Salerno, denunciati 30 pirati

Con videoregistratori e masterizzatori copiavano VHS e DVD per distribuirli poi sul mercato nero. Individuati da una indagine della Guardia di Finanza

Roma - Sono 30 i denunciati in una operazione antipirateria svolta dalla Guardia di Finanza del Comando provinciale di Salerno coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino, una operazione che aveva nel mirino la produzione e lo smercio illegale di prodotti audiovisivi.

In una nota delle Fiamme Gialle si legge che l'organizzazione criminale aveva messo a punto un sistema di riproduzione in massa di VHS e DVD. Nelle perquisizioni che hanno fatto seguito alle prime indagini sono stati rilevati anche gioielli, armi e munizioni.

L'operazione ha toccato numerose province italiane (Milano, La Spezia, Massa Carrara, Roma, Latina, Caserta, Napoli, Avellino, Salerno e Siracusa) ed è nata da un'indagine avviata lo scorso ottobre dopo la scoperta di una fabbrica illegale di riproduzione a Montoro Inferiore, nei pressi di Avellino.
Secondo le Fiamme Gialle, il titolare di una videoteca locale smerciava ad Avellino, Napoli e Salerno sfruttando una centrale di riproduzione capace di sfornare in poche ore centinaia di copie pirata, principalmente di film.

"Le successive indagini - si legge nella nota - grazie all'esame della documentazione sequestrata, nonché ad accertamenti tecnici e bancari hanno consentito di individuare una fitta rete di 35 punti vendita dislocati su tutto il territorio nazionale, risultati essere i terminali dell'attività illecita posta in essere dal titolare della "centrale pirata"."

Oltre alla denuncia di 30 persone, l'operazione ha portato al sequestro di centinaia di apparecchiature per la riproduzione, oltre 30.000 supporti contraffatti e migliaia di locandine pronte per essere apposte sulle custodie di VHS e DVD.

Secondo i finanzieri, i proventi dell'organizzazione avevano raggiunto una somma non inferiore ad 1,5 milioni di euro.
TAG: italia
31 Commenti alla Notizia Salerno, denunciati 30 pirati
Ordina
  • Dopo averlo letto da parte di tanti, adesso ho LA PROVA che IlNuovo censura: in un commento sull'intervista al Commissario SIAE (vero e proprio atto di vassallaggio), ho avuto l'ardire di chiedere conto del fatto che in calce al form per il commento appariva il link adu sito con dialer, che per la modica cifra di 3 Euro al minuto ti fa scaricare mp3 coperti da diritto d'autore.

    Il commento non è passato!

    VERGOGNA!!!!!

    W PUNTO INFORMATICO!!!
    non+autenticato
  • c'è un tipo a salerno che andava in giro con la
    lamborghini diablo, frutto di traffici di questo tipo.

    non penso che in questo forum ci sia qualcuno d'accordo
    nel lucrare fino a tal punto in barba ai titolari del diritto d'autore.

    al massimo si vuole ascoltare qualche canzone gratis o qualche film, ma qui poi diventa smercio.

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > c'è un tipo a salerno che andava in giro con
    > la
    > lamborghini diablo, frutto di traffici di
    > questo tipo.

    Anche a Milano c'e' un tipo che va in giro con la lamborghini Diablo, frutto di traffici di questo tipo.
    Lui ha una casa discograficaSorride

    Ok, era solo una provocazione: calmi, calmi...

    >
    > non penso che in questo forum ci sia
    > qualcuno d'accordo
    > nel lucrare fino a tal punto in barba ai
    > titolari del diritto d'autore.

    Questo non lo so.
    Io personalmente non trovo corretto lucrare sul lavoro altrui, e per questo motivo non mi piacciono nemmeno i "mediatori" e gli "intermediari". (da qui la provocazione di prima)
    Ora che ci sono i mezzi tecnici per raggiungere direttamente l'utenza, mi auguro davvero che i musicisti si orientino in tal senso.
    Immagino la levata di obiezioni a quanto ho appena detto ma, sara' che sono un po' sognatore, continuero' a pensare che fare a meno degli "intermediari" sia possibile qualora il bene da vendere sia "digitalizzabile".

    Cari discografici, che Shannon vi abbia tutti in gloriaSorride


    >
    > al massimo si vuole ascoltare qualche
    > canzone gratis o qualche film,

    Vero, ma non e' che questo sia da ritenersi un comportamento corretto.
    Foss'anche legalizzato in un futuro ipotetico ed improbabile, ritengo che sarebbe comunque un comportamento scorretto.

    >ma qui poi
    > diventa smercio.

    Vero!
    E poi si "fanno" la Lamborghini Diablo con la quale scorrazzano per Salerno... e per MilanoSorride

    -ccc
    non+autenticato
  • quando leggo queste notizie gioisco. Specialmente dopo aver letto tanti post su questo forum in cui i pirati si dicono sicuri di farla franca, di essere molto più bravi e esperti dei tutori della legge.

    Bravi!
    non+autenticato
  • Tu continua a credere in qualunque legge lo stato ti imponga... Ti consiglio una lettura: William Gibson.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tu continua a credere in qualunque legge lo
    > stato ti imponga... Ti consiglio una
    > lettura: William Gibson.

    OK, allora smetto di fare la spesa da oggi; verso le 11 e le 17 ogni giorno faro' un giro nelle case del vicinato (o qualunque posto dove mi trovi in quell'istante) e rovisto un po' nei vari frigoriferi e dispense (a cominciare da casa tua) per vedere che c'e' di buono oggi a tavola, tanto che problema c'e', mica ammazzo qualcuno o rubo in banca, e' una bazzeccola, vuoi mettere... c'e' grande differenza... non c'e' problema... ma figurati se faccio un danno a qualcuno... tanto quel che compri tu non l'avrei mai comprato comunque perche' ho altri gusti pero' gia' che ci sono mi accontento.... mica lo faccio a scopo di lucro... tanto poi se mi piace la prox volta lo compro, intanto pero' scrocco per ora...

    Per questo in italia lavoriamo per pagare le tasse, poi ci lamentiamo che tutto costa tanto pero' il 99% della gente non e' in regola con il fisco o scrocca la roba a sbafo senza pagare una lira, pero' da domani iniziamo con casa TUA (e di tutti quelli che hanno sbandierato il baluardo della libera' di pirateria come se fosse il diritto ad avere l'acqua potabile).

    Allora d'ora in poi chi paga le tasse, compra i cd, paga i software, quando ci serve qualcosa (un mobile, un hard disk, la cena, una tv, un monitor, un cellulare, ecc) iniziamo a fare il giro delle case dei pitupinari e vediamo se c'e' qualcosa di utile da poter rubare >>> legittimamente pero', come dicono loro.

    G.B.
    non+autenticato
  • Ma se invece di proporre una volta di più questa storiella del frigorifero provassi a accendere il cervello?
    A parte il fatto che non si adatta per niente al p2p
    A parte il fatto che qua si parlava di pirati veri, che agivano per lucro.

    A parte tutto, se invece di usare frasi fatte da qualcun altro, cercassi di restre in tema e di dire qualcosa di tuo (che sai, l'autore della frase potrebbe chiederti i diritti A bocca aperta ) male non ti farebbe.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma se invece di proporre una volta di più
    > questa storiella del frigorifero provassi a
    > accendere il cervello?
    > A parte il fatto che non si adatta per
    > niente al p2p
    > A parte il fatto che qua si parlava di
    > pirati veri, che agivano per lucro.
    >
    > A parte tutto, se invece di usare frasi
    > fatte da qualcun altro, cercassi di restre
    > in tema e di dire qualcosa di tuo (che sai,
    > l'autore della frase potrebbe chiederti i
    > diritti A bocca aperta ) male non ti farebbe.

    Risposta scontata la tua, inoltre inutile in quanto non affronta il problema ma lo evita saltandolo a piedi pari

    non+autenticato
  • Era l'unica risposta possibile ad un post che era la fotocopia di altri 50 post, a loro volta copia e incolla di un discorso fatto da qualcun'altro.

    In effetti non valeva neanche la pena di rispondere...tanto "il problema" è che il dialogo è impossibile. Le tue argomentazioni (o di chi ha scritto il post precedente e di tutti i vostri cloni) sono solo un rifiuto a qualsiasi compromesso con chi non la pensa in quel modo. Quelle che potrei addurre io "girano attorno al problema" (semplicemente perchè per me il problema non sta li).

    Ah: ho riletto bene il tuo post: Chi sarebbe che da risposte scontate? A bocca aperta A bocca aperta A bocca aperta A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Era l'unica risposta possibile ad un post
    > che era la fotocopia di altri 50 post, a
    > loro volta copia e incolla di un discorso
    > fatto da qualcun'altro.
    >
    > In effetti non valeva neanche la pena di
    > rispondere...tanto "il problema" è che il
    > dialogo è impossibile. Le tue argomentazioni
    > (o di chi ha scritto il post precedente e di
    > tutti i vostri cloni) sono solo un rifiuto a
    > qualsiasi compromesso con chi non la pensa
    > in quel modo. Quelle che potrei addurre io
    > "girano attorno al problema" (semplicemente
    > perchè per me il problema non sta li).
    >
    > Ah: ho riletto bene il tuo post: Chi sarebbe
    > che da risposte scontate? A bocca aperta A bocca aperta A bocca aperta A bocca aperta

    l'hai rifatto, lo vedi che sei tu quello che evita la risposta? se non hai nulla da dire non dirlo, non rispondere evitando il problema. quel che dici puo' essere applicato perfettamente alla tua stessa risposta, mi spiace ma hai fatto un bell'augol, vabe' vado a nanna... gia' ho perso troppo tempo...


    non+autenticato
  • C.v.d.
    Quello che non ha nulla da dire sei tu.
    Perchè dici cose dette da qualcun'altro.
    Perchè la risposta al tuo copia e incolla è sempre la stessa già letta 300 volte.
    Se ti piace tanto la storiella, inizia a duplicare i frigoriferi (pieni, eh) e ne riparliamo.
    Il p2p non è equiparabile ad un furto.
    E' illegale, perchè la legge dice così. Ma chi ha voluto la legge?
    E' terribile parlare ad un sordo.

    E io continuo a perdere tempo.
    Amen e buon appetito
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > C.v.d.
    > Quello che non ha nulla da dire sei tu.
    > Perchè dici cose dette da qualcun'altro.
    > Perchè la risposta al tuo copia e incolla è
    > sempre la stessa già letta 300 volte.
    > Se ti piace tanto la storiella, inizia a
    > duplicare i frigoriferi (pieni, eh) e ne
    > riparliamo.
    > Il p2p non è equiparabile ad un furto.
    > E' illegale, perchè la legge dice così. Ma
    > chi ha voluto la legge?
    > E' terribile parlare ad un sordo.
    >
    > E io continuo a perdere tempo.
    > Amen e buon appetito


    Niente, 2 autogol nello stesso thread e' da troll con patente proprio.

    Se tutti fossero in grado di duplicarsi il frigorifero, o il cibo, (o qualsiasi altra cosa) a piacere e a costo zero, non chiuderebbero le ditte produttrici, l'agricoltura a rotoli, le industrie? Lo vedi che ti autocestini da solo?



    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > C.v.d.
    > > Quello che non ha nulla da dire sei tu.
    > > Perchè dici cose dette da qualcun'altro.
    > > Perchè la risposta al tuo copia e incolla
    > è
    > > sempre la stessa già letta 300 volte.
    > > Se ti piace tanto la storiella, inizia a
    > > duplicare i frigoriferi (pieni, eh) e ne
    > > riparliamo.
    > > Il p2p non è equiparabile ad un furto.
    > > E' illegale, perchè la legge dice così. Ma
    > > chi ha voluto la legge?
    > > E' terribile parlare ad un sordo.
    > >
    > > E io continuo a perdere tempo.
    > > Amen e buon appetito
    >
    >
    > Niente, 2 autogol nello stesso thread e' da
    > troll con patente proprio.
    >
    > Se tutti fossero in grado di duplicarsi il
    > frigorifero, o il cibo, (o qualsiasi altra
    > cosa) a piacere e a costo zero, non
    > chiuderebbero le ditte produttrici,
    > l'agricoltura a rotoli, le industrie? Lo
    > vedi che ti autocestini da solo?
    >
    >
    > concordo con te, devo dire che fa davvero ridere - non ti offendere, davvero Occhiolino - guarda la cosa al contrario (per fortuna che rapid tooling, rapid manufacturing ecc. ecc. non riescono ancora a duplicare frigoriferi e relativi contenuti). per lui il problema non è concettuale, ma tecnico: le due cose per lui non sono paragonabili solo perchè una è duplicabile e l'altra no.
    per il furto, poi, l'equiparazione è più che giustificata, ahimè. sul fatto che sia o no la giusta politica di marketing si può discutere, ma il diritto di mettere le mani nel frigorifero (pardon, nel computer, pardon nel supporto...) non l'hai, come non l'ho io.
    non+autenticato
  • Ovviamente vi sbagliate tutti e due.
    Se duplichi il frigorifero, non lo sottrai al proprietario.
    Punto.

    Il furto è un'altra cosa, ma a sentire certi commenti, si capisce come mai le cose sono a queso punto (e peggioreranno, pazienza).

    non+autenticato