilli. Già l'anno scorso Google aveva offerto connessioni gratuite in più di 50 aeroporti degli Stati Uniti, oltre che nei voli della sola Virgin America.
Spostandosi sulle altre rive dell'Atlantico, Skype ha annunciato un'altra promozione a tempo, questa volta per celebrare la Settimana di Internet da poco iniziata nel Regno Unito. Tutti i cittadini d'Albione potranno accedere alla Rete attraverso hotspot pubblici, attraverso la feature Skype Access e solo con l'ultima versione del client per Mac o Windows. Buone feste connesse.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • TecnologiaWiFi, Beijing la darà gratis a tutti nel 2011Tra pochi anni la capitale cinese potrebbe affermarsi come la prima metropoli di quelle dimensioni a dotarsi di un ombrello WiFi. Alla faccia dei molti progetti falliti in Occidente
  • Digital LifeWiFi in città? Il mezzo e il finedi Alfonso Fuggetta - Condivido il fine, ma il mezzo è carente: non mi pare che le reti WiFi siano intrinsecamente sociali e aperte mentre le altre no. Dipende da come le si usa, dagli accordi in campo, da come si gestiscono
3 Commenti alla Notizia Google, in volo col WiFi
Ordina
  • Ci hanno tormentato per anni di spegnere il cellulare a bordo per non creare interferenze con gli apparati e adesso ci installano un hotspot?

    Chi me lo spiega?
    non+autenticato
  • 15 milioni di passeggeri statunitensi potranno connettersi gratis a bordo...

    ma come stiamo bene in italia che paghiamo materiale informatico il doppio rispetto agli stati uniti, dove il dollaro vale ancora qualcosa...niente iva del piffero...adsl lo paghi le meta'etc etc...chi c e stato lo sa...e risparmiatemi il solito patriottismo italico...fa cagare come quelli che vanno all'estero e vogliono mangiare italiano...patetici.

    peccato che c hanno quel presidente che s e' rivelato la solita bufala...tanto quando vanno in alto sono tutti uguali..pensano alla poltrona...peccato che ci sia ancora qualcuno convinto che la politica valga qualcosa(non credo manco ai grillini ai trulli di albero bello e qualsiasi forma politica di mangiapagnotte)
    non+autenticato
  • Bah, agli italiani basta che dai il calcio,il grande fratello e merdaset premium.. e sono tutti contenti..
    E' interessante quando il materiale informatico raggiunge l'europa e magicamente i 299 dollari diventano 299 euro Sorride
    non+autenticato