Claudio Tamburrino

HADOPI, inizio zoppicante

Sono in media 2mila al giorno le notifiche inviate agli utenti sospetti: delusione degli aventi diritto e dell'Eliseo

Roma - Primi dati sull'operato dell'Haute Autorité pour la diffusion des ?uvres et la protection des droits sur Internet (HADOPI): circa 100 mila le email inviate ai cittadini della rete sospettati di pirateria.

Eric Walter, segretario generale di HADOPI, ha divulgato questi numeri preliminari della strategia dei tre colpi attiva in Francia da ottobre: "Si va dalle 4mila alle 550 email al giorno".
La media quotidiana si aggira intorno ai 2mila avvisi: si è insomma lontani dalle cifre invocate prima che la misura entrasse in vigore (si parlava di 10mila notifiche al giorno).

La delusione ha spinto i rappresentanti dei detentori dei diritti, con la Société civile des producteurs de phonogrammes en France (SPPF) in testa, a dichiararsi del tutto insoddisfatti: i casi che meriterebbero secondo loro l'email d'ammonizione sarebbero circa 25mila al giorno. Con un meccanismo più automatico che permetta alle email di avere davvero un effetto dissuasivo sui comportamenti lesivi del diritto d'autore e senza considerare i possibili errori connaturati ad un elevato numero di indirizzi sospetti trattati in poche ore.
Anche il Governo sarebbe peraltro spinto a pensare ad un modifica con decreto per automatizzare il meccanismo di invio delle notifiche.

Numeri non entusiasmanti anche per l'iniziativa con cui l'Eliseo vuole mettere a disposizione dei giovani una carta prepagata per incentivare l'acquisto legale di musica online e che ha esordito da appena tre settimane: nonostante lo strumento manchi dei controlli necessari ad evitare abusi (e può dunque essere utilizzato anche per l'acquisto di app da App Store o essere acquistata da coloro che superano il limite dei 25 anni) la domanda è rimasta debole, tanto che il budget stabilito dal Governo sempre essere molto più che sufficiente.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
47 Commenti alla Notizia HADOPI, inizio zoppicante
Ordina
  • Egoismo - assalto alla democrazia
    non+autenticato
  • E quali sarebbero questi indirizzi sospetti? Non è l'indirizzo che conta, ma cosa scarichi da esso.

    Inoltre andare a guardare cosa scarichi è una violazione della privacy e del diritto della riservatezza delle comunicazioni.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andreabont
    > Inoltre andare a guardare cosa scarichi è una
    > violazione della privacy e del diritto della
    > riservatezza delle
    > comunicazioni.

    In Italia è così... ma in Francia?
  • In italia hanno dato picche a chi aveva rastrellato IP a caso per il copyright.
    Sgabbio
    26177
  • In Francia ci sono circa 20 milioni di abbonamenti a banda larga, a 10mila avvisi al giorno il lavoro sarebbe finito in qualche anno, e si sa come la PA francese sia un porto sicuro.
    non+autenticato
  • Credo di aver letto male.   Il governo francese usa le tasse dei francesi per permettere ai bimbiminkia di comprare apps iPhone e pregevoli pezzi della Shakira di turno?!?!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nomen Omen
    > Credo di aver letto male.   Il governo francese
    > usa le tasse dei francesi per permettere ai
    > bimbiminkia di comprare apps iPhone e pregevoli
    > pezzi della Shakira di
    > turno?!?!

    In Italia invece il governo italiano, con le tasse degli italiani, fa queste cose:

    http://www.cronachelodigiane.net/article-la-storia...
    Ultimo paragrafo.

    Almeno in Francia sono i bimbiminkia francesi a beneficiare delle elargizioni governative.
  • Strano che a nessuno sia venuta in mente la spiegazione piu' ovvia.

    Ovvero che la gente che scarica non sono quei milioni di utenti che lamentano le major, ma sono solo 4 gatti.
  • per non parlare poi che magari a molti non sanno nemmeno della mail, visto che sono in pochi ad usare l'indirizzo email offerto dal proprio ISPA bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > per non parlare poi che magari a molti non sanno
    > nemmeno della mail, visto che sono in pochi ad
    > usare l'indirizzo email offerto dal proprio ISP
    >A bocca aperta

    Inoltre in Italia qualunque notifica non inviata a mezzo raccomandata A/R ha lo stesso valore della carta igienica usata.

    Evidentemente in Francia e' sufficiente cacciare un urlo dalla finestra del vicolo per considerare il messaggio recapitato.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Inoltre in Italia qualunque notifica non inviata
    > a mezzo raccomandata A/R ha lo stesso valore
    > della carta igienica
    > usata.

    Hai scordato la magica PEC a cui tanti cittadini hanno aderito. Ora supponi che il nostro "governo" decida di seguire una strategia simile, una volta che ti inviano la mail di avviso al tuo indirizzo PEC loro sono a posto, tu sei fregato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mak77
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Inoltre in Italia qualunque notifica non inviata
    > > a mezzo raccomandata A/R ha lo stesso valore
    > > della carta igienica
    > > usata.
    >
    > Hai scordato la magica PEC a cui tanti cittadini
    > hanno aderito. Ora supponi che il nostro
    > "governo" decida di seguire una strategia simile,
    > una volta che ti inviano la mail di avviso al tuo
    > indirizzo PEC loro sono a posto, tu sei
    > fregato.

    Prima lo stato deve dare la PEC a tutti i cittadini e metterli in condizione di ricevere posta elettronica certificata.

    E' un pelino difficile farlo in uno stato dove ci sono zone dove si navica ancora a 56k.

    GT
  • - Scritto da: mak77
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Inoltre in Italia qualunque notifica non inviata
    > > a mezzo raccomandata A/R ha lo stesso valore
    > > della carta igienica
    > > usata.
    >
    > Hai scordato la magica PEC a cui tanti cittadini
    > hanno aderito. Ora supponi che il nostro
    > "governo" decida di seguire una strategia simile,
    > una volta che ti inviano la mail di avviso al tuo
    > indirizzo PEC loro sono a posto, tu sei
    > fregato.

    Quindi si fa una legge alla quale devono sottostare solo quelli con la PEC, gli altri no.

    Sappimi dire che cosa ne pensa la corte costituzionale. Occhiolino
  • - Scritto da: panda rossa
    > Quindi si fa una legge alla quale devono
    > sottostare solo quelli con la PEC, gli altri
    > no.

    Non hai capito, il punto è che per come è stata presentata (grande rivoluzione tecnologica utile a tutti i cittadini) molti hanno sottoscritto senza veramente comprendere i lati negativi della cosa. Questo è uno dei possibili lati negativi.

    Quindi tu (o io) che non hai sottoscritto il servizio riceverai la classica mail "carta igienica" e potrai fregartene ed eventualmente dimostrare di non averla ricevuta, mentre chi ha sottoscritto la PEC si potrebbe beccare una bella mail tracciabile, ben diversa da un punto di vista legale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mak77
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Quindi si fa una legge alla quale devono
    > > sottostare solo quelli con la PEC, gli altri
    > > no.
    >
    > Non hai capito, il punto è che per come è stata
    > presentata (grande rivoluzione tecnologica utile
    > a tutti i cittadini) molti hanno sottoscritto
    > senza veramente comprendere i lati negativi della
    > cosa. Questo è uno dei possibili lati
    > negativi.
    >
    > Quindi tu (o io) che non hai sottoscritto il
    > servizio riceverai la classica mail "carta
    > igienica" e potrai fregartene ed eventualmente
    > dimostrare di non averla ricevuta, mentre chi ha
    > sottoscritto la PEC si potrebbe beccare una bella
    > mail tracciabile, ben diversa da un punto di
    > vista
    > legale.

    Rimane solo un aspetto da chiarire:
    come associano l'ip dal quale scarico col mulo, che parte dal router in cantina, con l'indirizzo di pec che utilizzo unicamento dal computer dell'ufficio?
  • - Scritto da: mak77
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Quindi si fa una legge alla quale devono
    > > sottostare solo quelli con la PEC, gli altri
    > > no.
    >
    > Non hai capito, il punto è che per come è stata
    > presentata (grande rivoluzione tecnologica utile
    > a tutti i cittadini) molti hanno sottoscritto
    > senza veramente comprendere i lati negativi della
    > cosa. Questo è uno dei possibili lati
    > negativi.
    >
    > Quindi tu (o io) che non hai sottoscritto il
    > servizio riceverai la classica mail "carta
    > igienica" e potrai fregartene ed eventualmente
    > dimostrare di non averla ricevuta, mentre chi ha
    > sottoscritto la PEC si potrebbe beccare una bella
    > mail tracciabile, ben diversa da un punto di
    > vista
    > legale.

    basta una e-mail con contenuto di tipo web (basta un jpg tipo banner) che traccia la connessione, dunque quando vieni tracciato loro possono vedere che tu la e-mail l'hai letta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Deus Ex Machina
    > - Scritto da: mak77
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > Quindi si fa una legge alla quale devono
    > > > sottostare solo quelli con la PEC, gli altri
    > > > no.
    > >
    > > Non hai capito, il punto è che per come è stata
    > > presentata (grande rivoluzione tecnologica utile
    > > a tutti i cittadini) molti hanno sottoscritto
    > > senza veramente comprendere i lati negativi
    > della
    > > cosa. Questo è uno dei possibili lati
    > > negativi.
    > >
    > > Quindi tu (o io) che non hai sottoscritto il
    > > servizio riceverai la classica mail "carta
    > > igienica" e potrai fregartene ed eventualmente
    > > dimostrare di non averla ricevuta, mentre chi ha
    > > sottoscritto la PEC si potrebbe beccare una
    > bella
    > > mail tracciabile, ben diversa da un punto di
    > > vista
    > > legale.
    >
    > basta una e-mail con contenuto di tipo web (basta
    > un jpg tipo banner) che traccia la connessione,
    > dunque quando vieni tracciato loro possono vedere
    > che tu la e-mail l'hai
    > letta.

    Si, perche' secondo te io lascio che il mio client di posta apra i contenuti web presenti nella mail!
    Fallo tu e beccati i virus trasmessi in quel modo!
  • - Scritto da: Deus Ex Machina
    > - Scritto da: mak77
    >
    > basta una e-mail con contenuto di tipo web (basta
    > un jpg tipo banner) che traccia la connessione,
    > dunque quando vieni tracciato loro possono vedere
    > che tu la e-mail l'hai letta.

    ah, allora sto tranquillo, lo html e' disabilitato nel
    mio mailer e cmq scarico la posta e poi la leggo offline Sorride

    se non si fosse capito, sono uno degli n-milioni a 56k Triste

    Mauro