Siti, solo uno su quattro guadagna qualcosa

Uno studio mette in evidenza ciò che sta emergendo da qualche tempo in modo dirompente: solo un sito su quattro riesce ad incassare più di quanto spende. E questo vale per tutto ciò che è editoria online. Brividi

New York (USA) - Sono davvero pochi i siti Internet americani che riescono a far entrare in cassa più denari di quanti ne vengono spesi. Secondo una ricerca di ActiveMedia Research, solo il 25 per cento dei siti ottiene dei profitti. Si tratta di dati che riguardano gli USA e dunque riflettono le tendenze del più maturo dei "mercati Internet".

Gli esperti dell'osservatorio di rilevazione hanno preso in esame l'intero spettro delle attività editoriali online, da quelle basate sulle fornitura di informazione ai media distribuiti via Internet, ai portali e via dicendo. Il risultato è piuttosto sconfortante, sebbene il 29 per cento di questi siti ritenga di poter iniziare a guadagnare qualcosa entro un anno...

Di interesse anche il fatto che il 52 per cento del fatturato di queste attività derivi dalla pubblicità contro il 46 per cento derivante dalla vendita di prodotti o servizi. Secondo ActivMedia: "La metà dei siti che offrono contenuti editoriali su Web sono ben radicati sulla Rete. Questi siti sono molto attivi e ricevono moltissime visite se paragonati ad altri siti".
Il problema per tutti, sembrano suggerire gli esperti, è il duro lavoro che richiede il continuo aggiornamento dei contenuti: "Un terzo di questi siti sviluppa contenuti quotidianamente e un altro terzo lo fa settimanalmente, molto più di altri generi di business elettronici".

Segnale positivo quello per i siti "storici": il 42 per cento dei siti che sono online da più di tre anni ha già superato la boa della redditività ed è in positivo.
TAG: mondo
6 Commenti alla Notizia Siti, solo uno su quattro guadagna qualcosa
Ordina
  • L'esplosione di internet ha causato una sindrome di accaparramento domini con conseguente realizzazione di siti e amenità varie.
    Ma ragionateci:
    3 anni fa chi conosceva internet?
    Come è possibile che in 2-3 anni si possa capire e assorbirne la filosofia ?
    La massa non può essere recettiva in questo senso, e il fallimento delle tante iniziative web è solamente all'inizio.
    Sono nati 3000 portali (ora si chiamano così) che propongono le stesse inutili ricette.
    Ci sono siti di società anche famose che non funzionano magari con netscape, altri impiegano tecnologie bufala come il flash su connessioni lente regalando tempi di attesa incalcolabili, altri siti sono fatti male, riempiti con oggettini javascript copiati a spasso per il web che spesso non funzionano.
    Internet è una disciplina non è una bufala, ragazzi, occorrono anni per digerire i protocolli e capirne il funzionamento!!!!!
    Internet si chiama unix, e chi conosce questo sistema operativo sa benissimo cosa voglio dire!
    Si scrive poi di pentium 4 di UMTS di frequenze mirabolanti, ma sapete che i vari servizi xDSL ancora non sono disponibili in gran parte del paese e che le varie flat ISDN si sono rivelate una fregatura : come è possibile che possa funzionare UMTS oppure sfruttare profiquamente un P4 in rete ??????
    Vi siete mai chiesti su quali macchine girano i vostri bei siti ???
    Sapete che per realizzare un router (che svolge le stesse funzioni di un cisco 360x)basta un 386 40Mhz con 8mb di ram di 10 anni fa??
    Questa carenza (non so fino a che punto voluta)di informazioni , porta la massa che infondo infondo non è proprio scema a notare le palesi incongruenze e di conseguenza a stancarsi delle cazzate che le vengono propinate in maniera efferrata, ma ripeto: siamo solo all'inizio e ne vedremo fortunatamente delle belle !!!
    non+autenticato
  • In tema di siti e portali che non guadagnano, è di qualche giorno fa l'uscita sul Barbieredellasera della notizia di 100 licenziamenti (su 160) al portale Jumpy. Possibile che nessuno ne parli, manco qui? I giornalisti del Barbiere hanno toppato clamorosamente oppure si è deciso che parlare dei 100 licenziamenti berlusconiani è cosa da non farsi in campagna elettorale??
    non+autenticato
  • ... sinceramente che Punto Informatico sia compreso in quel 42%.

    Bravi ragazzi, continuate così perché fate da sempre un ottimo lavoro, so cosa vuol dire, nel mio piccolo, manutenere un sito del genere.
    non+autenticato
  • Volelo sapere cosa guadagna Punto Informatico in cambio del fantastico servizio di News che ci fornisce ogni giorno.
    non+autenticato
  • secondo me pochissimo, per questo sono eroici.

    - Scritto da: Alessandro
    > Volelo sapere cosa guadagna Punto
    > Informatico in cambio del fantastico
    > servizio di News che ci fornisce ogni
    > giorno.
    non+autenticato

  • se ci metti l'indirizzo magari ti rispondono in privato.

    cmq ci guadagnano con la pubblicità.
    e sono in quattro gatti!


    Sono quattro gatti bravissimi comunque!
    Sorride
    non+autenticato