Costa meno chiamare i cellulari dal fisso

Una prima mini riduzione delle tariffe di conversazione verso i cellulari dei maggiori operatori italiani. Cresce invece il costo dello scatto alla risposta secondo il piano approvato dall'Authority che andrà a compimento solo nel 2005

Roma - Dal primo giugno sono calati i prezzi delle chiamate fisso-mobile grazie all'approvazione da parte dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni della proposta di riduzione presentata da Telecom Italia.

La proposta dell'ex monopolista rientra nelle direttive per il "prezzo massimo" che la stessa Authority aveva emanato lo scorso febbraio e che dovrebbe portare entro il 2005 ad un riduzione intorno al 20 per cento dei costi delle chiamate da fisso a mobile.

Ad applicare la riduzione, insieme a Telecom Italia, partecipano anche Tele2 e Wind, che avrebbero anche potuto evitare di adeguarsi al nuovo listino perché considerate dall'Authority non rilevanti per via della loro relativa incidenza nel mercato nostrano della telefonia fissa.
Le nuove tariffe di Telecom Italia vedono ribassi per le telefonate verso i cellulari TIM e Vodafone, così come richiesto dall'Authority, mentre restano quasi invariate le tariffe verso i telefonini Wind e quelli di 3. Per tutti i gestori lo scatto alla risposta delle chiamate verso i cellulari è passato da 7,9 a 12 centesimi di euro.

La nuova tariffazione Telecom Italia prevede due fasce orarie (intera e ridotta). Per quella ridotta, dalle 18.30 alle 8.00 dei giorni feriali e tutto il giorno il sabato e la domenica, si pagheranno 14,40 centesimi di euro al minuto per le chiamate verso tutti gli operatori di telefonia mobile. Nelle altre ore della giornata, in fascia intera, i prezzi in centesimi di euro al minuto variano a seconda dell'operatore: TIM 22,37; Vodafone 21,90; Wind 31,70; H3G 34,72.
5 Commenti alla Notizia Costa meno chiamare i cellulari dal fisso
Ordina
  • hanno aumentato lo scatto alla risposta, odioso costo fisso che non ha alcuna giustificazione tecnica.
    complimenti ai presunti garanti!!!
    non+autenticato
  • Aumentare lo scatto alla risposta= pagare di piu!

    Dove sta il risparmio per noi utenti ??????????
  • Infatti e' la solita presa per i fondelli.
    Diminuiscono i costi e aumentano lo scatto alla risposta.
    A conti fatti si viene a pagare di piu'.

    Io fortunatamente lo scatto alla risposta da fisso verso cellulare non lo pago, con il contratto che ho, e spero che resti cosi' anche in futuro, altrimenti e' una grande fregatura.

    Come quando la telecom ha abbassato i costi delle interurbane e delle internazionali ma ha aumentato il canone e lo ha venduto come risparmio per gli utenti.

    E' la solita presa per i fondelli, e la stampa come al solito lecca tra le chiappe invece di spiegare le cose come stanno.
    non+autenticato
  • Oltre alla presunta truffa, la pubblicità che accompagnava la notizia, prima dell'entrata in vigore, era ingannevole. Ecco la sintesi della segnalazione che ho mandato a tutte le associazioni consumatori, Garante, Autodisciplina Pubblicitaria, giornali, TV, ecc...
    -----------------------------------------------------------------------------------
    Vorrei segnalare e protestare contro la pubblicità ingannevole e false di Telecom Italia relativa alle nuove tariffe fisso-cellulari che entreranno in vigore il 01/06/2003.
    Allego copia di tale pubblicità come appare questi giorni sul sito ufficiale e che promette : "Chiamare i cellulari costa meno ! "
    E vero che le tariffe diminuiscono mediamente del 21 % nella fascia intera e del 13 % nella fascia ridotta ma il trucco c'è ! L'addebito alla risposta passa da 7,87 ?cent a
    12 ?cent, vale a dire un aumento del 52 % ! ! Mi limiterò a fare un solo esempio di come l'affermazione della Telecom è falsa :
    Una chiamata verso un cellulari Omnitel di 50 secondi in fascia ridotta ( un tipo di chiamata che molti fanno, considerando i costi ) costa oggi 20,78 ?cent,
    dal 01 giugno mi costerà 24,00 ?cent. Dov'è il risparmio ?
    Soltanto le chiamate effettuate in fascia intera e quelle superiori a 1mn 50 sec in fascia ridotta possono vantare una certa diminuzione.
    Lo slogan sarebbe dovuto essere : " Più consumate, più risparmiate !
    -------------------------------------------------------------------------------------
    Guarda caso, il fatto è stato citato nel TG5 delle 13.00 e delle 20.00 proprio il 01/06 ( anche se, secondo me, non nanno posto abbastanza l'accento sul lato truffaldino ) e, dall'indomani, tale pubblicità è scomparsa dal sito ufficiale di Telecom, con relativa modifica dello slogan : non più "... costa meno. " ma "... è più conveniente.". Una sfumatura nele parole per niente soddisfacente ma comunque significativa. Meditiamo, gente, meditiamo.
  • che schifo, tanta vale comprarsi altre schede per cellulari e usare solo quelle.
    non+autenticato