L'ora in punta di dita

I ciechi potrebbero avere a disposizione un orologio con cifre in braille. La raccolta fondi č aperta

Dal 1900 fino ad oggi, gli orologi per non vedenti sono stati declinati in differenti modelli da differenti marchi, fino all'avvento degli ultimi dispositivi che attraverso una voce metallica leggono ad alta voce l'orario riportato su uno schermo a cristalli liquidi. Fino alla loro comparsa, la maggior parte degli orologi dedicati agli ipovedenti erano modelli classici, il cui vetro, però, era scoperchiabile, lasciando al non vedente la possibilità di toccare le lancette e di distinguere gli indicatori d'ora, permettendo così una facile lettura. Questi metodi potrebbero essere presto superati da un concept ideato da David Chavez, che su Kickstarter, cerca sostenitori e donatori per il suo Haptica Braille Watch.

Haptica


In sostanza, Haptica è in grado di mostrare l'orario in braille, permettendo così ai non vedenti di comprendere in modo ancora più veloce l'ora della giornata in cui ci si trova.
Affinché il progetto possa essere completato, c'è necessità di raccogliere 150mila dollari, di cui circa 43mila sono stati già raccolti, grazie alle donazioni dei netizen che credono nell'utilità di un simile oggetto.

Per ora non è possibile sapere come funzionerà l'orologio, se attraverso sistemi digitali oppure con cilindri di tipo meccanico, ma i più curiosi potranno seguire le fasi della progettazione nella pagina del portale Kickstarter dedicata all'idea di Chavez, magari offrendo anche una loro piccola donazione, qualora credano nella validità del progetto.



(via Gizmodo)
TAG: gadget
4 Commenti alla Notizia L'ora in punta di dita
Ordina