Alfonso Maruccia

Lenovo e NEC, alleanza per PC. E smartphone

I due gruppi asiatici annunciano la formazione di una joint-venture tesa a formare un mega-gruppo informatico sul mercato giapponese. Il CEO di Lenovo suggerisce di voler guardare anche oltre i PC

Roma - Lenovo e NEC sono pronti a formare una joint-venture industriale, con l'obiettivo di dare vita al più grande gruppo informatico del Sol Levante. Stando a quanto suggerisce il CEO del produttore cinese dei ThinkPad, inoltre, il passo successivo della nuova alleanza dovrebbe essere lo sviluppo di prodotti dedicati al mercato dei MID, smartphone e tablet.

I piani prevedono che Lenovo detenga il contro del 51% della joint-venture con NEC, con l'opzione per la prima di acquistare il controllo completo della società con il consenso della seconda. Lenovo potrà dunque accrescere enormemente il suo peso nel mercato dei PC giapponesi (il terzo del mondo), mentre NEC riceverà 175 milioni di dollari sotto forma di azioni Lenovo.

In Giappone sia Lenovo che NEC continueranno a mantenere brand distinti, e se l'obiettivo dichiarato è quello di accrescere la reciproca presenza sul mercato (NEC a livello mondiale, Lenovo nel Sol Levante), una dichiarazione fatta quasi a denti stretti dal CEO della società cinese lascia intendere ulteriori scenari di sviluppo in futuro.
Yang Yuanqing ha infatti confermato che oltre i PC, NEC e Lenovo potrebbero presto cominciare a lavorare a nuove linee di gadget informatici con spiccata vocazione alla mobilità, quali smartphone e tablet.

Alfonso Maruccia