Claudio Tamburrino

Google, ossessione social

Mountain View avrebbe fatto due offerte per acquistare Twitter. E intanto punta a Groupon. Nella speranza di mettere finalmente un servizio di questo tipo nel suo paniere

Roma - I tentativi di BigG di portare al grande pubblico un servizio social non sono andati benissimo. Ma se il social network che Mountain View brama costruire esistesse già? Secondo quanto riferito da una fonte, infatti, Google avrebbe tentato quest'anno di acquistare Twitter, mettendo sul banco 2,5 miliardi di dollari (rifiutati, addirittura, come "un'offesa"). E alzando, secondo un'altra fonte, poco meno di tre mesi la sua offerta a 4 miliardi.

All'inseguimento dei cinguettii ci sarebbe poi anche Microsoft. Non è un fatto inusuale che le grandi aziende IT tentino, informalmente, un approccio nei confronti di una startup come Twitter, caratterizzata da grande successo ancora da monetizzare: tuttavia è interessante collegare il possibile affare con gli accordi che queste due aziende stanno stringendo per integrare i flussi di dati provenienti dal servizio di microblogging ai rispettivi motori di ricerca.

Google, poi, è ancora alla ricerca del suo social network: da un lato per ribattere a Facebook che si sta facendo sempre più prepotentemente avanti in settori che, finora, non gli competevano (arrivando a pestare, di fatto, i piedi a Mountain View), dall'altro per principio, dal momento che sono anni che ci prova. L'ultimo tentativo in ordine cronologico, Google Buzz, proprio da Twitter prendeva alcune delle sue caratteristiche fondamentali.
Intanto Mountain View continua con le sue acquisizioni di aziende in vari settori e sarebbe ora in trattativa per Groupon, il sito di offerte giornaliere a livello locale. E che, fattore che potrebbe per l'appunto stuzzicare ulteriormente BigG, ha anche alcuni elementi social: un modello commerciale a cui Google era già stata interessata (e frustrata nel suo desiderio) quando tentava l'acquisto di Yelp.

Possibili concorrenti interessati sarebbero poi eBay, Amazon e Microsoft. L'affare dovrebbe in ogni caso valere più dei tre miliardi di dollari offerti poco tempo fa da Yahoo! e rifiutati da Groupon.

Tra Google e Groupon, poi, l'incognita antitrust, che aveva già rischiato di fermare l'acquisto (da appena 750 milioni di dollari) di AdMob e che minaccia ancora di fermare quello di ITA, l'azienda strategica nel mercato dei biglietti aerei che vale 800 milioni di dollari.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàFacebook, messaggi per tuttiNon una email-killer, ma un sistema che integra posta elettronica, messaggi e SMS: magari approfittando del nuovo @facebook.com. Il dado è tratto, Google (e tutti gli altri) è avvisata
  • BusinessTwitter, frustrazioni cinguettantiL'ormai ex-CEO Evan Williams ha espresso tutto il suo disappunto per la mancata integrazione di Facebook. I due giganti social continuerebbero a guardarsi con diffidenza. Mentre quello cinguettante pensa a come far soldi
  • TecnologiaPath, non più social ma personal networkAnnunciato il lancio di una nuova piattaforma che permetterà ai suoi utenti di condividere i contenuti con cerchie più ristrette di amici. Dite no al caos di Facebook e Twitter
13 Commenti alla Notizia Google, ossessione social
Ordina
  • "Google, poi, è ancora alla ricerca del suo social network"
    Non capisco questa affermazione: c'è già Orkut o sbaglio (con parecchi utenti al suo attivo, praticamente tutto il Brasile lo usa)?
  • Ennesima diatriba google-facebook. Onestamente iniziamo ad averne piene le scatole.
    Uno dei due siti serve a qualcosa.
    L'altro è solo un perditempo per gente debosciata, voyeuristica e depressa.
    Manca twitter, il capolavoro, la dimostrazione che l'imbecille medio di oggi non riesce a produrre pensieri superiori a 140 caratteri. Il cervello si sta atrofizzando progressivamente, fino a quando non ci troveremo in tanti bei cassettoni metallici con un bel tubo nel cranio, connessi a tutto, tranne che con sè stessi.
    la parte divertente è vedere la gente che passa ore e ore a lavorare per facebook, perché é questo che fate quando state lì a fare i data entry per loro, state lavorando per facebook. Gratis.

    social qui, social lì...tutta aria fritta.
    non+autenticato
  • Google si deve dare una mossa, perchè sta per perdere il trono di primo sito del mondo.
    E' di oggi la notizia che negli usa una pagina su 4 è di Facebook.
    Su questo link c'è un'analisi dei dati di Alexa che dimostra questo andamento
    http://www.e-minds.it/blog.aspx?id=55
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antonio
    > Google si deve dare una mossa, perchè sta per
    > perdere il trono di primo sito del
    > mondo.
    > E' di oggi la notizia che negli usa una pagina su
    > 4 è di
    > Facebook.
    > Su questo link c'è un'analisi dei dati di Alexa
    > che dimostra questo
    > andamento
    > http://www.e-minds.it/blog.aspx?id=55
    darsi una mossa in cosa scusa? google è un motore di ricerca,solo quello.
    Aggiungi a quei dati anche youtube vediamo quanto manca ancora a fb per sorpassarlo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: asd
    > - Scritto da: Antonio
    > > Google si deve dare una mossa, perchè sta per
    > > perdere il trono di primo sito del
    > > mondo.
    > > E' di oggi la notizia che negli usa una pagina
    > su
    > > 4 è di
    > > Facebook.
    > > Su questo link c'è un'analisi dei dati di Alexa
    > > che dimostra questo
    > > andamento
    > > http://www.e-minds.it/blog.aspx?id=55
    > darsi una mossa in cosa scusa? google è un motore
    > di ricerca,solo
    > quello.
    > Aggiungi a quei dati anche youtube vediamo quanto
    > manca ancora a fb per
    > sorpassarlo...
    ah dimenticavo guarda il grafico di google e quello di youtube,è incredibile come siamo speculariSorpresa
    non+autenticato
  • Certo Google ha anche youtube, che però è noto per la sua scarsa profittabilità. Youtube ha costi enormi, e non so se sono arrivati a pareggiare il bilancio. Sono stati per anni in perdita.
    Facebook è il sito che ha, fra i grandi, il più alto tasso di crescita. E soprattutto sta diventando molto interessante per le aziende per farsi promozione e pubblicità, contando sul passaparola.
    Già adesso Facebook ha tre volte il tempo sul sito di google.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antonio
    > Certo Google ha anche youtube, che però è noto
    > per la sua scarsa profittabilità. Youtube ha
    > costi enormi, e non so se sono arrivati a
    > pareggiare il bilancio. Sono stati per anni in
    > perdita.
    > Facebook è il sito che ha, fra i grandi, il più
    > alto tasso di crescita. E soprattutto sta
    > diventando molto interessante per le aziende per
    > farsi promozione e pubblicità, contando sul
    > passaparola.
    > Già adesso Facebook ha tre volte il tempo sul
    > sito di
    > google.

    Ma scusa,mi sembra normalissimo che google abbia minor tempo di facebook... te lo ripeto,google è un motore di ricerca e basta,di per se quello è il tipo di sito che ha il minor tempo di presenza dell'utente a sessione in assoluto e ti dirò di più,per un motore di ricerca meno l'utente sta su di esso per una cosa più vuol dire che esso funziona perchè molto probabilmente (soprattutto se parliamo di google) l'utente ha trovato quello che cercava e quindi è uscito da esso per andare al risultato.

    Esiste solo un caso per cui google potrebbe perdere di importanza rispetto a facebook e cioè quello nel quale facebook sostituisce l'intera internet,cosa che,salvo risvolti inattesi, non accadrà mai.Sorride

    Comunque si se non sbaglio yt era andato in positivo poco tempo fa.
    non+autenticato
  • Facebook Mi ricorda un poco i Borg, sembra che ogni resistenza sia inutile, tra poco come per l'iPhone diventerà un Obbligo più che un servizio facoltativo.

    Ogni Resistenza Sarà Inutile !!!
    Sarete Assimilati !
    Be&O
    1121
  • - Scritto da: formichiere
    > a proposito
    >
    > http://tinyurl.com/2df69gw
    ecco esattamente,facebook è solo un giardino recintato che va di moda ,il quale a parte login integrati e pulsanti "mi piace" presenti un po dappertutto, non potrà mai diventare quello che non è e cioè internetSorride
    non+autenticato
  • Google è una grande azienda che fa un sacco di cose oltre al motore di ricerca. ha in mano l'advertising, le mappe, le email, e facebook piano piano sta mettendo le mani su tutto, e dalla sua parte ha gia un parco clienti enorme fidelizzato.
  • in effetti twitter con qualche modifica può diventare un clone di facebook
    non+autenticato
  • - Scritto da: banca
    > in effetti twitter con qualche modifica può
    > diventare un clone di
    > facebook

    o viceversa

    anche se sinceramente il microblogging e' complementare e piu' funzionale oltre che meno invasivo (meno kazz@ate e meno tempo perso) di fb
    non+autenticato