Roberto Pulito

2015, fuga dalla VGA

Dopo oltre 20 anni di onorato servizio, LVDS, DVI e VGA si preparano ad andare in pensione. Dal 2015 i colossi dell'hardware e dell'elettronica di consumo punteranno tutto sull'output digitale

Roma - Il passaggio dall'analogico al digitale non sarà davvero completo finché continueranno a girare per casa SCART, cavetti RCA e tutte quelle connessioni basate sul vecchio LVDS (low voltage differential signaling technology). AMD, Intel, Dell, Lenovo, Samsung e LG contano di abbandonare le connessioni di visualizzazione analogica, come la VGA, dall'anno 2015. Anche il DVI (Digital Visual Interface) andrà in pensione entro quella data, per fare spazio ai "giovani" più versatili e performanti.

Gli standard HDMI e DisplayPort si diffonderanno sempre di più tra i monitor e le motherboard di domani. Del resto, l'uso di queste connessioni digitali consente di raggiungere l'alta risoluzione su pannelli ancora più sottili, che restituiscono colori più profondi, rispetto a quelli del vecchio VGA. Probabilmente, la tecnologia Video Graphics Array continuerà a vivere come alternativa, in alcuni prodotti mainstream dedicati agli uffici.

La fase di transizione passerà dai classici adattatori certificati, che continueranno ad assicurare una certa compatibilità con l'hardware meno aggiornato. Lo scopo ultimo è comunque quello di trasformare il DisplayPort 1.2 nell'output ideale per i monitor PC, e di incoronare l'HDMI 1.4a come il nuovo Re della connettività televisiva.
I principali produttori di display sembrano tutti uniti in questa transizione, ma l'avanzata della nuova era digitale è ostruita da Rambus, che possiede i brevetti dietro alla tecnologia DisplayPort. Secondo il noto produttore di semiconduttori, chi utilizza questo standard di trasmissione sta violando le sue proprietà intellettuali.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • AttualitàRambus, patent litigation reloadedNuova puntata dell'eterna contesa giudiziaria tra Rambus, i suoi brevetti, e il resto del mondo. I motivi del contendere si allargano ora ai chipset, interfacce e memorie variamente assortite
  • AttualitàH.264 è libero, ma non per tuttiMossa diretta a scardinare le posizioni di Mozilla e Opera nella guerra dei codec, e per sfidare Google e VP8. Accoglienza tiepida per la notizia, la partita č ancora tutta da giocare
41 Commenti alla Notizia 2015, fuga dalla VGA
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)