Roberto Pulito

Un ARM con l'OpenCL

Il chipmaker britannico realizza un nuovo processore grafico che supporta le CPU quad-core e la computazione GPGPU, anche in mobilità. Consumi ridotti, potenza aumentata

Roma - L'inarrestabile ARM annuncia la disponibilità della nuova GPU Mali-T604, chip grafico mobile embedded, cinque volte più potente del Mali attualmente disponibile. Il nuovo processore grafico supporta le CPU quad-core ma richiede meno energia e una minore banda di memoria, rispetto al passato. Supporta inoltre le OpenGL, alcune funzioni delle DirectX Windows CE e le API OpenCL per la computazione GPGPU.

In parole povere, con l'aiuto di Mali-T604 le applicazioni di smartphone, tablet, console e set-top box potranno utilizzare l'accelerazione hardware via GPU per accelerare i loro task. Abbinato al futuro processore multi-core mobile Cortex A15, il chip proposto dalla ARM si pone come un diretto concorrente del SoC Tegra 2 NVidia, che cerca di trovare l'equilibrio perfetto tra potenza, consumi e dissipazione.

Basato su architettura ARM Midgard di nuova generazione, il Mali-T604 si presenta con uno shader core basato su architettura "tri-pipe", che utilizza tre diversi tipi di pipeline per l'esecuzione, ed integra un supporto per le tecniche anti-aliasing full-scene, che arriva fino a 16x. I partner che già sfruttano le tecnologie del chipmaker britannico, come Samsung, potranno iniziare fin da subito ad utilizzare questo nuovo prodotto.

Anche l'azienda coreana ha presentato un nuovo chip mobile. Si chiama Orion ed basato sull´architettura ARM Cortex-A9. Prodotto a 45nm, rappresenta un netto passo avanti rispetto alla precedente architettura A8, soprattutto dal punto di vista dei consumi. Gira alla frequenza di 1GHz, può controllare un secondo display collegato via HDMI, ed è ovviamente compatibile con la GPU Mali-400.

Roberto Pulito
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Un ARM con l'OpenCL
Ordina