Cristina Sciannamblo

British Library, un'app culturale

Si chiama Treasures ed Ŕ l'applicazione sviluppata dalla biblioteca nazionale britannica. Attualmente disponibile per iPhone, iPad e Android. Contiene materiali e testi letterari, musicali e politici

Roma - La British Library dirama le sue attività nell'universo delle applicazioni digitali, e lo fa con il lancio della prima applicazione disponibile per iPhone, iPad e Android. In programma, app simili anche per BlackBerry e Nokia.

L'applicazione in questione, chiamata Treasures, offre una selezione di opere disponibili presso la biblioteca e include oltre 100 soggetti estratti dalle collezioni, 250 immagini ad alta definizione e 40 video provvisti di commenti esperti, oltre alle informazioni riguardanti le esposizioni del momento offerte dalla biblioteca.

L'app comprenderà per lo più testi di natura letteraria, politica e musicale: la prima edizione di Alice nel paese delle meraviglie, le bozze scritte a mano del romanzo di Charles Dickens Nicholas Nickleby, il piano della battaglia di Nelson scritto prima della vittoria di Trafalgar, le lettere di Galileo, gli scritti giovanili di Jane Austen, l'originale della Magna Charta, gli appunti di Leonardo Da Vinci, testi di canzoni dei Beatles scritti a mano dalla band di Liverpool.
Non manca qualche inconveniente tecnico: il servizio sembra aver avuto qualche problema iniziale su Nexus One e LG Optimus One. Nessun problema, invece, per iOS, ha fatto sapere Knight Teitelbaum di Toura, che ha preso parte allo sviluppo dell'app.

Secondo un portavoce della British Library, l'applicazione è la prima nel suo genere prodotta da una biblioteca nazionale fuori dagli Stati Uniti.

I tesori culturali saranno disponibili presso iTunes App e Android Marketplace al costo di 2,39 sterline. La versione per iPad è scaricabile al costo di 3,49 sterline.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia British Library, un'app culturale
Ordina