Il DeCSS è un piede di porco

Lo ha definito così il procuratore generale della California che sostiene il diritto di chiudere i siti che pubblicano il codice capace di superare le protezioni sui DVD. Deciderà la Corte Suprema locale

Roma - "Uno strumento per compiere effrazioni, entrare e rubare". Così il procuratore generale della California Bill Lockyer ha descritto ai giudici della massima corte dello stato americano il DeCSS, il codice capace di leggere i DVD indipendentemente dalle protezioni CSS poste sugli stessi dai produttori.

Il caso è essenziale per le libertà digitali. La Corte Suprema della California, infatti, deve decidere se la messa al bando della pubblicazione su web del DeCSS rappresenti o meno una violazione della libertà di espressione. Come si ricorderà, in diversi casi la pubblicazione del codice ha provocato la chiusura di alcuni siti e la denuncia dei webmaster. Persino la pubblicazione di link al DeCSS è stata considerata, a volte, come un reato.

Il procuratore generale è appoggiato dalla DVD Copy Control Association, organizzazione dei produttori che ha naturalmente tutto l'interesse a far sì che il DeCSS sia messo al bando. Naturalmente, come spesso accade, il divieto di pubblicazione non impedirebbe al DeCSS di circolare. Non solo sono moltissimi i siti di mezzo mondo che lo pubblicano, ma quei codici sono stati diffusi anche su Usenet e in altri ambienti digitali, in un modo che razionalmente non si può pensare di fermare.
La battaglia, dunque, è per il principio. Secondo l'Association il software sarebbe stato studiato "per consentire ai privati di violare un segreto industriale e, in questo modo, hackare un sistema che protegge i segreti industriali dei produttori cinematografici".

Poco importa, evidentemente, che il DeCSS sia stato creato da un ragazzino norvegese che voleva leggere i suoi DVD su un sistema non previsto dai produttori stessi.

Il giudizio della Corte potrebbe arrivare entro poche settimane.
TAG: censura
34 Commenti alla Notizia Il DeCSS è un piede di porco
Ordina
  • Com'è che la stessa corte della California aveva in precedenza decretato che il DeCSS poteva sopravvivere?
    Certe cose non le capisco...
    non+autenticato
  • Ecco la mia road-map per il 2010:

    1) Abolire art. 18 statuto lavoratori -> maggiore
    libertà nel togliere dignità all'uomo
    2) Inserire sistemi di tracciamento sottocutanei
    con gps (sta già accadendo!); non potrete nemmeno
    farvi una trombata illegale che sarete denunciabili..
    porcelloni!
    3) Rendere illegali quante più attività possibile e introdurre
    il cosiddetto "debito penale monetizzabile" (sullo stile di quelli scolastici, ma qui significa taglio a punti sullo stipendio a fine mese).
    La paura è fondamentale in questa storia; le azioni perseguibili dovranno essere talmente tante che dovrete
    vivere nel terrore di ricevere la visita dei tutori dell'ordine in qualsiasi momento
    4) Abolire il danaro contante e codificare tutte le transazioni economiche tramite chips con codice personale univoco, installati sottopelle. Ah: l'uso del "danaro" sarà revocabile se avete pendenze con la giustizia o siete "individui socialmente indesiderabili".

    Direi che c'è tutto... questo programma dovrebbe
    essere realizzabile nei prossimi 6 anni.
    Lancio un appello a chiunque possa aiutarmi a realizzare questo mio piccolo sogno
    non+autenticato
  • Effettivamente se ci fate caso nessun negozio di ferramenta è stato chiuso mai, nè nessun proprietario di ferramente è stato mai arrestato per aver venduto un piede di porco. Eppure non v'è chi non veda che si tratta proprio di uno strumento per commettere effrazioni, solo che si intacca la proprità di poveri cittadini privati, e non il lucrare (davvero pietoso) delle majors. E poi avete notato in Italia che casino hanno combinato? In teoria non si può far nessuna copia di cd e dvd protetti (lo dice la legge), ma poi nei negozi di informatica è possibile acquistare due software (non faccio pubblicità) che fanno proprio questo, ma che recano sulla confezione il marchio SIAE. Come dire, non puoi fare copie di back-up perchè commetteresti un furto, ammeno che non ti diamo l'autorizzazione noi. E dire che c'è pure chi incentiva il lavoro in nero...
    non+autenticato
  • Ma Porca Miseria, ma la nuova tassa introdotta da un mese circa sui supporti digitali non doveva servire a garantirci di poter effettura legalmente una copia di backup del nostro cd o dvd che sia??? (senza contare che magari masterizzo un sw in licenza gpl o dei miei documenti)
    se posso farmi una copia dello stramaledettissimo dvd che ho comprato e che è protetto con CSS allora il DeCSS dovrebbero darmelo in boundle quando compro dei dvd vergini, diamine!!
    Il dvd lo compro, lo pago pure un casino, è mio e ci faccio quello che strac***o ci voglio, lo metto nel nacinacaffè o me ne faccio una copia, ma stiamo scherzando?
    Se mi si rovina il dvd originale che faccio? altri 35 euri nelle loro tasche?? ma che se ne vadano al diavolo!
    Veramente, vorrei prenderli a calci in c**o tutti, ma la legge è più o meno uguale in base a quanti soldi hai per gli avvocati, niente di meno o di più..
    E' vero che il DeCSS può essere utilizzato per scopi illegali, perfettamente consapevole, ma come del resto -e in maniera peggiore, come citato in un altro post- una pistola, o anche un semplice taglierino; allora xchè le vendono? soldi, nient'altro che soldi
    bah..
    non+autenticato
  • Errore, secondo l'obbrobbrio del recepimento dell'EUCD, tu puoi farti una copia di backup solo se non infrangi nessuna protezione ne hardware ne software anche se di poca efficacia, in sostanza non puoi farti nessuna copia di DVD ne di cd protetti
    DuDe
    896
  • e allora?
    se compro un dvd, e' mio e basta.
    se uso un piede di porco per scardinare una finestra di casa mia, saranno cazzi miei o sbaglio?
    ma questa gente e' talmente annebbiata di potere che si dimentica che la proprieta' privata esiste anche per noi squallidi miseri poveracci?
    non+autenticato
  • infatti, a quanto ne so i piedi di porco si vendono in ferramenta, credo anche di averne uno a casa, insieme ad altri attrezzi chiaramente da scasso quali martelli, trapani, flessibile, lime (!!!!) da ferro e da legno, chiavi inglesi etc

    mi sa che rischio grosso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e allora?
    > se compro un dvd, e' mio e basta.
    > se uso un piede di porco per scardinare una
    > finestra di casa mia, saranno cazzi miei o
    > sbaglio?
    > ma questa gente e' talmente annebbiata di
    > potere che si dimentica che la proprieta'
    > privata esiste anche per noi squallidi
    > miseri poveracci?

    è che è sbagliata la definizione di piede di porco:
    una volta persi le chiavi della machhina e un tale che conoscevo dotato di certe esperienze non proprio raccomandabili me la aprì in trenta secondi con un passepartout molto ben fatto, evidentemente.
    Ecco, quello mi sembra un passepartout, molto particolare e raffinato tra l'altro, più che un piede di porco, che poi l'abbia definito piede di porco un giudice poco importa, un altro lo chiamerà passepartout. Ammettiamolo, ne esistono di tantissimi tipi, ma nessun passepartout viene venduto liberamente, x chiunque lo voglia, in ferramenta. Tra l'altro oggi, con le nuove legg, prima negli USA, poi in Europa, contraffare e copiare è ormai considerato vero e proprio furto (per questo, probabilmente, è stata usata la definizione dipiede di porco).
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)