Cristina Sciannamblo

Facebook e il dominio della terra

Annunciato da Mark Zuckerberg l'acquisto del dominio appartenente alla federazione degli agricoltori statunitensi. 8,5 milioni di dollari il costo dell'operazione. Perché sborsare questi soldi?

Roma - Che a Facebook non piacciano molto siti e domini che in qualche modo abbiano somiglianze strutturali con la propria architettura si era capito. Questa volta il sito di Mark Zuckerberg ha sborsato 8,5 milioni di dollari per acquistare il dominio fb.com appartenente all'American Farm Bureau Federation.

Annunciata di recente dallo stesso CEO, la transazione pare sia correlata alle ultime novità riguardanti l'arcinoto social network. Sembra, infatti, che il sito in blu abbia intezione di lanciare una versione rinnovata dello spazio dedicato alle conversazioni private, capace di combinare SMS, messaggi, email e chat in un'unica interfaccia. Nonostante Mark Zuckerberg abbia ripetutamente sostenuto che non si tratti di una nuova ennesima webmail, una delle caratteristiche della nuova idea concernerebbe proprio l'assegnazione di un indirizzo di posta Facebook.com personalizzato.

Quale sarà la desinenza prescelta, resta un mistero. I dipendenti Facebook, infatti, usano già un dominio aziendale per le proprie caselle, mentre pare scontato che agli utenti spetterà un @facebook.com. Onde evitare spiacevoli malintesi, Zuckerberg avrà deciso di accaparrarsi dagli agricoltori il suddetto @fb.com, per evitare che le missive destinate ai suoi sottoposti giungano alle persone sbagliate.
Come notano gli esperti, l'ultimo dominio di alto profilo acquistato dal sito in blu è stato l'attuale Facebook.com, subentrato all'originario TheFacebook. Il costo di quest'ultima operazione, portata a termine nel 2005, ammontava a 200mila dollari, esattamente 42,5 volte inferiore rispetto agli 8,5 milioni ora spesi per avvalersi di Fb.com.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Facebook e il dominio della terra
Ordina