Claudio Tamburrino

Brevetti, accordo Intel-WiLan

Il chipmaker risolve la questione triennale pagando. La causa che la vedeva coinvolta riguarda brevetti relativi a tecnologia wireless. Sotto il fuoco restano Dell, HP e Apple

Roma - Intel ha stretto un accordo con l'azienda canadese WiLan in un caso che la vedeva denunciata per violazione brevettuale dall'ottobre 2007.

Il chipmaker era stato trascinato sul banco degli imputati con l'accusa di aver violato brevetti della canadese relativi alla connessione wireless. L'accordo stretto con l'accusa prevede la sottoscrizione di un accordo di licenza sull'intero portafoglio brevettuale di WiLan, ma la cifra dovuta per le royalty non è stata divulgata.

Il caso comunque non si chiude qui: tra i co-imputati con il chipmaker vi sono Apple, Dell e HP, contro cui l'azione legale di WiLAN non sembra volersi interrompere. Per questi, tuttavia, non si esclude la possibilità di accordi simili a quello di Intel.
WiLAN a novembre ha denunciato anche Comcast Corp, Time Warner Cable e Charter Communications per violazione di altri suoi brevetti relativi alle trasmissioni via cavo, ma la causa per cui si è fatta maggiormente sentire è quella che la vede contrapposta a 28 grandi aziende ICT accusate di aver violato un suo brevetto relativo alla tecnologia Bluetooth.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate