Cristina Sciannamblo

BMW e il suo futuro elettrico

Si chiama "i" il nuovo brand sostenibile della casa automobilistica tedesca, con uno sguardo alla mobilitÓ avanzata. Mentre Rolls Royce pensa al segmento extralusso. E le moto provano a tenere il passo

Roma - La casa automobilistica bavarese, nota per le berline di lusso, vuole ora impegnarsi nel campo delle macchine ecologiche preparandosi a lanciare il primo marchio dedicato appositamente alle vetture elettriche.

BMW ha presentato il nuovo brand "i", con la promessa di distribuire veicoli elettrici e ibridi entro il 2013 e, allo stesso tempo, di espandersi nel campo dei servizi per la mobilità. L'azienda si ripropone di offrire un ventaglio di optional tra cui la navigazione intelligente, la connettività del veicolo e soluzioni per il parcheggio.

"I prodotti e i servizi sono stati concepiti intorno a un approccio rivoluzionario: progettati e costruiti nell'ottica della sostenibilità ambientale e di una maggiore mobilità" afferma Ian Robertson, responsabile del settore marketing e vendite della casa automobilistica tedesca. E prosegue con una sorta di annuncio pubblicitario: "╚ un nuovo giorno per la nostra industria; una nuova era per la mobilità individuale. Questa è BMW i, nata elettrica".
Il marchio "i" nasce dall'omonimo progetto, creato dal team BMW tre anni fa per esplorare le prospettive del trasporto su gomma, formulando una campagna aziendale la cui colonna portante poggia sullo sviluppo di trasmissioni alternative e automobili eco-friendly. L'azienda ha annunciato di aver creato un'unità di investimento a New York con l'intento di espandere significativamente lo spettro dei servizi sulla mobilità negli anni a venire, prevedendo un investimento iniziale pari a 100 milioni di dollari (73 milioni di euro).

Secondo gli analisti dell'auto, l'aspetto più interessante dell'iniziativa di BMW consiste nella strategia di marketing adottata e nella combinazione di motori elettrici, telai in alluminio e corpo in plastica e fibre di carbonio. "Il punto decisivo sarà il prezzo", che non è stato ancora rivelato, sostiene Stefan Bratzel, studioso dell'auto presso l'Università di scienze applicate di Bergisch Gladbach (nell'ovest della Germania). "Se sarà troppo costosa penso che non sarà un grande successo" conclude.

E se BMW è alle prese con il proprio "i Project", Rolls Royce propone la versione elettrica della Phantom. Si tratta di un modello esclusivo del veicolo, denominato 102EX, totalmente elettrico e pronto per essere presentato al Motor Show di Ginevra il prossimo primo marzo. "Abbiamo costruito il primo veicolo al mondo funzionante con batteria elettrica collocato nel segmento extralusso", dice Torsten MŘller-Ítv÷s, CEO della casa automobilistica britannica.

Per tutto il 2011 la 102EX sarà impegnata a compiere un tour globale in Europa, Medio Oriente e Nordamerica, dove i proprietari e gli appassionati potranno interagire direttamente con i rappresentati dell'azienda.

E lo sguardo al comparto elettrico riguarda anche il settore delle due ruote: eCRP ha svelato il modello eCRP 1.4, moto elettrica risultato dell'evoluzione della prima eCRP 1.2 del 2010. La nuova moto è in grado di combinare una capacità di 70 cavalli e 120 Nm di coppia.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • TecnologiaBMW lavora all'auto perfettaIn baviera si studiano apparecchiature per diminuire gli sprechi e ottimizzare le prestazioni. La macchina impara dal guidatore: ma cosa succede se altri poi spiano la macchina?
  • TecnologiaAuto elettrica? Sì, purché accessibileUn intraprendente industriale dell'acciaio si tuffa nel mercato delle auto elettriche: vuol produrre esemplari funzionali ed economicamente accessibili, iniziando la produzione entro il prossimo ottobre
  • TecnologiaL'automotive cerca batterieRicercatori e imprenditori con il pallino dei motori le tentano tutte, pur di ovviare ai limiti degli attuali accumulatori energetici. Chi prova con l'elettronica di controllo, e chi con i sandwich coi nanotubi di carbonio
44 Commenti alla Notizia BMW e il suo futuro elettrico
Ordina
  • Qui si vede meglio:
    https://ktn.innovateuk.org/image/image_gallery?uui..." target='_blank' rel='nofollow'>https://ktn.innovateuk.org/image/image_gallery?uui..." alt='Clicca per vedere le dimensioni originali'>
    non+autenticato
  • Qui si vede meglio:
    https://ktn.innovateuk.org/image/image_gallery?uui..." target='_blank' rel='nofollow'>https://ktn.innovateuk.org/image/image_gallery?uui..." alt='Clicca per vedere le dimensioni originali'>
    non+autenticato
  • Ormai sono tutti "verdi" ma credo sia solo una mano di colore.

    Mi pare che siano tutte strategie per soddisfare le coscienze dei consumatori, quelli che ce l'hanno, e raccogliere i favori e i finanziamenti dei governi; e visto che alcuni di questi finanziano ancora oggi la fusione fredda, bufala scientifica confermata da anni, non dev'essere difficile convincerli.

    Le auto elettriche NON SONO a emissioni zero ma a "emissioni spostate" finché l'energia elettrica che consumano non verrà prodotta a emissioni zero.

    La vera emissione zero la propone la Citroen (in realtà l'aveva già fatto anni fa la Fiat) che in una recente pubblicità parla di emissioni zero; ma solo al semaforo a motore spento.

    Spero tanto che la gente si renda conto.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 febbraio 2011 08.36
    -----------------------------------------------------------
  • E' quasi vero il concetto delle emissioni spostata, ma il rendimento di una centrale termoelettrica e relativo trasporto sono di molto superiori a quello di un motore termico per auto. E poi occorre considerare i costi energetici di raffinazione e trasporto.
    non+autenticato
  • Rendimento centrale termoelettrica 40%, rendimendo trasporto energia elettrica 90%, rendimento motore eletrico 90%, rendimento inverter 90%, rendimento batterie 85%. Rendimento globale auto elettrica 0,4x0,9x0,9x0,9x0,85=24,7% nelle migliori condizioni! Non credo sia molto avanti al motore a scoppio. Un motore diesel arriva anche a 35% di rendimento (non in città). Le auto migliori come consumo globale saranno solo quelle ibride.
    Le centrali idroelettriche sono pochissime rispetto a quelle termiche. Le centrali termoelettriche a ciclo combinato con 60% di rendimento sono ancora poche.
    Serviranno ingenti investimenti nel potenziare la rete distributiva dell'energia elettrica e nuove centrali. Il prezzo delle materie prime per i magneti permanenti sta schizzando. Senza magneti permanenti non ci saranno motori elettrici compatti. Avete mai visto un motore elettrico tradizionale (induzione) ad alta efficienza da 60kW?? E' grande quanto un motore V12!!!
    L'auto 100% elettrica è solo fuffa e marketing per cavalcare l'onda del verde.
    non+autenticato
  • Fammi capire, stai dicendo che l'auto diesel è meglio dell'auto elettrica per quel che riguarda la sostenibilità ambientale complessiva (ciclo di produzione e distribuzione energia incluso)?

    Il mio vicino di casa ricarica l'auto elettrica con appositi pannelli solari che ha sul tetto: stai dicendo che sarebbe meglio che comprasse un diesel? Giusto per capire eh, senza trollare...
    non+autenticato
  • Sto dicendo che la stramaggior parte dell'energia elettrica deriva dal petrolio e suoi derivati. Invece di fare 1000 trasformazioni energetiche per arrivare allo stesso punto è meglio l'utilizzo diretto.
    Poi se uno ricarica con l'energia solare, allora è un'altra storia che non tutti si possono permettere, dato l'alto costo del fotovoltaico.
    non+autenticato
  • Grazie Alberto,
    sono proprio valutazioni come la tua che possono aiutare la gente che non ha adeguate competenze tecniche a capire.
  • - Scritto da: alberto scia
    > Serviranno ingenti investimenti nel potenziare la
    > rete distributiva dell'energia elettrica e nuove
    > centrali. Il prezzo delle materie prime per i
    > magneti permanenti sta schizzando.

    Le reti elettriche sono comunque oggetto di rinnovi e potenziamenti, perché il futuro richiede "smart grid" e integrazione equilibrata di tante sorgenti, anche discontinue (solare, eolico).

    > L'auto 100% elettrica è solo fuffa e marketing
    > per cavalcare l'onda del verde.

    E' marketing spacciarla come auto a impatto zero in assoluto. Tuttavia, spostare la produzione di inquinanti (e, in un certo senso, disaccoppiarla dalla viabilità) è positivo.
    Attualmente un motore a combustione interna non può evitare di inquinare e di pretendere un ben preciso carburante, quello per il quale è costruito (gasolio, benzina) o adattato (GPL, metano).
    L'auto elettrica non si chiede da cosa è prodotta l'energia che utilizza. Se aumenta la quota di energia elettrica prodotta a emissioni ridotte, automaticamente tutto il parco auto elettrico diventa più "virtuoso". Quando la benzina ha cambiato additivi per diventare "verde" si è dovuto attendere il rinnovo del parco circolante per utilizzarla propriamente (i vecchi motori funzionavano, ma senza marmitta catalitica l'emissione era un disastro). In città, poi, i frequenti start-stop sono meglio gestibili con una elettrica, che consuma solo con per strumentazione e servizi, mentre le vetture a combustibile consumano a motore acceso o alle riaccensioni continue dei sistemi di stop/start.
    Non sono panacea, ma io le trovo significative in certi utilizzi, non appena avranno raggiunto un costo complessivo (acquisto + esercizio) ragionevole per chi percorre massimo 80 km/giorno (autonomia media di una carica) * 200 gg anno = 16000 km anno.
    Molti Km meno e il risparmio sui carburanti viene a sparire, più Km richiedono cariche rapide, fattibili in viaggio, oppure autonomie delle batterie decisamente maggiori.
    non+autenticato
  • Ciao OldDog,
    ho letto che il catalizzatore funziona solo quando è caldo; il fatto di spegnere il motore non rischia di renderlo più inquinante quando viene riacceso?

    E' straordinariamente bello che l'auto elettrica si possa alimentare con energia prodotta da varie fonti ma ammesso di arrivare a produrla quasi tutta pulita, magari anche grazie alla fusione nucleare, è secondo te sostenibile l'impatto delle batterie di accumulatori?

    Grazie.
  • - Scritto da: alberto scia
    > Rendimento centrale termoelettrica 40%,
    > rendimendo trasporto energia elettrica 90%,
    > rendimento motore eletrico 90%, rendimento
    > inverter 90%, rendimento batterie 85%. Rendimento
    > globale auto elettrica 0,4x0,9x0,9x0,9x0,85=24,7%
    > nelle migliori condizioni! Non credo sia molto
    > avanti al motore a scoppio. Un motore diesel
    > arriva anche a 35% di rendimento (non in città).
    > Le auto migliori come consumo globale saranno
    > solo quelle
    > ibride.
    > Le centrali idroelettriche sono pochissime
    > rispetto a quelle termiche. Le centrali
    > termoelettriche a ciclo combinato con 60% di
    > rendimento sono ancora poche.
    >
    > Serviranno ingenti investimenti nel potenziare la
    > rete distributiva dell'energia elettrica e nuove
    > centrali. Il prezzo delle materie prime per i
    > magneti permanenti sta schizzando. Senza magneti
    > permanenti non ci saranno motori elettrici
    > compatti. Avete mai visto un motore elettrico
    > tradizionale (induzione) ad alta efficienza da
    > 60kW?? E' grande quanto un motore
    > V12!!!
    > L'auto 100% elettrica è solo fuffa e marketing
    > per cavalcare l'onda del
    > verde.

    Confessa! Pure tu hai letto questo libro M I T I C O :


    http://www.lafeltrinelli.it/products/9788879113021...

    p.s. VANGELO
    non+autenticato
  • No, veramente sono un ingegnere e mi occupo di motori ed inverter.
    non+autenticato
  • Certo rover, grazie per la nota.

    Forse le auto elettriche possono essere una soluzione ma vorrei che non si prendesse in giro la gente su temi così importanti come quello della produzione e dell'utilizzo dell'energia, e anzi che la si aiutasse a capire i tanti aspetti che condizionano scelte come queste.

    Cito le batterie di accumulatori solo come esempio.
    Come le produciamo e soprattutto come le ricicliamo?
    Al momento durano 30'000 Km e costano 20'000 Euro; che impatto ambientale avremmo se usassimo tutti le auto elettriche?

    Non ho certezze e vorrei evitare che il furbetto di turno con la complicità di certa politica, non distrugga la nostra vita e quella dei nostri figli solo per vivere da nababbo la sua.

    Ciao.
  • No dico sono anni luce avanti quelli della Tesla con le loro macchine!
    non+autenticato
  • - Scritto da: gruncolo
    > No dico sono anni luce avanti quelli della Tesla
    > con le loro
    > macchine!

    Perché vanno più forte!
    non+autenticato
  • - Scritto da: gruncolo
    > No dico sono anni luce avanti quelli della Tesla
    > con le loro
    > macchine!
    Vero, e hanno pure la mercedes dietro, non certo la Fix It Again TonyA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO
    > - Scritto da: gruncolo
    > > No dico sono anni luce avanti quelli della Tesla
    > > con le loro
    > > macchine!
    > Vero, e hanno pure la mercedes dietro, non certo
    > la Fix It Again Tony
    >A bocca aperta

    A quanto ne so io la Mercedes non centra nulla, hanno avuto una partnership con la Lotus da cui è nata la Tesla Roadster che in pratica è una Lotus Elise e hanno in progetto una berlina denominata Model S basata sulla BMW serie 5.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Punto
    > - Scritto da: pippO
    > > - Scritto da: gruncolo
    > > > No dico sono anni luce avanti quelli della
    > Tesla
    > > > con le loro
    > > > macchine!
    > > Vero, e hanno pure la mercedes dietro, non certo
    > > la Fix It Again Tony
    > >A bocca aperta
    >
    > A quanto ne so io la Mercedes non centra nulla,
    a parte il 10% di quote della tesla?
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO

    > a parte il 10% di quote della tesla?

    notizia vecchia:
    http://www.autoblog.it/post/20071/daimler-ag-acqui...

    notizia successiva ma comunque vecchia
    http://www.autoblog.it/post/21102/daimler-ceduto-i...

    Notizia più recente:
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/r...

    Continuo a pensare che Mercedes non abbia voce in capitolo
    non+autenticato
  • - Scritto da: Punto
    > - Scritto da: pippO
    >
    > > a parte il 10% di quote della tesla?
    >
    > notizia vecchia:
    > http://www.autoblog.it/post/20071/daimler-ag-acqui
    >
    > notizia successiva ma comunque vecchia
    > http://www.autoblog.it/post/21102/daimler-ceduto-i
    >
    > Continuo a pensare che Mercedes non abbia voce in
    > capitolo
    A parte sempre il 60% del 10%...
    non+autenticato
  • - Scritto da: gruncolo
    > No dico sono anni luce avanti quelli della Tesla
    > con le loro
    > macchine!

    Certo 100.000 euro avanti, la tesla è la macchina più assurda e inutile che si possa produrre
    non+autenticato
  • non ascoltatelo! è uno di edison
    non+autenticato
  • "Se sarà troppo costosa penso che non sarà un grande successo"
    La gente comune non riuscirà mai a raggiungere queste conclusioni, solo uno studioso dell'auto è in grado di farlo

    http://www.idraulicacosta.it/images/scoperta%20acq...
    non+autenticato
  • Sono 10 anni che BMW annuncia macchine ibride, macchine elettriche, a idrogeno e a peti...
    Finora non ne ho vista neanche una prodotta in serie.
    Intanto i giapponesi ci stanno (meritatamente!) facendo le scarpe con le Prius, le Insight, le Jazz ecc...
    Una Honda Jazz, costo 18.000 euro circa, fa 40 Km/l

    Noi europei invece, BMW, FIAT & Co, cosa stiamo facendo? La vecchia panda e le vecchie serie 3.

    Nicola
  • Ma va che vai a dire!!!!
    La fiat ha il multijet!!!

    E sempre la fiat adesso commercializza la panda mylife (che ancora non capisco che cappero di diversità ha con le altre serie di panda..)
    non+autenticato
  • - Scritto da: gruncolo
    > Ma va che vai a dire!!!!
    > La fiat ha il multijet!!!
    >
    > E sempre la fiat adesso commercializza la panda
    > mylife (che ancora non capisco che cappero di
    > diversità ha con le altre serie di
    > panda..)
    la scritta, dopo panda...A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ostrega hai ragione, fa più figo dire mylife!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ottomano

    > Noi europei invece, BMW, FIAT & Co, cosa stiamo
    > facendo? La vecchia panda e le vecchie serie
    > 3.

    Per favore, evita di usare le parole FIAT e BMW nella stessa frase.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)