Claudio Tamburrino

Fuga di cervelli da Redmond

Altri quattro top manager si sono licenziati: uno ha scelto di migrare a Salesforce. Microsoft vorrebbe bloccare tutto per i segreti che il dirigente porta con sé

Roma - Cambio di leve al vertice o confusione dirigenziale? Anche su questo si concentrano gli osservatori nelle ore della presentazione dell'ultima trimestrale Microsoft: accanto a numero finanziari positivi, infatti, nuovi manager lasciano Redmond.

Questa emorragia di cervelli che riguarda i piani alti di Microsoft si può far idealmente risalire all'abbandono di J. Allard, Robbie Bach, Bob Muglia e Ray Ozzie, finora i casi più eclatanti. L'ultimo in ordine di tempo è Dave Thompson, responsabile dei servizi business cloud based (che recentemente avevano fatto un primo esordio): ha detto di avere intenzione di lasciare Redmond dopo il lancio di Office 365. All'inizio del mese erano stati Brad Brooks, vicepresidente Microsoft, e Johnny Chung Lee, uno degli sviluppatori di Kinect, a lasciare rispettivamente per Juniper Network e Google.

La scorsa settimana, infine, Salesforce.com ha annunciato l'assunzione di un altro ex Microsoft, il general manager al worldwide government Matthew Miszewski. L'azienda solo recentemente ha fatto pace con Microsoft, dopo reciproche accuse di violazione di brevetti.
L'assunzione di Miszewski, tuttavia, è stata per il momento bloccata da Redmond che ha chiamato in causa il rischio di violazione degli accordi di confidenzialità e non-competizione: il dirigente, nel corso del suo impiego presso Microsoft, sarebbe venuto a conoscenza di segreti industriali e informazioni riservate relative a CRM e soluzioni cloud computing, tecnologie alla base delle sfide legali Microsoft-Salesforce.

Per il rischio di "danni irrimediabili" e perché il contratto di Miszewski aveva le consuete clausole che prescrivono la necessità che passi un po' di tempo prima del passaggio di un manager ad un'azienda concorrente, la corte ha emesso un'ordinanza restrittiva sull'assunzione.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
80 Commenti alla Notizia Fuga di cervelli da Redmond
Ordina
  • - Scritto da: ruppolo
    > Quali cervelli???


    BASTA, basta, non se ne può proprio più delle tue continue trollate!!!
    Riusciresti ad innervosire anche un morto!
    non+autenticato
  • Ma che scherziamo???
    Sono praticamente tutti manager quelli che se ne sono andati.
    E dove sarebbe il cervello in un manager?
    Avranno la faccia come il c#lo, saranno opportunisti e arrivisti ma se c'è una cosa che manca ai manager è proprio il cervello, se non altro la parte di cervello che fa la differenza, ossia quella scientifica.

    La fuga di cervelli è ben altro e la differenza è sostanziosa: un "cervello" vero è difficile da rimpiazzare. Per rimpiazzare un manager invece basta alzare la cornetta ed entro il giorno dopo ne trovi almeno 10 con capacità >=!

    Un tennico offeso
    Triste
    non+autenticato
  • Ah ah ah mi hai tolto le parole dalla tastiera... A bocca aperta
    non+autenticato
  • scusa ma, non fanno un cazzo, guadagnano 5 volte più di te e dici che non hanno cervello?

    Si vede che sei uno sveglio!A bocca aperta
    MeX
    16902
  • Sono praticamente d'accordo con te, un manager capace lo si trova bene o male; una figura tecnica capace è molto più difficile da rimpiazzare!
    Anche se secondo me la preoccupazione della MS è che il tizio vada a spifferare in giro i progetti dell'azienda
    non+autenticato
  • > una figura
    > tecnica capace è molto più difficile da
    > rimpiazzare!

    dice il tecnico...
    MeX
    16902
  • è il contrario: tecnici si possono sempre trovare, il problema è avere uno creativo e capace a dirigerli.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mark
    > Sono praticamente d'accordo con te, un manager
    > capace lo si trova bene o male; una figura
    > tecnica capace è molto più difficile da
    > rimpiazzare!

    ROTFL, metti un annuncio sul "The Times of India" e ti rispondono 10.000.000 di tennici, tra questi trovi sicuramente quello che ti serve, 100 volte più bravo e mille volte più economico.
    non+autenticato
  • La visione limitata (anzi cieca) della maggior parte degli utenti del forum si evince da questo: pensare che i tecnici non siano rimpiazzabili.
    Sono i manager, se creativi, difficili da rimpiazzare. E farebbero bene i fanboys apple a preoccuparsi.
    non+autenticato
  • i fanboy apple? per ora sono i manager ms che scappano a gambe levate Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Al giorno d'oggi non è difficile rimpiazzare nessuno, le competenze tecniche o manageriali non servono, serve molto di più essere amici di o parenti di...
    non+autenticato
  • dimenticavo...esperienze personali:
    Tutti tecnici ma per fare il tecnico sono sempre al telefono delle ore con il tecnico in azienda.
    Tutti manager solo per i meriti... per le rogne passano sempre la palla, prima o poi qualcuno la risolve...e di solito quel qualcuno è il titolare.
    non+autenticato
  • senza Gates, l'azienda non è più la stessa, non ne azzecca una, neanche per sbaglio...
  • con gates azzeccò una figura di ***** chiamata vista Rotola dal ridere

    la verità è che ms non è mai stata un'azienda innovativa, è incapace di proporre novità, è incapace di creare, l'unica cosa che gli riesce è copiare

    il giochino funzionò all'epoca della prima apple, adesso il mercato è globale e veloce ed è difficile copiare qualcosa e poi far credere alla gente che l'hai inventata tu
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    >
    > la verità è che ms non è mai stata un'azienda
    > innovativa, è incapace di proporre novità, è
    > incapace di creare, l'unica cosa che gli riesce è
    > copiare
    >
    Buona notte.
    non+autenticato
  • il giochino funzionò all'epoca della prima apple, adesso il mercato è globale e veloce ed è difficile copiare qualcosa e poi far credere alla gente che l'hai inventata tu

    non si direbbe visto che la apple lo fa di continuo e miliomi di beoti comprano i suoi prodotti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Findi
    >
    > senza Gates, l'azienda non è più la stessa, non
    > ne azzecca una, neanche per
    > sbaglio...

    io penso che anche Gates
    oggi sarebbe nella cacca più totale

    Gates è stato l'uomo giusto al momento giusto.

    Oggi le condizioni sono completamente diverse,
    e Microsoft fa fatica ad adeguarsi,
    non tanto per le persone che ci lavorano,
    ma per la sua struttura interna.

    Io vedo molte analogie con la situazione di Nokia,
    solo che sul fronte PC le cose vanno al rallenty
    rispetto al mobile, soprattutto perchè
    conta moltissimo il discorso server/enterprise,
    per non parlare del numero di developer
    e della potenza dell'ambiente .NET
    non+autenticato
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: Findi
    > >
    > > senza Gates, l'azienda non è più la stessa, non
    > > ne azzecca una, neanche per
    > > sbaglio...
    >

    dai non siamo cosi' cattivi Gates era l'unico in m$ ad accorgersi che i server non andavano neanche per gli update...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Picchiatell o
    >
    > dai non siamo cosi' cattivi Gates era l'unico in
    > m$ ad accorgersi che i server non andavano
    > neanche per gli update...

    ma così sembra che hai quotato me Arrabbiato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Findi
    > senza Gates, l'azienda non è più la stessa, non
    > ne azzecca una, neanche per
    > sbaglio...

    diciamo che sono cambiate un po' di leggi sulla copia di programi ed idee nel frattempo....ed negli USA ci vanno giu' pesanti con chi fotocopia qualcosa al giorno d'oggi...
    poi se le cercano ... contrabbandare windows phone 7 come un sistema "rivoluzionario"....
    non+autenticato
  • Windows Phone 7 non sarà rivoluzionario, ma è fantastico sia nel SO in se, sia nell'ambiente di sviluppo .NET / Silverlight.
    Il prodotto è ottimo Microsoft dovrebbe solo licenziare qualche idiota del reparto "promozione" dato che è male pubblicizzato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Zung
    >
    > Il prodotto è ottimo Microsoft dovrebbe solo
    > licenziare qualche idiota del reparto
    > "promozione" dato che è male
    > pubblicizzato.

    un conto è convincere un utente che non ha provato nulla, o che non è soddisfatto. altra cosa è convincere chi ha già in mano un prodotto che lo rende felice (iPhone/Android)

    guarda windows.. anche se gli utenti non sono molto soddisfatti non lo mollano.. figurati se mollano un prodotto di cui invece sono soddisfatti!
    non+autenticato
  • Io sono passato da utente android poco soddisfatto ad utente Wp7 soddisfatto.
    La mia "donna" è passata da iphone3GS all' HD7, idem mia sorella e 2 miei amici. Altri 3 che conosco come me da android a Omnia7, Optimus 7, Mozart.

    E' questione di ecosistema, chi ha un pc macintosh usa l'iphone, chi ha windows ora fa bene ad usare Wp7 che è perfettamente ntegrato/sincronizzato, è la scelta migliore.

    Android è agnostico ma ha una supporto scarso e software "pezzottati" di supporto sia per win che osx, ho sempre avuto problemi, blocchi e noie.

    Quando uscirà Chrome OS, se uscirà, anche gl utenti Android completeranno il loro ecosistema di strumenti quotidiani.
    non+autenticato
  • L'ho scritto in minuscolo perché non è urlato, come dovrebbe essere, ma sussurrato nelle orecchie dei top manager.

    La scommessa è: riusciranno Bill & Ballmer a vendere le azioni prima che sia troppo tardi?

    Chissà perché questa azienda mi ricorda la Parmalat...
    ruppolo
    33147
  • con 6 mil di utili... uguale insomma...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
    > con 6 mil di utili... uguale insomma...

    Anche la Parlamat faceva soldi a palate, no?

    Come dici? Erano sulla carta? ahh....
    ruppolo
    33147
  • dovevi vedere la Enron quanti ne facevaA bocca aperta

    peccato che erano soldi sulla carta

    hai notato che ms ultimamente parla sempre di numero di licenze vendute agli OEM e mai di numero di copie dei loro sistemi effettivamente installate? proprio come la Enron falsificava i bilanci, loro falsificano il numero di installazioni anzi non ne parlano proprioA bocca aperta
    non+autenticato
  • con il 90% del mercato dei sistemi operativi home? c'è nervosismo per la lenta perdita del monopolio ma arrivare a parlare di fallimento imminente e paragonare MS a Enron o Parlmant degli utlimi giorni mi pare alquanto sciocco.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
    >
    > con il 90% del mercato dei sistemi operativi
    > home? c'è nervosismo per la lenta perdita del
    > monopolio

    per ora è lenta..
    ma l'andamento non sarà di certo lineare..

    nokia docet
    non+autenticato
  • - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
    >
    > questa nokia?
    > http://www.nokia.com/about-nokia/financials/quarte
    >
    > mi pare ancora in attivo.

    sì, per inerzia..

    anche il sasso che lancio, per un po' di tempo sta in aria e procede lungo una traiettoria rettilinea.
    ovvio che uno che conosce un minimo di fisica sa bene cosa succederà di lì a breve
    non+autenticato
  • la finanza non è fatta di uni e zeri!
    Se continua a perdere quote di mercato semplicimente si ridimensionerà, inizierà a produrre per qualcun altro, si fonderà con altre aziende, tirerà cinghia e investirà nel rilancio.
    Se fosse come pensi tu il mercato sarebbe un continuo bagno di sangue.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Panda Rosso
    >
    > Se continua a perdere quote di mercato
    > semplicimente si ridimensionerà, inizierà a
    > produrre per qualcun altro, si fonderà con altre
    > aziende, tirerà cinghia e investirà nel
    > rilancio.
    > Se fosse come pensi tu il mercato sarebbe un
    > continuo bagno di
    > sangue.

    se MS subisse un ridimensionamento in stile Nokia..
    cazzarola non sarebbe un bagno di sangue per MS?

    in ogni caso io lo spero, sarebbe un'occasione per dare un bel taglio al passato e far fruttare tutte le risorse che ha
    non+autenticato
  • Boh, se uno vive sul web Nokia sembra morta.
    Se vive con i piedi per terra è oltre il 50%, ben oltre certi prodotti che sembrano dominare il mercato.
    Quello del trollaggio.
    non+autenticato