Alfonso Maruccia

YouTube e le ricerche consapevoli

Infusione di semantica nel Tubo di Google per ricerche sempre più precise. Perché il contenuto di un video non necessariamente corrisponde al suo titolo. Spettatori e inserzionisti lo sanno

Roma - YouTube, il portalone video che ha recentemente raggiunto la ragguardevole cifra di un miliardo di sottoscrizioni, sperimenta con ricerche "raffinate" in grado di fornire risultati maggiormente corrispondenti a quello che gli utenti-spettatori desiderano realmente vedere. Alla base della nuova sperimentazione ci sono i "topic" trattati in ogni video, un elemento in cui fluiscono complesse analisi di tutte le informazioni disponibili.

Attualmente offerta come funzionalità sperimentale su TestTube, i topic di YouTube vengono elencati in alto nei risultati di ricerca e sono il risultato dell'analisi di commenti, abitudini di fruizione dei video e altri elementi, alla caccia dei contenuti maggiormente corrispondenti alle keyword ricercate.

Come spiega l'ingegnere Palash Nandy nel briefing sulla nuova funzionalità alla stampa d'oltreoceano, i topic di YouTube sono il nuovo strumento che Google si è inventata per sopperire alle difficoltà della ricerca applicata ai contenuti video. "Quando sei alla ricerca di intrattenimento, e cerchi qualcosa tipo "video divertenti" - dice Nandy - come potrebbe YouTube sapere che cosa è realmente divertente, e che cosa è semplicemente stupido eppure etichettato divertente lol! da qualche utente?".
Per quanto possa risultare interessante per una vasta parte di pubblico, la funzionalità è attualmente confinata all'interno della sandbox sperimentale di TestTube e non si hanno notizie circa la volontà di Mountain View di implementarla direttamente su YouTube. Altrettanto sconosciuto - ancorché prevedibile - è l'interesse dei pubblicitari per una caratteristica che ben si sposa con i modelli di business che hanno sin qui reso grande (anzi gigante) il moloch del Googleplex.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaDove sta andando il searchI ricercatori scavano nei log anonimi e setacciano centinaia di milioni di pagine web, estraendone correlazioni semantiche e modelli teorici. Utili a predire quando un utente può avere bisogno di aiuto
  • Digital LifeBing cerca di tutto un po'Oltre ad alcune nuove sezioni, gli ultimi ritocchi al motore decisionale includono una più stretta interazione con Wolfram Alpha
  • AttualitàYouTube, un miliardo di sottoscrizioniRaggiunto un numero impressionante di singoli click sull'apposito bottone in giallo, fondamentale per seguire i vari aggiornamenti degli innumerevoli canali video sul Tubo