Roberto Pulito

HDD Toshiba, sempre più compatti

Il produttore giapponese presenta nuovi hard disk SATA da 1,8 pollici, dotati di mini-connettore LIF. Disponibili dal mese prossimo nei tagli da 160, 200 e 220 GB

Roma - I dischi rigidi diventano ancora più portatili grazie al lavoro di miniaturizzazione messo a punto da Toshiba. La multinazionale nipponica ha appena presentato una nuova famiglia di hard disk SATA da 1,8 pollici, con interfaccia LIF (Low-Insertion-Force).

Il fiore all'occhiello di questa nuova e compatta periferica di archiviazione esterna, siglata MKXX39GSL, riguarda proprio l'impiego del mini-connettore LIF, pensato per produrre hard-disk da 1,8 pollici ancora più piccoli, senza comprometterne le prestazioni o la capacità di archiviazione.

Come tutti i drive che girano a 4200 RPM, i nuovi dischi rigidi Toshiba si impegnano anche per non disturbare troppo. Il loro funzionamento silenzioso dovrebbe renderli decisamente adatti per la riproduzione di contenuti audiovisivi gestiti tramite tablet e lettori multimediali.
Di tutto rispetto anche le prestazioni dichiarate. Gli HDD si presentano all'appello con un buffer da 16 megabyte e assicurano una velocità di trasferimento dati di 1,5 Gb/sec. Il consumo in idle si attesta sui 0,35 watt, mentre il prezzo di listino ancora non è stato reso noto. I tagli disponibili saranno comunque tre: 160GB, 200GB e 220GB.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaToshiba, SSD mignon non solo su MacImminente la disponibilità di dischi a stato solido dello stesso formato di quelli integrati nei nuovi MacBook Air. Al momento non si parla di vendita al dettaglio, ma il cambio di form factor è un fatto
  • TecnologiaIBM e i progressi di RacetrackA che punto siamo con le super-memorie a stato solido proposte da Big Blue? La risposta finisce in un dettagliato report pubblicato da Science Magazine