79 cents per masterizzare un brano

Lo propone Listen.com per fronteggiare gli ottimi risultati fin qui ottenuti da Apple iTunes, che offre brani a 99 centesimi di dollaro. Inizia la guerra dei prezzi tra jukebox?

Roma - "79 cents - Nuovo prezzo di masterizzazione - Il più basso in assoluto". Così la home page di Listen.com accoglie da qualche ora i visitatori interessati a comprare musica in rete.

Quei 79 centesimi sono il primo passo di una strategia dell'azienda, in procinto di essere acquisita da RealNetworks, tesa a combattere l'arrivo sul mercato della corazzata della distribuzione di musica a pagamento, Apple iTunes. Un servizio capace di vendere due milioni di brani, 99 centesimi l'uno (meno se acquistati in gruppo) nei primi dieci giorni dal lancio.

Il prezzo di riferimento è quello dello scaricamento di un unico brano che possa poi essere masterizzato dall'utente, laddove la possibilità di masterizzare viene promossa come emblema della massima flessibilità nell'ascolto della musica acquistata. Come noto, i primi jukebox a pagamento legali, appoggiati dalle major del disco, hanno limitato enormemente le possibilità di utilizzo dei brani comprati da parte dell'utente, un errore in cui Apple non è caduta.
Va detto che le differenze tra i due servizi rimangono sostanziali. Listen.com, infatti, prevede un "canone di abbonamento" per chi vuole masterizzare la musica scaricata, di 9,95 dollari al mese. Questa cifra comprende anche una serie di funzionalità di streaming, cioè di ascolto della musica in rete e la possibilità di acquistare a 79 centesimi brani da masterizzare.

Difficile pensare che i 79 centesimi non rientrino nel tentativo di catturare l'attenzione degli utenti più di quanto non abbia fatto Apple, considerando anche il fatto che per alcune settimane il prezzo era stato abbattuto con una promozione fino a 49 centesimi a brano.
65 Commenti alla Notizia 79 cents per masterizzare un brano
Ordina
  • scusa ma sono arso dalla voglia di sentire la tua risposta:

    ma tutti quei tizi loschi che ogni giorno vanno in biblioteca ,leggono, prendono libri in prestito e non pagano una lira di copyright non sarebbe meglio bruciarli tutti: sporchi ladri che non sono altro...................................................................
    andrea
    non+autenticato
  • Ho sentito ekleptical dire che chi e' bravo guadagna bene con la musica, nel mercato attuale, perche' trova chi lo pubblica. A me pare che piu' si faccia musica di qualita', piu' sia difficile piacere alla massa, semplicemente perche' il piacere dell'ascolto viene anche dall'abitudine a ritmi ed armonie.

    Cosa ne pensate? Conoscete piu' artisti validi che fanno la fame (o lavorano oltre a suonare) o artisti validi e ben affermati?

  • - Scritto da: Le-Chuck
    > Ho sentito ekleptical dire che chi e' bravo
    > guadagna bene con la musica, nel mercato
    > attuale, perche' trova chi lo pubblica. A me
    > pare che piu' si faccia musica di qualita',
    > piu' sia difficile piacere alla massa,
    > semplicemente perche' il piacere
    > dell'ascolto viene anche dall'abitudine a
    > ritmi ed armonie.
    >
    > Cosa ne pensate? Conoscete piu' artisti
    > validi che fanno la fame (o lavorano oltre a
    > suonare) o artisti validi e ben affermati?
    mah ci sono casi e casi

    ci sono musicisci preparati che vivono del loro mestiere e altrettanti che vivono facendo anche altri lavori.
    io rientro tra i primi, pero' ti posso dire che ci sono anche una marea di personaggi che non sono preparati per niente ma hanno soldi per "comprarsi" le referenze.
    ne conosco tanti pero' preparati davvero quindi occorre ottimismo!
    A bocca aperta
  • > Ho sentito ekleptical dire che chi e' bravo
    > guadagna bene con la musica, nel mercato
    > attuale, perche' trova chi lo pubblica. A me
    > pare che piu' si faccia musica di qualita',
    > piu' sia difficile piacere alla massa,

    E ci si farà pubblicare da etichette di nicchia o da major che ritengono di pregio avere certi artisti o che curano particolarmente per passione storica determinati ambiti.

    Chi fa musica di quealità finisce sempre per guadaganre decentemente. Non avrà il jet personale come i Metallica, ma non deve nemmeno preoccuparsi all'arrivo delle bollete di fine mese.


    > Cosa ne pensate? Conoscete piu' artisti
    > validi che fanno la fame (o lavorano oltre a
    > suonare) o artisti validi e ben affermati?

    Nessun artista valido lavora e suona. A meno che non sia ancora immaturo o "da scoprire" da parte di qualche talent scout.

    Le case disco sono imprese e come tali non si fanno mai scappare una possibilità di guadagno in più, ricordatevelo.

  • - Scritto da: Ekleptical
    > > Ho sentito ekleptical dire che chi e'
    > bravo
    > > guadagna bene con la musica, nel mercato
    > > attuale, perche' trova chi lo pubblica. A
    > me
    > > pare che piu' si faccia musica di
    > qualita',
    > > piu' sia difficile piacere alla massa,
    >
    > E ci si farà pubblicare da etichette di
    > nicchia o da major che ritengono di pregio
    > avere certi artisti o che curano
    > particolarmente per passione storica
    > determinati ambiti.

    Ekleptical, guarda che casa Sonica è fallita.

    >
    > Chi fa musica di quealità finisce sempre per
    > guadaganre decentemente.

    Eeeeh! i Malfunk per esempio. Perso il cantante famoso, persa la notorietà. Fanno concerti da 500 persone ora.

    > Non avrà il jet
    > personale come i Metallica, ma non deve
    > nemmeno preoccuparsi all'arrivo delle
    > bollete di fine mese.
    >

    Ma ne sei così convinto? A me non pare che sia vero. Nel senso: si ti pubblicano, ma la pubblicità? Chi ti manda in radio? NESSUNO.

    >
    > > Cosa ne pensate? Conoscete piu' artisti
    > > validi che fanno la fame (o lavorano
    > oltre a
    > > suonare) o artisti validi e ben affermati?
    >
    > Nessun artista valido lavora e suona. A meno
    > che non sia ancora immaturo o "da scoprire"
    > da parte di qualche talent scout.
    >
    > Le case disco sono imprese e come tali non
    > si fanno mai scappare una possibilità di
    > guadagno in più, ricordatevelo.

    Io non ho mai sentito Ferretti in radio, e mai sentito i CSI in radio se non all'epoca del disco d'oro.

    Nè ho mai visto i Marlene Kuntz in tv prima del singolo con Skin. Eppure avevano una casa discografica. Però non vendevano tanto da mangiare, nè loro nè i CSI.

    A me pare che senza i media, che non hai se non sei nel giro del commercio, non ti fai conoscere e non sei nessuno purtroppo.
  • abbassare il prezzo del CD?

    i cd non si vendono perchè costano tanto...
    se vendessero i cd a 5 euro togliendo SIAE e altre tasse del piffero i cd si vendono e cosi eliminano anche la copia illegale perche i cd masterizzati li paghi appena meno.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > abbassare il prezzo del CD?
    >
    > i cd non si vendono perchè costano tanto...
    > se vendessero i cd a 5 euro togliendo SIAE e
    > altre tasse del piffero i cd si vendono e
    > cosi eliminano anche la copia illegale
    > perche i cd masterizzati li paghi appena
    > meno.
    >

    No, non lo hanno capito per venti anni, vuoi che lo capiscano ora? LOL, sono teste vuote cosa vuoi che capiscano?
    non+autenticato
  • dunque, io compro degli mp3, regolarmente acquistati chessso... da mp3.com, da vitaminic, da chiunque altro...
    Per ascoltarmeli posso:
    schiaffarli nel device mp3 - e non si e' capito bene neanche se è poi legale avere un affare del genere...
    sbattermeli su un cd, perche' magari non ho un lettore mp3 portatile, che pero' a quel punto diventa illegale.

    Se poi vado a fare il dj, e magari questi servizi sono proprio ottimi per comprare quei brani hit di cui uno ha tanto bisogno, come cazzo faccio a provare che l'mp3 o il wma e' originale?!?!? mi tengo tutte le fatture stampate da pc?

    Da notare che ho il sospetto che la stessa cosa valga per i cd di importazione, privo del famigerato bollino.
    mah
    non+autenticato
  • > Da notare che ho il sospetto che la stessa
    > cosa valga per i cd di importazione, privo
    > del famigerato bollino.
    > mah

    E' un problema strettamente italiano. Infatti il bollino non si è mai visto in nessun altro paese del mondo.
    Sarebbe ora di abolirlo!
    E' solo una scusa SIAE per riscuotere una tassa indebita!
  • Leggevo nei commenti di notizie dei giorni scorsi che qualcuno diceva che 15 e passa ? per un cd sono troppi perchè negli 8 - 9 brani contenuti, ce ne sono solo 1 o 2 decenti.

    E dunque? Scaricatevi solo quelli che ritenete decenti e ignorate gli altri, così non spenderete 7 ? per una cosa che non vi soddisfa, invece con poco più di 2 ? avrete esattamente ciò che volete.

  • - Scritto da: Locke
    > Leggevo nei commenti di notizie dei giorni
    > scorsi che qualcuno diceva che 15 e passa ?
    > per un cd sono troppi perchè negli 8 - 9
    > brani contenuti, ce ne sono solo 1 o 2
    > decenti.
    >
    > E dunque? Scaricatevi solo quelli che
    > ritenete decenti e ignorate gli altri, così
    > non spenderete 7 ? per una cosa che non vi
    > soddisfa, invece con poco più di 2 ? avrete
    > esattamente ciò che volete.

    Infatti è a quella fascia di persone che sono destinati quei servizi.
    non+autenticato
  • > Infatti è a quella fascia di persone che
    > sono destinati quei servizi.

    Beh, gli altri, a cosa puntano? A compare il CD intero, anche per un pezzo solo e ignorare il resto, tanto per avere il CD copiato dal marocchino, che fa chic?

    Mi sembra una fascia un filino ampia!!

  • - Scritto da: Ekleptical
    > > Infatti è a quella fascia di persone che
    > > sono destinati quei servizi.
    >
    > Beh, gli altri, a cosa puntano? A compare il
    > CD intero, anche per un pezzo solo e
    > ignorare il resto, tanto per avere il CD
    > copiato dal marocchino, che fa chic?
    >
    > Mi sembra una fascia un filino ampia!!

    Chiarisco: penso che la massa di persone che acquistano cd da discoteca e/o di musica "da sanremo" lo fanno per avere il singolo che, dopo un po' di pubblicità, gli è rimasto nella testa.

    Infatti quelle persone acquistano più volentieri le compilation!

    Se ci associ il fatto che scaricare da p2p richiede un po' di smanettoneria, capisci che il business è fatto! Voglio il nuovo singolo? 79 cents. Giuro che se fossi amante dei singoli, sarei già un abbonato, altro che perdite di tempo col p2p (che di tempo ne fa perdere tantissimo).

    Invece se voglio il cd di ferretti, tanto per chiarire che sono quello dell'altra voltaSorride, non lo trovo nè sul p2p nè dal marocchino. E infatti il cd di ferretti lo conoscono solo pochi eletti! Però se me lo voglio comprare online ci spendo 8 euro senza avere librettino dei testi e confezione, più un'ora di scaricamento, più il fatto che lo devo masterizzare, facciamo 10 euro e tagliamo la testa al toro.

    Che il cd di ferretti li vale, però con la confezione...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Ekleptical
    > > > Infatti è a quella fascia di persone
    > che
    > > > sono destinati quei servizi.
    > >
    > > Beh, gli altri, a cosa puntano? A compare
    > il
    > > CD intero, anche per un pezzo solo e
    > > ignorare il resto, tanto per avere il CD
    > > copiato dal marocchino, che fa chic?
    > >
    > > Mi sembra una fascia un filino ampia!!
    >
    > Chiarisco: penso che la massa di persone che
    > acquistano cd da discoteca e/o di musica "da
    > sanremo" lo fanno per avere il singolo che,
    > dopo un po' di pubblicità, gli è rimasto
    > nella testa.
    >
    > Infatti quelle persone acquistano più
    > volentieri le compilation!
    >
    > Se ci associ il fatto che scaricare da p2p
    > richiede un po' di smanettoneria, capisci
    > che il business è fatto! Voglio il nuovo
    > singolo? 79 cents. Giuro che se fossi amante
    > dei singoli, sarei già un abbonato, altro
    > che perdite di tempo col p2p (che di tempo
    > ne fa perdere tantissimo).
    >
    > Invece se voglio il cd di ferretti, tanto
    > per chiarire che sono quello dell'altra
    > voltaSorride, non lo trovo nè sul p2p nè dal
    > marocchino. E infatti il cd di ferretti lo
    > conoscono solo pochi eletti!

    Si vede che non hai fastweb, eh? =)))))))


    Però se me lo
    > voglio comprare online ci spendo 8 euro
    > senza avere librettino dei testi e
    > confezione, più un'ora di scaricamento, più
    > il fatto che lo devo masterizzare, facciamo
    > 10 euro e tagliamo la testa al toro.
    >
    > Che il cd di ferretti li vale, però con la
    > confezione...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)