Roberto Pulito

Intel, operazione Thunderbolt

Il nuovo nome della tecnologia d'interconnessione Light Peak. Il primo notebook che scommetterà sulle sue fulminee capacità. E le prime periferiche in arrivo

Roma - Il debutto ufficiale della tecnologia Light Peak ha confermato praticamente tutte le specifiche tecniche già trapelate nei mesi scorsi, ma alla presentazione californiana di ieri le sorprese non sono mancate. Tanto per cominciare, il rivoluzionario sistema di input/output brevettato da Intel si chiamerà Thunderbolt in ogni sua incarnazione, e non soltanto nella versione Mac.

La tecnologia d'interconnessione che riassume diverse filosofie I/O in un solo cavo (di rame, per il momento) arriva sul mercato grazie ad una collaborazione tecnica con Apple. Per questo motivo Thunderbolt esordirà sui nuovi MacBook Pro e resterà un'esclusiva per la Mela fino al 2012. In passato, il chipmaker di Santa Clara ha contribuito a sviluppare le tecnologie USB e PCI Express, mentre la casa di Steve Jobs ha "inventato" il FireWire. Unendo gli sforzi, le due aziende hanno creato questo potente e versatile sistema di interconnessione.

Il "fulmineo" trasferimento supporta contemporaneamente sia dati (PCI Express) che display (DisplayPort), fornisce 10 Watt alle periferiche collegate e apre la porta a nuovi modi di utilizzare il computer. Con 10Gbps in entrambe le direzioni (pari a 1280MBps) sarà possibile lavorare ad una velocità fino a 20 volte superiore rispetto alle porte USB 2.0. Il connettore unico permetterà di concatenare più periferiche ad alta velocità, senza usare hub e senza incidere sulle prestazioni.
Ovviamente, i notebook ultrasottili che sceglieranno di adottare nativamente questo nuovo sistema potranno mantenere la linea utilizzando una sola piccola porta per gestire più attività. In campo prettamente video, Thunderbolt supporta nativamente gli schermi con connettore Mini DisplayPort, mentre serviranno degli adattatori per utilizzare monitor DisplayPort, DVI, HDMI e VGA.

Intel sta spingendo sui partner per far integrare Light Peak anche su dispositivi di storage, fotocamere digitali, videocamere e docking station. Nel momento in cui si scrive sembra che Nikon stia pensando ad una D4 con questa velocissima tecnologia I/O, mentre LaCie ha già presentato un disco esterno SSD da 250 GB "Thunderbolt-Ready".

Roberto Pulito
Notizie collegate
99 Commenti alla Notizia Intel, operazione Thunderbolt
Ordina
  • >i tempi del lancio di firewire: ottima velocita' possibilita' di collegare fino a 127 periferiche, gestione della banda, connessione da host a host.

    Speriamo che la storia non si ripeta e che ai pc del futuro basti un usb3 per le periferiche "stupide" e un thunderbolt per tutto il resto.
    non+autenticato
  • Anche se le recensioni non lo dicono e io sono fisiologicamente malfidato, mi viene in mente una sola cosa. Se Apple e Intel si impegnano a creare ed affermare un nuovo standard orientato al trasferimento dati, ma molto orientato soprattutto al trasferimento video, sicuramente ci sarà in ballo anche qualche nuovo tipo di lucchetto stile HDCP per proteggere i contenuti multimediali. E la cosa peggiore è che più la banda passante è ampia e più i dati veri e propri possono essere infarciti di schifezze atte a limitare il pieno utilizzo dei contenuti.
  • - Scritto da: Thunderbolt
    > http://www.theregister.co.uk/2011/02/24/thunderbol

    Mah... hai letto l'ultimo paragrafo?
    “With the newer Intel processors, I think it would be pretty easy” to restrict Thunderbolt's memory access, Graham tells The Reg. “I don't see any problem why they can't do it.”

    Quindi? E' solo un pezzo speculativo, che probabilmente non ha nessun nesso con la realtà. E anche se fosse sarebbe facilmente rimediabile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MacBoy
    > - Scritto da: Thunderbolt
    > >
    > http://www.theregister.co.uk/2011/02/24/thunderbol
    >
    > Mah... hai letto l'ultimo paragrafo?
    > “With the newer Intel processors, I think it
    > would be pretty easy” to restrict Thunderbolt's
    > memory access, Graham tells The Reg. “I don't see
    > any problem why they can't do
    > it.”
    >
    > Quindi? E' solo un pezzo speculativo, che
    > probabilmente non ha nessun nesso con la realtà.
    > E anche se fosse sarebbe facilmente
    > rimediabile.

    ioupron
    non+autenticato
  • Avete capito i furboni di Intel? Usano come beta tester gli utenti apple, se tutto procede bene agli utenti Windows/linux verrà poi offerta la versione seria di lightpeak, quella che supporta magari la fibra ottica.
    Intanto l'onere degli adattatori del non reperimento sul mercato di periferiche idonee ecc se lo spupazzano gli utenti apple, che sono sempre un passo avanti, come col display port.... a proposito i nuovi monitor apple avranno la porta display port da poco introdotta o passeranno alla nuova thunderbolt... ha ha ha!
  • La solita fuffa haters.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Avete capito i furboni di Intel? Usano come beta
    > tester gli utenti apple, se tutto procede bene
    > agli utenti Windows/linux verrà poi offerta la
    > versione seria di lightpeak, quella che supporta
    > magari la fibra
    > ottica.

    Quella invece l'avremo noi. A voi la spazzatura.

    > Intanto l'onere degli adattatori del non
    > reperimento sul mercato di periferiche idonee ecc
    > se lo spupazzano gli utenti apple, che sono
    > sempre un passo avanti, come col display port....

    Esatto, con display port siamo un passo avanti.

    > a proposito i nuovi monitor apple avranno la
    > porta display port da poco introdotta o
    > passeranno alla nuova thunderbolt... ha ha
    > ha!

    Ininfluente, visto che il connettore è retro compatibile.
    Non è mica un netbook da 150 euro...
    ruppolo
    33147
  • Sai per caso quanto ha pagato apple a sony per avere l'esclusiva fino al 2012?
    Visto che i committenti erano apple e sony, non credo che l'esclusiva sia stata concessa gratis.
    O soldi o qualcosa d'altro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rover
    > Sai per caso quanto ha pagato apple a sony per
    > avere l'esclusiva fino al
    > 2012?

    Di quale esclusiva parli?

    > Visto che i committenti erano apple e sony, non
    > credo che l'esclusiva sia stata concessa
    > gratis.
    > O soldi o qualcosa d'altro.

    Parli di Thunderbolt? Non c'è alcuna esclusiva.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Rover
    > > Sai per caso quanto ha pagato apple a sony per
    > > avere l'esclusiva fino al
    > > 2012?
    >
    > Di quale esclusiva parli?
    >
    > > Visto che i committenti erano apple e sony, non
    > > credo che l'esclusiva sia stata concessa
    > > gratis.
    > > O soldi o qualcosa d'altro.
    >
    > Parli di Thunderbolt? Non c'è alcuna esclusiva.

    magari se leggi l'articolo prima di commentare a caso...

    "Per questo motivo Thunderbolt esordirà sui nuovi MacBook Pro e resterà un'esclusiva per la Mela fino al 2012."
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > Avete capito i furboni di Intel? Usano come beta
    > > tester gli utenti apple, se tutto procede bene
    > > agli utenti Windows/linux verrà poi offerta la
    > > versione seria di lightpeak, quella che supporta
    > > magari la fibra
    > > ottica.
    >
    > Quella invece l'avremo noi. A voi la spazzatura.

    preferisco usb3 la spazzatura di TB tienila pure

    >
    > > Intanto l'onere degli adattatori del non
    > > reperimento sul mercato di periferiche idonee
    > ecc
    > > se lo spupazzano gli utenti apple, che sono
    > > sempre un passo avanti, come col display
    > port....
    >
    > Esatto, con display port siamo un passo avanti.

    lol lo vedo

    >
    > > a proposito i nuovi monitor apple avranno la
    > > porta display port da poco introdotta o
    > > passeranno alla nuova thunderbolt... ha ha
    > > ha!
    >
    > Ininfluente, visto che il connettore è retro
    > compatibile.
    > Non è mica un netbook da 150 euro...

    no infatti è una macchina da 2500 euro hahahahahahahahahaha
  • No No la tolleranza dell'utenza Aplle (che pure esiste, ma non solo per Apple) non c'entra ... di solito i test li fanno sul mercato orientale.
    La Apple arriva prima perchè ha la forza economica e commerciale per imporla sul mercato e per costringere l'intel a servire per prima lei.

    Meglio così, le periferiche inizialmente costeranno molto e meglio che sia l'utenza Apple a pagare i costi di lancio!

    Quanto a Thunderbolt, Intel l'ha tirata fuori in fretta e furia (rinunciando alla connessione ottica) perchè USB3 inizia a diffondersi e, essendo l'USB3 aperta, Intel non ci guadagna nulla in royalties ed è per questo che la boicotta da 2 anni. Questa invece è proprietaria ed è ceduta in licenza.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 27 febbraio 2011 18.55
    -----------------------------------------------------------
  • Scusa, pensi che nesusno paghi royalty per le usb ????
    Sgabbio
    26178
  • L'USB 3.0 mi risulta sia più libero da roylties di USB 2.0
  • a me sembra che bisogna pagare al consorzio che regge usb.
    Sgabbio
    26178
  • se la periferica di storage attualmente piu veloce in scrittura non supera i 150? Per poterla sfruttare bene dovremmo avere un NAS con almeno 10 SSD configurati in RAID 6 via SATA3. Costo 20'000€ ogni TB. Ma sfrutterei massimo i 6 Gbps teorici del SATA3.
    non+autenticato
  • Un po' confuso questo commento: come posso sfruttare al massimo 6 Gbps del USB 3.0 mentre le periferiche supportano al massimo 150 Mbps ?
    In realtà quest'ultimo limite è molto più basso di quello che si trova sul mercato. I sistemi a disco attuali (ricordati la RAM di cache) supportano oltre 3Gbps e possono essere messi in serie con Thunderbolt. Direi che la tecnologia è eccezionale e farà la differenza tra Intel/Apple e gli altri...
    non+autenticato
  • - Scritto da: fil

    > In realtà quest'ultimo limite è molto più basso
    > di quello che si trova sul mercato. I sistemi a
    > disco attuali (ricordati la RAM di cache)
    > supportano oltre 3Gbps

    scusa, ma di che ram stai parlando?
    non+autenticato
  • Quella di cache del HDD, tra gli 8 e i 32 Mb (mega e non olte). Come, non lo sai?
    Il bello è che qui ci sono degli intenditori che si credono tali solo perchè hanno accesso ad una tastiera e a un monitor.
    non+autenticato
  • be i 32 mega li puoi saturare con una filmato di 10s, buttali via...
    non+autenticato
  • No, lo sapevo, è che NON volevo credere che si riferisse a quella... perché mi sembrava troppo assurdo voler sfruttare questa tecnologia con una memoria di soli 32MB...
    non+autenticato
  • Ma l'USB 3.0 non l'ho neanche nominata, queste velocità non servono, forse tra 10 anni potremmo sfruttarne il 10%. Il collo di bottiglia di un PC è lo storage, e finché non potremmo saturare l'intera banda sata, con max quattro periferiche di storage rimarrà una bella e inutile tecnologia. Esistono anche le schede di rete 10GbEthernet, da almeno 10 anni, sicuramente sono fantastiche, ma nessun utente le compra, perché non ci farebbe assolutamente niente. La mia scheda madre, comprata da poco, ha SATA 3, con una banda pari al doppio del SATA 2 che avevo sulla scheda precedente. Ops, non me ne sono accorto. Il bello è che per saturala, almeno in lettura, mi servirebbero 8HD, ma ne prevede massimo 4!!!
    non+autenticato
  • Il punto è che gli utenti PC non sanno cos'è un daisy-chain, che gli utenti Mac conoscono invece da 25 anni.
    ruppolo
    33147
  • non preoccuparti, quella tecnologia è talmente utile e diffusa che non la conoscono neanche gli utenti mac...
    non+autenticato
  • Chi è stato utente Commodore, la conosce bene ... io avevo il C64 collegato al drive, ed il drive collegato alla stampante !
  • Perbacco!
    Chi non ha usato 6 periferiche scsi esterne almeno una volta nella vita!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)