Alfonso Maruccia

Hewlett-Packard, luci e ombre della trimestrale

Il consuntivo del colosso statunitense restituisce risultati positivi ma leggermente inferiori alle aspettative. Occhi puntati sul CEO Apotheker e sulle sue strategie future

Roma - HP ha presentato il consuntivo riferito ai risultati finanziari del primo trimestre del nuovo anno fiscale, evidenziando ricavi superiori del 16 per cento rispetto al periodo precedente. Ma agli analisti di Wall Street la doppia cifra non basta, e tutti sono in attesa di quello che dirà il CEO Leo Apotheker di qui a pochi giorni.

I ricavi trimestrali netti di HP ammontano a 2,61 miliardi di dollari, contro i 2,25 miliardi incamerati nello stesso periodo dell'anno scorso. Per quanto riguarda i guadagni complessivi, invece, la multinazionale ha fatto registrare una crescita solo del 4 per cento - 32,3 miliardi di dollari contro i 31,18 precedenti - contro una cifra prevista di 32,96 miliardi.

Le performance complessive inferiori alle aspettative gettano ombre sulla tenuta delle nuove strategie operative adottate dal CEO Apotheker, che si è assunto il compito di traghettare la corporation verso nuovi, più profittevoli lidi - cioè il business enterprise - per far fronte a una riduzione di spesa nel mercato consumer.
Gli analisti sono preoccupati, e per tenere a bada simili preoccupazioni HP ha annunciato un aumento delle previsioni per la crescita dei profitti annuali. Ulteriori chiarificazioni arriveranno quando Apotheker presenterà nei dettagli la sua nuova strategia direttiva, il prossimo 14 marzo a San Francisco.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessHewlett-Packard, il quarto che rideNuovo consuntivo trimestrale e nuovi risultati positivi. Il business va bene, meglio del previsto. E l'azienda statunitense promette di continuare a innovare con l'aumento dei fondi dedicati alla ricerca