Golf, condito di GPS

Con il cappellino GPS non sarà necessario sfoderare l'intuito: la buca è una coordinata geografica

Giocare a golf significa essere capaci di alta concentrazione e di grande abilità tecnica, ma molto dipende anche dalle capacità di valutare le distanze che intercorrono fra il giocatore e la buca da raggiungere. Queste distanze vengono misurate ad occhio, senza un ausilio tecnologico, ed in base a questi presunti valori il giocatore sceglie anche la giusta mazza da usare per quel lancio.

Oggi non più: con il cappellino SkyCap sarà possibile conoscere con esattezza quale distanza ci separa dal prossimo green, valutando così più attentamente le possibilità tecniche a disposizione, per fare buca con meno tiri possibili e battere gli avversari.

skycap
SkyCap presenta un chip GPS integrato nella visiera ed il sistema è attivabile a voce. Tramite il modulo di global positioning, SkyCap è capace di dare informazioni esatte su quanto sia distante la buca: per fare questo, il cappellino deve essere collegato prima dell'inizio della partita ad un computer, dal quale scaricare le informazioni e le mappe relative ad un determinato terreno di gioco. La connessione al PC avviene tramite porta USB e la memoria integrata nel cappello è in grado di archiviare circa 2000 percorsi di gioco alla volta.

Qualora la mappa del proprio percorso non sia disponibile, non serve farsi girare la testa, ma è sufficiente girare a piedi per il campo da golf, in modo da permettere al cappello di raccogliere i dati di interesse.
SkyCap è disponibile a 300 dollari, sul portale RangeFinders.com.

(via Slashgear)
TAG: gadget, gps
3 Commenti alla Notizia Golf, condito di GPS
Ordina