Raffaella Gargiulo

Plastic Logic, 770 milioni dalla Russia

Finalizzato l'accordo di investimento con RUSNANO per rilanciare l'elettronica su plastica. Entro il 2014 arriverà sul mercato un nuovo dispositivo che utilizzerà la tecnologia del display flessibile

Roma - La società britannica fino a oggi centrata sugli e-reader, Plastic Logic, già antesignana nel campo dell'elettronica su substrato polimerico, ha annunciato di aver finalizzato i dettagli dell'accordo di investimento con la società RUSNANO, impegnata nel campo della nanotecnologia. Secondo l'accordo, la società investirà un totale di 700 milioni di dollari nel capitale di Plastic Logic per la commercializzazione di circuiti elettronici in plastica e per la costruzione di uno stabilimento dell'azienda in Russia.

In particolare la società britannica ha già ricevuto una somma iniziale di 300 milioni di dollari: 250 milioni sono stati forniti come investimento iniziale dalla società russa, e altri 50 milioni di investimento azionario forniti da Oak Investment Partners.

"Abbiamo valutato - ha dichiarato]] il CEO di Plastic Logic, Richard Archuleta - più sedi e potenziali partner in tutto il mondo per la nostra fabbrica e infine abbiamo decretato la Russia con RUSNANO come miglior partner e migliore soluzione per il nostro business". "RUSNANO - ha continuato - ha dimostrato che è pienamente in linea con i nostri obiettivi di commercializzare l'elettronica di plastica". "Siamo grati del pacchetto di investimenti RUSNANO e il continuo impegno di Oak Investment Partners nel portare questa tecnologia dirompente sul mercato".
"Plastic Logic - ha commentato l'amministratore delegato di RUSNANO, Georgy Kolpachev - è una delle nuove aziende tecnologiche più promettenti". "Si tratta - ha evidenziato - di un investimento senza precedenti di quasi un miliardo di dollari per il futuro dell'elettronica di plastica, per aiutare a creare uno dei più grandi centri industriali in Russia".

Nonostante i suoi nuovi piani russi, Plastic Logic ha dichiarato che intenderà continuare ad investire in Germania, nello stabilimento inaugurato a Dresda nel 2008, così come nel suo centro di sviluppo a Cambridge.

Secondo indiscrezioni Plastic Logic userà la sua tecnologia di display flessibile per la costruzione di "un lettore di nuova generazione per il business elettronico". Non sono del tutto certi i tempi entro i quali tale dispositivo arriverà sul mercato, ma parrebbe che, grazie ai nuovi investimenti, la società sarà in grado di produrre "centinaia di migliaia di unità tra il 2013 e il 2014".

Raffaella Gargiulo
Notizie collegate
  • TecnologiaCES2010/ E-reader, questo sconosciuto A Las Vegas si sono viste novità e qualche vecchia conoscenza. A conferma di un settore in fermento, che però non ha ancora trovato il suo cavallo di battaglia
  • TecnologiaPlastic Logic: QUE a colori nel 2012Non c'è ancora sul mercato il primo, che la società già parla del futuro. E per giustificare il ritardo sulla concorrenza, che conta di uscire entro il 2011, promette molto
  • TecnologiaLuglio, col QUE che ti voglioL'e-reader Plastic Logic sbarcherà sul mercato solo in estate. Non a metà aprile, come annunciato al CES di Las Vegas. Mail di scuse ai primi acquirenti, mancano spiegazioni precise sul perché