Alfonso Maruccia

Windows. Su ARM. Al CES?

Microsoft sarebbe pronta a rivoluzionare uno dei pi¨ granitici paradigmi dell'era dell'informazione: mettendo in commercio una versione completa del suo OS capace di girare anche su architettura ARM

Roma - Il Consumer Electronics Show del prossimo gennaio si carica di nuove aspettative per quel che concerne i futuri prodotti Microsoft, e anche il possibile futuro di Microsoft tout court. Dopo le voci non confermate sulla presentazione di tablet basati su Windows, nuove indiscrezioni altrettanto ufficiose parlano di una versione dell'OS di Redmond per chip ARM in grado di girare sia sulla tradizionale piattaforma Intel che su quella del designer di microprocessori britannico.

Due persone informate sui fatti avrebbero spifferato sulla volontà di Redmond di fare il grande salto, passando dal regime di duopolio noto come "Wintel" a un approccio più aperto nei confronti dell'architettura hardware che tanta popolarità ha acquistato in questi anni nel mercato mobile. I piani sono confidenziali e gli informatori hanno preferito trincerarsi dietro l'anonimato.

Già da tempo i sistemi operativi Microsoft sono in grado di girare su piattaforma ARM, e buon ultimo arriva quel Windows Phone 7 i cui requisiti hardware prevedono la presenza di una CPU Cortex v7 ad almeno 1GHz di frequenza. La vera novità del sistema che dovrebbe essere presentato al CES 2011 sarebbe il fatto di essere una versione "completa" di Windows, un OS pienamente operativo dotato di tutte le funzionalità e gli optional a cui gli utenti di MID e tablet non hanno attualmente accesso.
Il nuovo Windows dovrebbe essere capace di girare indistintamente sia su piattaforme ARM che Intel e, secondo gli analisti, potrebbe rappresentare la chiave di volta per lo sbarco in grande stile dell'OS di Redmond su tablet, smartphone e gli altri gadget "portatili". Un Windows predisposto per girare su ARM sancirebbe inoltre l'inizio della fine per il succitato duopolio Wintel, dando vita a scenari di mercato del tutto nuovi.

E parlando di potenziali effetti sul mercato di un Windows ARM-compatibile, tutti gli occhi sono già puntati sulla risposta di Intel alla possibile mossa di Microsoft e al crescente aumento di popolarità della piattaforma ARM: nel mercato mobile il chipmaker di Santa Clara rappresenta solo uno dei tanti produttori di CPU esistenti, e a questo punto è cruciale che Intel batta ARM sul suo stesso terreno (basso consumo energetico in primis) per continuare a giocare un ruolo da protagonista anche nel settore dei MID.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàMicrosoft e ARM, l'unione fa la licenzaAnnunciato un accordo tra BigM e il chipmaker britannico. L'azienda di Redmond sarÓ titolare della licenza, per avere la libertÓ di sviluppare tecnologie nei settori pi¨ disparati. Come, secondo qualcuno, quello delle console
  • AttualitàCES 2011: finalmente i tablet Windows?Voci non confermate rivelano che Microsoft avrebbe intenzione di presentare nuovi device in occasione del prossimo CES. Nel mentre, gli analisti fanno pressione e parlano di incertezze legate al comparto mobile
  • BusinessWindows Phone 7, primi risultati per sperarePrimi dati di vendita del sistema operativo mobile di Microsoft: non entusiasmanti, ma neanche da buttare. In attesa dell'esordio con Verizon e Sprint. E con un'offerta di applicazioni in forte crescita
155 Commenti alla Notizia Windows. Su ARM. Al CES?
Ordina
  • ...è portare Windows su ARM con l'interfaccia che conosciamo tutti è più corretto pensare che il chipmaker britannico avrà l'opportunità di allargare il proprio business ai computer "tradizionali", magari portatili con autonomie maggiori di quelle attualmente disponibili con il binomio windows/intel. Sarebbe uno scenario ben più interessante di qualsiasi Mid/tablet equipaggiato con windows davvero poco a suo agio con interfacce touch, nonostante le chiaccherare di Ballmer...
    non+autenticato
  • Sono d'accordo con te, ma penso che Microsoft stia solo pensando a non perdere una fetta di mercato.
    guast
    1319
  • Be', a ripercorrere la storia di Redmond, vediamo che Microsoft è molto forte sul desktop e assai meno nel settore mobile quindi non ci sarebbe da stupirsi se l'obiettivo fosse, ancora una volta, quello di allargare il mercato ad un nuovo competitore. Se ARM riuscisse a progettare un proprio netbook/laptop come si vociferava qualche anno fa, avere il supporto di windows sarebbe già una garanzia importante in termini di visibilità e fiducia dei consumatori.
    E Microsoft gonfierebbe comunque le proprie casse senza nessun effettivo salto di settore.
    Anche ARM sembra essere pronta per ampliare la propria offerta, i nuovi dual core a bassissimo consumo cominciano a corteggiare il mercato dei server, il passo verso le scrivanie non sarebbe così lontano potendo contare sui partner giusti.
    non+autenticato
  • Windows non avrà mai successo su ARM, ammesso che riescano proprio a portarlo.

    L'OS non è mai stato predisposto per girare su più processori (tranne NT per un breve periodo) nè la Microsoft è particolarmente capace a scrivere software complessi, efficienti e trasparenti (come lo erano Rosetta e il Mac 68K emulator sviluppati da Apple durante le sue transizioni di processore). O anche software stupidi, in realtà! Ahah. Diciamo che non è proprio capace, punto.

    OS X, invece, la transizione grossa l'ha già fatta passando da PowerPC a Intel, ormai librerie, OS e tools di sviluppo sono predisposti per supportare processori differenti. Per applicazioni sviluppate con XCode (ormai tutte dopo la transizione ad Intel) aggiungere un'altro processore (-> ARM) sarebbe equivalente a cliccare un altro switch prima della compilazione. Le applicazioni possono essere compilate per architetture multiple (FAT), il compilatore per ARM ce l'hanno già e bello fatto e ottimizzato (LLVM per iPhone).

    Insomma per Apple fare questo ulteriore passaggio sarebbe poco più che uno scherzo ormai e penso che prima o poi lo farà. Per M$ no. E anche se volesse non penso ci riuscirà mai. O se proprio lo tirasse fuori avrebbe 1000 problemi e zero drivers e software.
    non+autenticato
  • Non stiamo parlando di una azienda che ha sede in un garage.
    Microsoft avrebbe la competenza e le risorse per portare a termine il progetto.
    Pur non servendomi di alcun loro prodotto non sono così "presuntuoso" da considerarli gli "idioti" del villaggio.
    Tieni presenti, inoltre, che per quel poco che ne capisco, Microsoft, con .NET, lavora già con una specie di "macchina virtuale", il COMMON LANGUAGE RUNTIME (CML), su piattaforma Intel, il famigerato accesso diretto all'hardware, passa sempre e comunque per questo strato di software intermedio, e non credo sia una impresa titanica portare le librerie del framework anche su ARM e garantire un "ambiente amichevole" a tutto il software scritto con VisualStudio.
    E non stiamo parlando di piccole utility, ma in genere di prodotti commerciali o comunque orientati alla produttività delle aziende.
    Mono, dopotutto, è partito dalle medesime premesse con risultati apprezzabili nel portare C# su Linux e Mac.
    A leggere l'opinione di OSNews sembrerebbe che non sia andato troppo lontano da un'ipotesi legittima:
    http://www.osnews.com/story/24165/Windows_NT_on_AR...
    non+autenticato
  • - Scritto da: kurtz77
    > Non stiamo parlando di una azienda che ha sede in
    > un garage.

    Magari sarebbe un po' più innovativa, in quel caso...

    > Tieni presenti, inoltre, che per quel poco che ne
    > capisco, Microsoft, con .NET, lavora già con una
    > specie di "macchina virtuale", il COMMON LANGUAGE
    > RUNTIME (CML), su piattaforma Intel, il
    > famigerato accesso diretto all'hardware, passa
    > sempre e comunque per questo strato di software
    > intermedio, e non credo sia una impresa titanica
    > portare le librerie del framework anche su ARM e
    > garantire un "ambiente amichevole" a tutto il
    > software scritto con
    > VisualStudio.

    Si forse potrebbero farlo con le applicazioni .NET.
    Ma qual'è la percentuale delle applicazioni .net su Windows ?!?
    Quindi zero softwares. E sempre zero drivers.
    non+autenticato
  • Una applicazione in C# è una applicazione .NET, una applicazione Visual Basic è .NET.
    E' sterminato il parco di applicazioni che si appoggia al framework di Microsoft, è lo standard de facto di una larghissima fetta di sviluppatori Windows, diverse parti del sistema operativo stesso, poggiano su .NET.
    Quando installi un software ed il sistema ti dice che per funzionare c'è bisogno delle common language runtime library e scarica il pacchetto dai server Microsoft con cosa credi sia stato scritto quel programma?
    Forse sei poco informato di come stanno le cose.
    non+autenticato
  • - Scritto da: kurtz77
    > Non stiamo parlando di una azienda che ha sede in
    > un garage.

    Magari... Google è nata in un garage....

    > Microsoft avrebbe la competenza e le risorse per
    > portare a termine il
    > progetto.

    Questa frase l'ho sentita dire un milione di volte, ma non rispecchia la realtà.

    Microsoft avrebbe le risorse per fare di tutto, ma le competenze non le ha. Negli ultimi anni ha fallito miserevolmente cercando di battere la concorrenza anche su terreni relativamente semplici... qualche esempio?

    Zune, PlayForSure, WinMobile, WinCE, WMV, DVD-HD, ... vado avanti?

    Microsoft non solo è incompetente, ha anche cattivo gusto ed è maldestra in tutto ciò che fa, si salva solo per il suo monopolio ottenuto con tecniche illegali, ma prima o poi vedremo vendere PC senza licenza OEM e sarà un bel giorno.

    Fan AppleFan Linux
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 dicembre 2010 18.52
    -----------------------------------------------------------
  • > ma prima o poi vedremo vendere
    > PC senza licenza OEM e sarà un bel
    > giorno.

    Il mio è già così. Fan Linux
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > - Scritto da: kurtz77
    > > Non stiamo parlando di una azienda che ha sede
    > in
    > > un garage.
    >
    > Magari... Google è nata in un garage....
    >

    Veramente quella è apple.
    Google è nata in una università.

    Ah... questi macachi!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Trollo Magno
    > Ah... questi macachi!!!

    Microsoft invece è nata in un motel iniziando già con le prese per il sedere e con le clonazioni di invenzioni altrui.
    Come si dice: il lupo perde il pelo, ma non il vizio...
    non+autenticato
  • non sono certo un fan microsoft, come sviluppatore mi sono rotto da tempo dei linguaggi ms, belli a vedersi ma poi pieni di errori che ti costringono a mille work around... Tuttavia MS ha risorse enormi, e se smette di vivere sugli allori può sempre tirare fuori qualche coniglio dal cappello.
    Un esempio lampante è kinetic, che ha fatto diventare preistoria il controller nintendo e ps3 move..
    Aspetterei prima di preparare le epigrafi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: xav
    >
    >Tuttavia MS ha
    > risorse enormi, e se smette di vivere sugli
    > allori può sempre tirare fuori qualche coniglio
    > dal cappello.

    questo lo penso anch'io, ma finora...

    > Un esempio lampante è kinetic, che ha fatto
    > diventare preistoria il controller nintendo e ps3
    > move..

    kinect... comprato da terzi, non l'hanno fatto loro
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > kinect... comprato da terzi, non l'hanno fatto loro

    e perchè SQLServer 6.0 non lo avevano acquistato dalla Sybase?
    e VISIO e Dynamics? non li hanno forse acquistati da altre softwarehouse?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Axel
    >
    > e perchè SQLServer 6.0 non lo avevano acquistato
    > dalla
    > Sybase?
    > e VISIO e Dynamics? non li hanno forse acquistati
    > da altre softwarehouse?

    boh!
    però in effetti..
    MS stessa è nata comprando e rivendendo il DOS
    non+autenticato
  • cedendo in licenza
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jacopo Monegato
    >
    > cedendo in licenza

    pardon
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    >
    > kinect... comprato da terzi, non l'hanno fatto
    > loro

    L'integrazione con la 360 e con l'ecosistema XBox quindi l'hai fatta tu?

    Hanno comprato l'hardware migliore che c'era sul mercato, potevano anche farselo in casa vista la relativa semplicità di Kinect, ma a che pro? E con i brevetti come sarebbe andata a finire?
    Perché non lo ha comprato/sviluppato Sony o Nintendo allora?

    Arrivi a capire che l'hardware in Kinect è solo la punta dell'iceberg ed è di una semplicità imbarazzante? Come avrebbe fatto altrimenti un solo linaro spagnolo a tirar furoi dei driver funzionanti in 2 settimane?

    Non posso pretendere che un macaco capisca tali concetti, troppo complicato; magari ti preparo un pdf e ci stampo una mela sopra così c'arrivi....
  • - Scritto da: Uau (TM)
    > - Scritto da: bertuccia

    > > kinect... comprato da terzi, non l'hanno fatto
    > > loro

    > L'integrazione con la 360 e con l'ecosistema XBox
    > quindi l'hai fatta tu?

    Intendi scrivere i driver come quelli che in 2 settimane hanno scritto per la taglia ? Per collegarli a quella specie di pc che e' la XBox ?
    Bhe ho due domande:
    Hanno comprato la ditta che faceva kinect ma questa non aveva fatto dirver secondo te ?

    > Hanno comprato l'hardware migliore che c'era sul
    > mercato, potevano anche farselo in casa vista la
    > relativa semplicità di Kinect, ma a che pro? E
    > con i brevetti come sarebbe andata a finire?
    > Perché non lo ha comprato/sviluppato Sony o
    > Nintendo allora?

    Che Microsoft possieda dei gran commerciali e' fuor di dubbio.

    > Arrivi a capire che l'hardware in Kinect è solo
    > la punta dell'iceberg ed è di una semplicità
    > imbarazzante? Come avrebbe fatto altrimenti un
    > solo linaro spagnolo a tirar furoi dei driver
    > funzionanti in 2 settimane?

    Ma allora non hanno dovuto fare 'sto gran lavoro che dicevi prima alla microsoft !!!

    > Non posso pretendere che un macaco capisca tali
    > concetti, troppo complicato; magari ti preparo un
    > pdf e ci stampo una mela sopra così c'arrivi....
    krane
    22544
  • Noto, senza alcuna sorpresa, che non hai capito molto di quanto ho scritto. Eppure me la cavo benino con le parole, ho sempre avuto il massimo in lettere.

    Comunque, ti faccio una sfumatura un po' più ignorantona, alla Homer diciamo:
    - interagire "elettronicamente" con Kinect (AKA scrivere i driver) è estremamente semplice, visto che lo ha fatto un singolo individuo in 2 settimane senza avere le specifiche del protocollo di comunicazione.
    - creare un ecosistema di applicazioni belle e divertenti partendo da questo è estremamente difficile, perché è una novità assoluta non usare controller e bisogna trovare il modo giusto affinché sia gradito.

    Se non capisci nemmeno così non so come altro spiegartelo.
  • - Scritto da: Uau (TM)
    > Noto, senza alcuna sorpresa, che non hai capito
    > molto di quanto ho scritto. Eppure me la cavo
    > benino con le parole, ho sempre avuto il massimo
    > in lettere.

    > Comunque, ti faccio una sfumatura un po' più
    > ignorantona, alla Homer diciamo:
    > - interagire "elettronicamente" con Kinect (AKA
    > scrivere i driver) è estremamente semplice, visto
    > che lo ha fatto un singolo individuo in 2
    > settimane senza avere le specifiche del
    > protocollo di comunicazione.

    E questo l'abbiamo gia' detto.

    > - creare un ecosistema di applicazioni belle e
    > divertenti partendo da questo è estremamente
    > difficile, perché è una novità assoluta non usare
    > controller e bisogna trovare il modo giusto
    > affinché sia gradito.

    Ha scritto la demo: Kinect Adventures, e poi ha dato le specifiche alle software house, il sotito lavoro da 20% programmatori e 80% commerciali.

    > Se non capisci nemmeno così non so come altro
    > spiegartelo.

    E' la stessa cosa di prima, poteva farlo chiunque ma microsoft commercialmente e' piu' brava, lo sappiamo.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    >
    > E' la stessa cosa di prima, poteva farlo chiunque
    > ma microsoft commercialmente e' piu' brava, lo
    > sappiamo.

    Su questo non ci sono dubbi: basti pensare al glande infiammato di PS3, Move. Una brutta, bruttissima copia del Wiimote, della quale non parla nessuno e già si preannuncia un bel flop (giustamente).
  • Microsoft will discuss the software at the Consumer Electronics Show in early January, though it isn't expected to be available for two years, they added.

    Read more: http://online.wsj.com/article/SB100014240527487048...

    Capito? Microsoft come al solito è esperta in Vaporware!! Chi si ricorda della presa per il c*lo chiamata Courier? Non era vero nulla, non era un vero prodotto era solo una "finzione", un filmato di propaganda come non se ne vedevano da anni, che poi è sparito!

    Adesso Microzzoz ci riprova, Windows su ARM, si certo come no....tra due anni!!!!!

    Tra due anni Apple e Google e forse HP con WebOS avranno fatto le scarpe a Windows

    Requiescat in pace Microsoft.

    Fan AppleFan Linux
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 dicembre 2010 11.21
    -----------------------------------------------------------
  • Per prima cosa non usare termini anglosassoni, non sono di tua competenza.
    Quando inizierai a scrivere in italiano o in inglese corretto ne riparliamo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Silvio Micino
    > Per prima cosa non usare termini anglosassoni,
    > non sono di tua
    > competenza.
    > Quando inizierai a scrivere in italiano o in
    > inglese corretto ne
    > riparliamo.


    Commenti come questi ti rendono solo ridicolo....
  • - Scritto da: FinalCut
    >
    > Commenti come questi ti rendono solo ridicolo....

    uff vi devo spiegare le basi?

    è evidente che voleva solo trollare,
    ma deve ancora imparare!

    si è spacciato per ignorante fingendo di non
    capire che l'ultima frase è in latino
    e non in inglese

    je manca la pratica al giovine,
    ma PI è una buona palestra!! A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Silvio Micino
    > Per prima cosa non usare termini anglosassoni,
    > non sono di tua competenza.
    > Quando inizierai a scrivere in italiano o in
    > inglese corretto ne riparliamo.

    LOL... se sei alla frutta potevi anche non replicare...
  • oddio a dire il vero è già da un po di anni che microsoft sviluppa per ARM:
    http://www.arm.com/community/software-enablement/m...
    è il semplicissimo windows ce, con lui ci fai si e no la cassa del macdonalds ma un po di esperienza ce l'ha già, non siamo così cattivi, sembra che piano a piano la testa a posto a redmond la stiano mettendo.
    non+autenticato
  • L'importante qui dentro è che si possa criticare Microsoft.
    D'altronde cosa si può pretendere dai personaggi FanBoy di ogni categoria che popolano questo sito?
    non+autenticato
  • - Scritto da: zuzzurro
    > L'importante qui dentro è che si possa criticare
    > Microsoft.
    > D'altronde cosa si può pretendere dai personaggi
    > FanBoy di ogni categoria che popolano questo
    > sito?

    Microsoft will discuss the software at the Consumer Electronics Show in early January, though it isn't expected to be available for two years, they added.

    Read more: http://online.wsj.com/article/SB100014240527487048...

    Secondo te sono stato io a criticare Microsoft o è stato il Wall Street Journal?
    Io riporto solo i fatti, smettila di chiamarmi fanboy, di solito è proprio chi accusa gli altri ad essere il primo della lista, cercati i miei post, quando è stato il caso o criticato io per primo Apple.

    Fan AppleFan Linux
  • Sarebbe troppo bello....di sicuro Microsoft imporrà la sua spazzatura come ha fatto con i PC intel....
    non+autenticato
  • l'architettura X86 tanto cara a cui siamo tanto affezionati ormai sta dando segni di anzianità... vedasi la legge di moore finita nel CES.

    Microsoft cmq ha perso gia il treno, come l'ha perso con Windows Mobile 7, bel prodotto ma in ritardo... i futuri attori saranno google ed apple, su tecnologia ARM.
    non+autenticato
  • spero cheun giorno potro avere un desktop pc con dentro ARM
    "l architettura x86 non e che e difficile , e solo che NON ha senso"
    (Dan Dobberpuhl)
    non+autenticato
  • questa è la verità. Altrimenti lo avrebbero già fatto. E non solo traghettare Windows su CPU RISC, mantenendo la compatibilità con i binari di tutto il software applicativo esistente, ma anche ricavarne versioni per piattaforme totalmente differenti, come i tablet.
    Ha dovuto Intel provvedere alla loro incapacità, costruendo CPU RISC che emulano il vecchio CISC x86. E noi utenti pagarne il prezzo in termini di prestazioni e soprattutto consumi energetici: l'emulazione richiede il doppio dei transistor e quindi il doppio dei consumi. Sono anni che lo dico e oggi ARM lo dimostra.

    Solo Apple ha dimostrato, più volte, di saper traghettare il sistema operativo su altre CPU e altre piattaforme. Apple e nessun altro.
    ruppolo
    33147
  • > Apple e nessun
    > altro.


    Buffonauta della rete!!!!!!!!!
    Perchè Linux dove gira? Non gira su qualsiasi cosa?

    Invece mi pare che OSX giri solo su PC con la mela disegnata sul di dietro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: zuzzurro
    > > Apple e nessun
    > > altro.
    >
    > Buffonauta della rete!!!!!!!!!

    i fatti dimostrano che Apple ha cambiato due volte architettura (da 68k a PPC e da PPC a x86) e una volta il sistema (da classic a X), sempre mantenendo un periodo di retrocompatibilità (anche pesante), per passare poi ad un taglio netto con conseguente ottimizzazione.
    Windows è un carrozzone che si trascina dai tempi del 3.1, sempre sulla stessa architettura.

    > Perchè Linux dove gira? Non gira su qualsiasi
    > cosa?

    certo, ma ogni versione è ottimizzata e spesso richiede binari ad-hoc (ovviamente... perché se il codice fa chiamate dirette all'hardware non c'è altro modo)

    > Invece mi pare che OSX giri solo su PC con la
    > mela disegnata sul di dietro.

    ti pare male... ma fa niente... non è la prima che dici e non sarà l'ultima
  • - Scritto da: sadness with you
    > - Scritto da: zuzzurro
    > > > Apple e nessun
    > > > altro.
    > >
    > > Buffonauta della rete!!!!!!!!!
    >
    > i fatti dimostrano che Apple ha cambiato due
    > volte architettura (da 68k a PPC e da PPC a x86)
    > e una volta il sistema (da classic a X),

    Grazie su tre schede madriA bocca aperta

    > Windows è un carrozzone che si trascina dai tempi
    > del 3.1, sempre sulla stessa
    > architettura.

    Che gira su MILIONI di combinazioni di hardware diverso!
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO
    > - Scritto da: sadness with you
    > > - Scritto da: zuzzurro
    > > > > Apple e nessun
    > > > > altro.

    > > > Buffonauta della rete!!!!!!!!!

    > > i fatti dimostrano che Apple ha cambiato due
    > > volte architettura (da 68k a PPC e da PPC a x86)
    > > e una volta il sistema (da classic a X),

    > Grazie su tre schede madriA bocca aperta

    Certo i processori hanno solo i registri al contrario Rotola dal ridere... Piccoli indianiA bocca aperta

    > > Windows è un carrozzone che si trascina
    > > dai tempi del 3.1, sempre sulla stessa
    > > architettura.

    > Che gira su MILIONI di combinazioni di hardware
    > diverso!

    Senza bisogno di ricompilare niente, ovvio... Tu non fai il programmatore vero ?
    krane
    22544
  • > > > Windows è un carrozzone che si trascina
    > > > dai tempi del 3.1, sempre sulla stessa
    > > > architettura.
    >
    > > Che gira su MILIONI di combinazioni di hardware
    > > diverso!
    >
    > Senza bisogno di ricompilare niente, ovvio... Tu
    > non fai il programmatore vero
    > ?
    Vuoi prendere un qualsiasi eseguibile scritto per windows 3.1 a 16 bit, lanciarlo e vederlo funzionare ancora?
    Prova a farlo con le applicazioni per ppc del tuo caro mac se ci riesci...
    Questo è sempre stato il punto di forza di windows, ma anche il suo tallone d'achille...
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO
    > > > > Windows è un carrozzone che si trascina
    > > > > dai tempi del 3.1, sempre sulla stessa
    > > > > architettura.

    > > > Che gira su MILIONI di combinazioni di
    > > > hardware diverso!

    > > Senza bisogno di ricompilare niente, ovvio... Tu
    > > non fai il programmatore vero ?
    > Vuoi prendere un qualsiasi eseguibile scritto per
    > windows 3.1 a 16 bit, lanciarlo e vederlo
    > funzionare ancora ?

    Ti diro' di piu', girano anche i programmi a 8 bit, ma e' ovvio, l'architettura e' sempre X86, sai cosa vuol dire X86 vero ?

    > Prova a farlo con le applicazioni per ppc del
    > tuo caro mac se ci riesci...

    Non ho mac, ho linux e con quelle e' ancora piu' facile una ricompilata e via; essendo quasi tutto l'ecosistema di mac in gran parte basato su BSD non credo ci voglia molto di piu'.

    > Questo è sempre stato il punto di forza di
    > windows, ma anche il suo tallone d'achille...

    Infatti, vedremo cosa succedera'.
    krane
    22544
  • > > Prova a farlo con le applicazioni per ppc del
    > > tuo caro mac se ci riesci...
    >
    > Non ho mac, ho linux e con quelle e' ancora piu'
    > facile una ricompilata e via; essendo quasi tutto
    > l'ecosistema di mac in gran parte basato su BSD
    > non credo ci voglia molto di
    > piu'.

    Quale parte di ppc non ti è chiara?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO
    > > > Prova a farlo con le applicazioni per ppc
    > > > del tuo caro mac se ci riesci...

    > > Non ho mac, ho linux e con quelle e' ancora
    > > piu' facile una ricompilata e via; essendo
    > > quasi tutto l'ecosistema di mac in gran
    > > parte basato su BSD non credo ci voglia
    > > molto di piu'.

    > Quale parte di ppc non ti è chiara?

    Dove sarebbe il problema di compilare BSD su ppc ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: pippO
    > > > > Prova a farlo con le applicazioni per ppc
    > > > > del tuo caro mac se ci riesci...
    >
    > > > Non ho mac, ho linux e con quelle e' ancora
    > > > piu' facile una ricompilata e via; essendo
    > > > quasi tutto l'ecosistema di mac in gran
    > > > parte basato su BSD non credo ci voglia
    > > > molto di piu'.
    >
    > > Quale parte di ppc non ti è chiara?
    >
    > Dove sarebbe il problema di compilare BSD su ppc ?
    Chiedilo a loro
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: pippO
    > > > > > Prova a farlo con le applicazioni per ppc
    > > > > > del tuo caro mac se ci riesci...

    > > > > Non ho mac, ho linux e con quelle e' ancora
    > > > > piu' facile una ricompilata e via; essendo
    > > > > quasi tutto l'ecosistema di mac in gran
    > > > > parte basato su BSD non credo ci voglia
    > > > > molto di piu'.

    > > > Quale parte di ppc non ti è chiara?

    > > Dove sarebbe il problema di compilare BSD
    > > su ppc ?
    > Chiedilo a loro

    La risposta e': non c'e' nessun problema.
    krane
    22544
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)