Alfonso Maruccia

CES 2011/ NVIDIA sposa l'architettura ARM

Il produttore californiano annuncia l'avvio di un nuovo progetto architetturale, con l'obiettivo dichiarato di sviluppare un chip contenente una CPU ARM e una componente GPU NVIDIA

Roma - L'architettura x86 avanza e si evolve senza sosta, ma la recente esplosione di smartphone e tablet preannuncia un futuro possibile in cui il tradizionale paradigma informatico dovrà contendersi il mercato con la tecnologia mobile sviluppata dalla britannica ARM Holdings. Nella prossima guerra dei microchip si schiera ora anche NVIDIA, e lo fa con un annuncio inaspettato ma non del tutto sorprendente nel corso del CES 2011 che si tiene in quel di Las Vegas.

In quella che potrebbe essere letta anche come l'ultima conferma dell'insanabilità della frattura con lo storico amico-nemico Intel, il CEO di NVIDIA Jen-Hsun Huang ha confermato alla stampa l'esistenza del chiacchierato Progetto Denver. L'obiettivo, dice Huang, è realizzare un microchip che fonda assieme una CPU ARM e una delle potenti GPU che hanno reso celebre la casa californiana.

La domanda - spesso posta a Huang nei mesi e anni passati - sulla volontà di NVIDIA di realizzare una "propria" CPU x86 era dunque sbagliata: il colosso della grafica discreta ha intenzione di trarre vantaggio dalle potenzialità del design Cortex-A15 di ARM - multi-core fino a 16 unità operanti in parallelo, 1 Terabyte di memoria fisica indirizzabile e supporto hardware ad ambienti virtualizzati - per sviluppare un "pacchetto" CPU-GPU in grado di garantire performance competitive in ogni scenario di utilizzo.
NVIDIA vuole infatti portare ARM e GeForce non solo sui PC tradizionali - prospettiva sempre più concreta soprattutto grazie alla recentemente annunciata compatibilità del prossimo Windows con l'architettura - ma anche sui server ad alte prestazioni, sugli smartphone e su ogni genere di dispositivo che abbia bisogno di capacità computazionali sempre crescenti.

O almeno è questo che si può scorgere nei piani di NVIDIA per il prossimo futuro: dopotutto il mercato dei PC continua a tirare, la concorrenza che uno smartphone (o anche un tablet) può fare a un computer vero e proprio è ancora tutta da vedere e la tradizionale retrocompatibilità del mondo x86 avrà certamente la sua influenza nella presunta evoluzione delle piattaforme di computing verso ARM e il mobile.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessIntel vs. Nvidia, pace (quasi) fatta?Il contenzioso legale tra il chipmaker e la case delle GeForce potrebbe presto concludersi con un accordo stragiudiziale. Intel, suggerisce qualcuno, ha bisogno della forza computazionale di Nvidia per fronteggiare AMD
  • BusinessIntel ottimista sul futuro dei PCLe previsioni parlano di un mercato delle CPU per PC ridotto a una percentuale minima di quello complessivo. Ma il chipmaker Ŕ ottimista e si prepara a conquistare anche i tablet e gli smartphone
  • TecnologiaSandy Bridge, il ponte Intel verso i 32nmEnnesima evoluzione dei microprocessori basati su set di istruzioni x86. Secondo Santa Clara, l'ennesima rivoluzione. Di certo Sandy Bridge punta molto su prestazioni e multimedialitÓ. Con un tocco di DRM
  • TecnologiaAMD presenta Brazos, Fusion per tuttiMancano poche ore al CES, il chipmaker "alternativo" per eccellenza svela ufficialmente la prima linea di APU commerciali derivate dal progetto Fusion. Obiettivo: netbook e tablet
  • TecnologiaCES 2011/ NVIDIA e la SuperPhone revolutionTutto gira intorno al mobile. Che sia in auto o in uno smartphone, il chipmaker un tempo specializzato in GPU vede il software desktop migrare verso nuovi lidi. Anche fuori dal cerchio Wintel. Dal nostro inviato a Las Vegas
  • TecnologiaCES 2011/ Tablet, il tabù di Microsoft? Windows sarÓ compatibile con le architetture ARM, Kinect ti socializza in un avatar e Windows Phone 7 supporta il copia&incolla. Quello di BigM Ŕ un keynote meno brillante del solito? Dal nostro inviato a Las Vegas
10 Commenti alla Notizia CES 2011/ NVIDIA sposa l'architettura ARM
Ordina
  • In pratica bisogna aspettare W8 e i comodi di Microsoft?
    L'ho sempre detto che Microsoft è una palla di ghisa al piede dell'innovazione...
    Mi auguro di avere PC con ARM, Linux o Android, e finalmente tutti gli applicativi che servono e i giochi, prima che in MS si sveglino.
    Funz
    12995
  • Perchè l'hardware è già pronto e gli manca solo il SO?
    Dove l'hai letto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Perchè l'hardware è già pronto e gli manca solo
    > il
    > SO?
    > Dove l'hai letto?

    Non capisco il tuo intervento.
    HW e SO cui sarebbero già entrambi, anzi ci sarebbero sia Linux sia Android sia Google Chrome OS. Quello che manca sono gli applicativi per PC desktop, che sono ancora incastrati nel Titanic che affonda.Triste
    Quello che mi auguro è di avere finalmente Photoshop e Autocad e tutto il resto multipiattaforma.
    Funz
    12995
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: rover
    > > Perchè l'hardware è già pronto e gli manca solo
    > > il
    > > SO?
    > > Dove l'hai letto?
    >
    > Non capisco il tuo intervento.
    > HW e SO cui sarebbero già entrambi, anzi ci
    > sarebbero sia Linux sia Android sia Google Chrome
    > OS. Quello che manca sono gli applicativi per PC
    > desktop, che sono ancora incastrati nel Titanic
    > che affonda.
    >Triste
    > Quello che mi auguro è di avere finalmente
    > Photoshop e Autocad e tutto il resto
    > multipiattaforma.

    non so se gli ARM siano già pronti per far girare autocad e in genere programmi impegnativi a livello di calcolo
    non+autenticato
  • Non c'è problema.
    Però sappi che se cambi piattaforma devi acquistare una nuova licenza.
    O pensi che i vari adobe, autodesk ecc ti regalino quello che possono farti pagare?
    Per i consumi energetico credo che chiunque stia facendo progressi.
    Sarebbe interessante vedere un test che stabilisca il consumo per unità di potenza di calcolo.
    Esiste?
    non+autenticato
  • - Scritto da: max

    > non so se gli ARM siano già pronti per far girare
    > autocad e in genere programmi impegnativi a
    > livello di
    > calcolo

    'somma, giocavo Autocad sul vetusto 386 col coprocessore matematico... d'accordo che le ultime versioni sono più pesanti (e hanno più funzioni utili), ma non stiamo parlando di 3D.
    Photoshop e simili invece è un altro discorso, anche se pure quelli si usano da quando i PC erano molto meno potenti di un ARM di adesso...
    Funz
    12995
  • E chi pene se ne frega degli ARM su PC? Il mio personale parco software consta di programmi usciti negli ultimi 20 anni e anche prima, quindi non vedo non dico la necessità ma nemmeno la possibilità eventuale di fare lo switch dallo standard x86 in futuro...
  • - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > E chi pene se ne frega degli ARM su PC? Il mio
    > personale parco software consta di programmi
    > usciti negli ultimi 20 anni e anche prima, quindi
    > non vedo non dico la necessità ma nemmeno la
    > possibilità eventuale di fare lo switch dallo
    > standard x86 in
    > futuro...

    Che tu te ne freghi o meno la cosa si farà...
    hai mai sentito parlare di efficienza energetica? ti farebbe schifo avere un computer multicore che non ti consuma 150 watt solo di processore? un computer senza ventole di raffreddamento?
    comuque ripeto, la cosa si farà
    non+autenticato
  • > Che tu te ne freghi o meno la cosa si farà...
    > hai mai sentito parlare di efficienza energetica?
    > ti farebbe schifo avere un computer multicore che
    > non ti consuma 150 watt solo di processore? un
    > computer senza ventole di
    > raffreddamento?
    > comuque ripeto, la cosa si farà

    E tu hai mai sentito parlare di miniaturizzazione del processo produttivo? I moderni processori sono molto più efficienti (oltreché potenti) di quelli vecchi nell'utilizzo dell'energia elettrica.

    E se si farà o meno è tutta da vedere, imho: tutto questo hype su ARM, tablet e smartphone potrebbe essere nient'altro che una bolla. E se si sgonfia la bolla dei MID, poi voglio vedere ARM dove va a parare...
  • - Scritto da: Alfonso Maruccia
    > > Che tu te ne freghi o meno la cosa si farà...
    > > hai mai sentito parlare di efficienza
    > energetica?
    > > ti farebbe schifo avere un computer multicore
    > che
    > > non ti consuma 150 watt solo di processore? un
    > > computer senza ventole di
    > > raffreddamento?
    > > comuque ripeto, la cosa si farà
    >
    > E tu hai mai sentito parlare di miniaturizzazione
    > del processo produttivo? I moderni processori
    > sono molto più efficienti (oltreché potenti) di
    > quelli vecchi nell'utilizzo dell'energia
    > elettrica.
    >
    > E se si farà o meno è tutta da vedere, imho:
    > tutto questo hype su ARM, tablet e smartphone
    > potrebbe essere nient'altro che una bolla. E se
    > si sgonfia la bolla dei MID, poi voglio vedere
    > ARM dove va a
    > parare...

    potrebbe essere nient'altro che una bolla... c'è da augurarsi che non lo sia. la miniaturizzazione del processo produttivo interessa tutti i produttori di chip, non solo Intel e AMD... l'architettura x86 è per sua natura inefficiente sul piano prestazioni/consumi-calore, rispetto a quella ARM. non vedo perché (al di là del grosso "trust" incarnato da Intel) non si debba cercare di ottenere il meglio a livello di efficienza... il meglio sarebbe: ARM (o analogo) per la gestione dell'OS e dei software che non richiedono grandi quantità di risorse, GPGPU per le applicazioni più impegnative e ad elevato parallelismo. è questa, per i prossimi anni e in attesa dei computer di futura generazione (nanofotonica, grafene e quant'altro), la strada da seguire.
    ARM è in ogni caso destinata a crescere perché andiamo verso un mondo "internet-ovunque", tutto si connetterà ad internet dalle fotocamere alle auto, ai frigoriferi (non dico nemmeno delle TV)... e lì cosa ci metti se non gli ARM? e non dirmi che anche questa è una bolla.... Sorride
    non+autenticato