Claudio Tamburrino

911 via SMS

Il numero d'emergenza statunitense č pronto anche a richieste di soccorso che non giungano con una telefonata

Roma - La Federal Communications Commission (FCC) ha proposto alcuni importanti cambiamenti per il 911, il numero di telefono d'emergenza che negli Stati Uniti serve a contattare ambulanza e polizia.

Il progetto chiamato Next Gen 911, patrocinato dal Dipartimento dei Trasporti, intende integrare al servizio tradizionale la possibilità di interagire con SMS, video streaming, allarmi automatici o sensori medici.

Da un lato c'è la consapevolezza che alcuni cittadini, in particolare i giovani, neanche pensano alla chiamata, dall'altro si tiene conto che in alcune situazioni (come nei casi di ostaggio) un'interazione vocale può essere pericolosa per la persona coinvolta. L'esempio che fa la stessa FCC è quello della strage del Virginia Tech campus, in cui uno studente fuori controllo ha sparato all'impazzata e ucciso 32 persone: la situazione tragica non ha permesso immediatamente ai testimoni/vittime di raggiungere il cellulare, avvicinarlo ed effettuare una chiamata.
Così, dopo l'introduzione del tracciamento GPS, le autorità pensano ad altre tecnologie. E oltre agli SMS l'idea è quella di aprire a video e sensori medici possono velocizzare la comprensione della situazione: la tempestività, in molti casi, è vitale.

La tempistica del progetto non è ancora conosciuta, né come avverrà il cambiamento, se su richiesta delle autorità federali o su suggerimento alle singole autorità locali.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
6 Commenti alla Notizia 911 via SMS
Ordina