UMTS, si preparano Blu e LTS

I due operatori sono a caccia di soci per concorrere alla gara del secolo per quanto riguarda il wireless. Blu cerca in Europa mentre LTS pare disponga di un partner americano

Roma - Si avvicina la gara per le licenze dell'ultrabanda wireless UMTS e aumentano di conseguenza i movimenti degli operatori interessati a conquistare una delle cinque licenze che il Ministero delle Comunicazioni mette in palio. Da settimane sono in movimento Wind e RAI, aziende che forse concorreranno insieme.

Ieri ha parlato il presidente di Blu, Giancarlo Elia Valori, già amministratore delegato della controllante Autostrade, spiegando: "Vogliamo dei grossi partner che rappresentino gli interessi nazionali prima di tutto e poi i grandi interessi europei perché il nostro sistema deve essere integrato". Per la realizzazione del servizio, Valori ha spiegato che "nei prossimi giorni inizieremo la sperimentazione, e siamo già pronti a livello nazionale". La commercializzazione del sistema per quanto riguarda Blu, ha sostenuto Valori, avverrà "molto prima di giugno, secondo i programmi stabiliti".

Anche l'operatore siciliano LTS (Infotel Italia e Teli Network) ha iniziato le sue operazioni. Come ha spiegato l'amministratore delegato Giuseppe Luongo, gli obiettivi sono "arrivare in Borsa entro il 2000 e partecipare alla gara per le licenze UMTS, insieme ad un nuovo socio americano che dovrebbe arrivare entro giugno".
TAG: italia