Mauro Vecchio

Gioco d'azzardo, gli Italiani lo fanno online

Sempre più navigatori si dirigono verso scommesse e giochi d'abilità come il poker sul web. Raccolto il 30 per cento in più rispetto al 2009. La Rete amplifica anche la dipendenza

Roma - C'è chi ha inserito l'attuale crisi economica tra le principali motivazioni che spingerebbero un numero sempre più cospicuo di italiani verso i giochi e le scommesse online. Un trend recentemente evidenziato da un comunicato stampa dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (Aams), che ha presentato alcuni dati sul cosiddetto gioco a distanza.

Un'analisi aggiornata alla fine dello scorso novembre, partita da alcuni dei suoi principali settori: scommesse sportive a quota fissa e ippiche, lotterie istantanee (tipo gratta e vinci) e giochi d'abilità (esempio: il poker). Ma anche concorsi ad estrazione come superenalotto, superstar e Win for Life.

Particolarmente redditizio si è rivelato il settore dei giochi d'abilità online, evidentemente trascinato dai principali siti legati al poker. La raccolta complessiva ha visto un incremento del 37,4 per cento rispetto al 2009, con un fatturato di quasi 3 miliardi di euro.
Simile è stato l'incremento relativo alla raccolta complessiva dei giochi a distanza: il 30 per cento in più rispetto alla fine del 2009. O anche 4,4 miliardi di euro contro i 3,7 dell'anno precedente. L'attuale media giornaliera di raccolta è pari a circa 14 milioni di euro.

Aams ha poi presentato - insieme a Lottomatica e Università "La Sapienza" di Roma - i principali dettagli di uno studio che cerca di analizzare tutti quei comportamenti definiti "a rischio" in ambito ludico. Ovvero tutte quelle persone adulte che non riescono a frenare gli istinti, lanciandosi nel gioco e soprattutto tra le braccia della dea bendata.

Lo studio è partito da un campione di 2mila soggetti adulti (18-74 anni), arrivando alla conclusione che circa l'1 per cento dell'intera popolazione del Belpaese soffre di comportamenti compulsivi legati al gioco. Una stima che salirebbe sul web, dove un giocatore su dieci sarebbe a rischio dipendenza, soprattutto da giochi d'abilità come il poker online.

Pare che 1,3 milioni di italiani abbiano puntato soldi veri sul web negli ultimi tre mesi. Lo studio ha inoltre tracciato una sorta di identikit del giocatore malato: al 78 per cento maschio, single e con almeno un genitore ad aver avuto problemi analoghi. Il problema risiederebbe nella scarsa capacità di gestire il denaro.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàGestione dei diritti, di viaggi e di videopokerMentre la SIAE australiana spende più in salari e trasferte di lavoro che in compensi agli autori, la SIAE del Belpaese allunga la sua ombra. Sugli apparecchi d'intrattenimento nei bar
  • Diritto & InternetItalia, al via i poker onlineSi chiamano giochi di abilità: sta per partire la seconda fase di una piccola revolution. Potranno proporli su web soltanto le società autorizzate che seguono le regole stabilite dai Monopoli. Il giro d'affari previsto è colossale
  • AttualitàIl MMORPG rende schiaviE l'azienda che lo produce deve pagare. Le denuncia di un cittadino hawaiano: Lineage II è una droga. E il publisher non avverte che nuoce gravemente alla salute
40 Commenti alla Notizia Gioco d'azzardo, gli Italiani lo fanno online
Ordina
  • Era davvero l'unico gioco di bravura.
    Le vincite non erano altissime, ma questo non significa che erano un male.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Frigghenaue i
    > Era davvero l'unico gioco di bravura.
    > Le vincite non erano altissime, ma questo non
    > significa che erano un
    > male.

    Mah, a poker si può vincere (e parlo di guadagni - perdite globali, non di vincite singole) a lungo termine se sei tra i migliori, per Totocalcio si può dire lo stesso? Direi di no, primo perchè troppo tassato, e secondo le "estrazioni" sono troppo rare per compensare la sfortuna con l'abilità a predire i risultati.
  • - Scritto da: Frigghenaue i
    > Era davvero l'unico gioco di bravura.
    > Le vincite non erano altissime, ma questo non
    > significa che erano un
    > male.

    Urca, ma mica ha chiuso il totocalcio!
    http://www.calcio.sisal.it/pages/totocalcio/prossi...
    Scopro ora che ci sono 14 partite, e alcune internazionali ^^
    Funz
    13021
  • Sui forum di economia si è soliti equiparare il Poker Online al Trading Online. Non c'è molta differenza, è un gioco statistico dove chi non conosce le probabilità ci va sotto. Il resto sono tutti giochi di fortuna.
    non+autenticato
  • O 98, non ricordo, quelli dello scandalo delle concessionarie di slot-machines, sono poi rientrati o condonati?
    Teo_
    2666
  • Ecco, finisce non finisce come al solito... A bocca storta

    - Scritto da: ciccio pasticcio
    > http://www.nocensura.com/2010/12/truffa-delle-slot
    Teo_
    2666
  • ... qua c'e' gente che parla e non sa niente del poker online.
    C'e' gente che fa una marea di soldi col poker online sfruttando
    il 70% di fish che arrivano sui tavoli. Alcuni son diventati persino
    professionisti e giocano ore e ore al giorno non perche' "dipendenti"
    ma perche' guadagnano palate di soldi sia vincendo che con i bonus delle poker room.
    C'e' gente in Italia che con i sit & go ha gia' vinto piu' di 300k euro (quindi non sto parlando del torneo della vita, ma di migliaia e migliaia di sit).
    Tutto documentato e tutto reale su sharkscope.com dove qualsiasi fesso che gioca online puo' vedere le proprie statistiche aggiornate in real time.
  • Ok,verissimo però sono solo una parte del panorama del gioco online, non sono tutti così bravi o fortunati o capaci di sapersi fermare.
    non+autenticato
  • non si puo' andare in una pokerroom senza aver letto un libro di poker...
    non+autenticato
  • Cosa verissima se si parla di pokerroom reali
    Quando si parla di pokerroom virtuali puoi leggere tutti i libri che vuoi... c'è sempre un programma dietro con tutti gli "accorgimenti" necessari per garantire la durata massima di un tavolo.
    non+autenticato
  • in pratica hai scritto tutto questo casino per sponsorizzare il tuo sito?

    molto interessante, pieno di pubblicità e reflink
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > in pratica hai scritto tutto questo casino per
    > sponsorizzare il tuo
    > sito?
    >
    > molto interessante, pieno di pubblicità e reflink

    Ma che sito? Sharkscope adesso sarebbe mio?
    E' il principale database di tutto il mondo del poker
    cavolo c'entro io, lo conoscono tutti.

    Da quello che scrivi direi che ti sei scelto davvero
    bene il nick. Sorride
  • - Scritto da: JoCKerZ
    > ... qua c'e' gente che parla e non sa niente del
    > poker
    > online.

    Urka... addirittura.

    > C'e' gente che fa una marea di soldi col poker
    > online
    > sfruttando
    > il 70% di fish che arrivano sui tavoli. Alcuni

    Ah, tu a poker fai le puntate usando dei pesci... Tu sì che ne sai di poker Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • > Ah, tu a poker fai le puntate usando dei pesci...
    > Tu sì che ne sai di poker
    > Rotola dal ridere

    Tu invece ne sai... lui intendeva che sfrutta il 70% dei pesci che giocano e abboccano.
    non+autenticato
  • Infatti, ma qua non solo non sanno una mazza di quel gioco, ma pur non sapendo una mazza fanno pure gli arraganti. Classici troll quindicenni che trovi qua nei commenti.
  • - Scritto da: uccello padulo
    > - Scritto da: JoCKerZ
    > > ... qua c'e' gente che parla e non sa niente del
    > > poker
    > > online.
    >
    > Urka... addirittura.
    >
    > > C'e' gente che fa una marea di soldi col poker
    > > online
    > > sfruttando
    > > il 70% di fish che arrivano sui tavoli. Alcuni
    >
    > Ah, tu a poker fai le puntate usando dei pesci...
    > Tu sì che ne sai di poker
    > Rotola dal ridere

    Fish sta proprio per pesci che non sono le chips che pensi
    tu, ma un termine usato in continuo per etichettare giocatori
    scarsi, cosi' come il termine donk (asino).
  • - Scritto da: JoCKerZ
    > ... qua c'e' gente che parla e non sa niente del
    > poker
    > online.
    > C'e' gente che fa una marea di soldi col poker
    > online
    > sfruttando
    > il 70% di fish che arrivano sui tavoli. Alcuni
    > son diventati persino
    >
    > professionisti e giocano ore e ore al giorno non
    > perche'
    > "dipendenti"
    > ma perche' guadagnano palate di soldi sia
    > vincendo che con i bonus delle poker
    > room.
    > C'e' gente in Italia che con i sit & go ha gia'
    > vinto piu' di 300k euro (quindi non sto parlando
    > del torneo della vita, ma di migliaia e migliaia
    > di
    > sit).
    > Tutto documentato e tutto reale su sharkscope.com
    > dove qualsiasi fesso che gioca online puo' vedere
    > le proprie statistiche aggiornate in real
    > time.

    E un paio dei commenti più assurdi sono proprio in risposta al tuo post!!!A bocca aperta

    Qualche tempo fa seguivo un pò il poker, non ho mai avuto voglia di spenderci soldi, ma ho letto parecchio e guardato qualche partita high stakes online.
    C'è molta disinformazione e pregiudizio sul poker, è un gioco molto interessante e psicologico, e credo che impegnarcisi seriamente possa aiutare più che altrove a sviluppare abilità come autocontrollo, calcolo a mente, lettura del comportamento altrui, ecc.

    Chi è bravo (e fortunato all'inizio) può veramente guadagnarsi da vivere; il problema è che è molto più facile essere tra i perdenti, soprattutto considerato il rake tremendoCon la lingua fuori
  • chi spende per il poker online io gli tasserei pure l'anima..sono gli stessi che una volta trovavi alle macchinette a indebitarsi..sottospecie di sottosvilupatti col cervello allo stato di embrione contenente un unico neurone che gira gridando:" C'e' Nessuno".
    non+autenticato
  • - Scritto da: iupiter
    > chi spende per il poker online io gli tasserei
    > pure l'anima..sono gli stessi che una volta
    > trovavi alle macchinette a
    > indebitarsi..sottospecie di sottosvilupatti col
    > cervello allo stato di embrione contenente un
    > unico neurone che gira gridando:" C'e'
    > Nessuno".

    il problema principale nasce dal fatto che da una piccola percentuale fisiologica i giocatori di questo passo possono diventare la stragrande maggioranza dei cittadini italiani ed a lungo andare questo incepperebbe tutto...
    non+autenticato
  • Scusa?
    Ma hai bevuto? Ma hai mai giocato al mercante in fiera a Natale con i soldi e i parenti?? Ma che ca**o dici??
    Su questo articolo si fa un errore enorme: confondere la MALATTIA del gioco a chi gioca in modo tranquillo e senza "spendersi lo stipendio".
    C'è gente che paga un tot mensile per giocare a World of Warcraft online e sparate merda su chi si carica 10 euro ogni 6 mesi, e se li fa durare, per divertirsi un po' giocando a carte online quando non ha niente da fare la sera???
    Oh ma siamo impazziti???
    non+autenticato
  • - Scritto da: kaiserxol
    > Scusa?
    > Ma hai bevuto? Ma hai mai giocato al mercante in
    > fiera a Natale con i soldi e i parenti?? Ma che
    > ca**o
    > dici??
    > Su questo articolo si fa un errore enorme:
    > confondere la MALATTIA del gioco a chi gioca in
    > modo tranquillo e senza "spendersi lo
    > stipendio".
    > C'è gente che paga un tot mensile per giocare a
    > World of Warcraft online e sparate merda su chi
    > si carica 10 euro ogni 6 mesi, e se li fa durare,
    > per divertirsi un po' giocando a carte online
    > quando non ha niente da fare la
    > sera???
    > Oh ma siamo impazziti???

    se e' "per divertirsi un po quando non ha niente da fare", perche' usare soldi veri? A monopoli a casa tua usavi soldi veri?
    Non e' che siamo gia' al primo stadio della malattia? (= la negazione & minimizzazione del problema)
    non+autenticato
  • L'ignoranza è pensare "se giochi soldi sei malato", un po come dire "se bevi una birra sei un alcolizzato"
    non+autenticato
  • - Scritto da: lol
    > L'ignoranza è pensare "se giochi soldi sei
    > malato", un po come dire "se bevi una birra sei
    > un
    > alcolizzato"

    Per questo ne bevo sempre più di una ...

    A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: kaiserxol
    > Scusa?
    > Ma hai bevuto? Ma hai mai giocato al mercante in
    > fiera a Natale con i soldi e i parenti?? Ma che
    > ca**o
    > dici??
    > Su questo articolo si fa un errore enorme:
    > confondere la MALATTIA del gioco a chi gioca in
    > modo tranquillo e senza "spendersi lo
    > stipendio".
    > C'è gente che paga un tot mensile per giocare a
    > World of Warcraft online e sparate merda su chi
    > si carica 10 euro ogni 6 mesi, e se li fa durare,
    > per divertirsi un po' giocando a carte online
    > quando non ha niente da fare la
    > sera???
    > Oh ma siamo impazziti???

    iupiter è un troll.
  • Meglio così ... questi pagano le tasse anche per te !
  • bhe, io continuo a pagarle lo stesso anche dall'avvento delle macchinette... non ne pago meno, anzi, ogni anno aumentano... uffa.
    non+autenticato
  • Io a poker online spendo i miei 30-50 euro al mese. Mi diverto molto.
    Non ho mai giocato a macchinette da bar e nemmeno intendo giocarci.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iupiter
    > chi spende per il poker online io gli tasserei
    > pure l'anima..

    Se uno è forte e vince, fa bene a giocare
    Se uno è pollo e butta i soldi, peggio per luiCon la lingua fuori
    Funz
    13021
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)