Claudio Tamburrino

TiVo, anche Motorola contro

Brevetti sulla registrazione video al centro della nuova battaglia legale. Una contromossa conseguente alla sua accusa nei confronti di Verizon

Roma - Dopo Microsoft anche Motorola si è rivolta alla giustizia contro TiVo per violazione di proprietà intellettuale. Si tratta di una controffensiva conseguente alla denuncia da parte del produttore di digital video recorder a Verizon e al suo utilizzo di dispositivi targati Motorola.

Redmond aveva denunciato TiVo all'International Trade Commission (ITC) per violazione di quattro suoi brevetti relativi alle tecnologie per l'acquisto e la diffusione di video e per la registrazione programmata.

Motorola Mobility accusa TiVo cercando di invalidare suoi brevetti su tecnologie già rivendicate da Motorola, o meglio di titoli di privativa ottenuti tre anni prima da Imedia, azienda da lei poi acquistata.
I brevetti in questione riguardano tecnologie relative ai digital video recorder, tra cui il 6,233,389 e il 7,529,465.

Impugnando proprio i brevetti al centro del contendere, peraltro, TiVo aveva denunciato nel 2009 Verizon per l'utilizzo di decoder (il sistema FiOS TV) prodotti da Motorola, che ora chiede chiarimento anche su quel caso e in particolare che i brevetti TiVo siano dichiarati non validi e che di conseguenza i device impiegati dalla telco siano considerati non in violazione di quelli TiVo.

Oltre a Verizon TiVo aveva denunciato anche DISH Network, EchoStar e AT&T per il suo sistema DVR U-verse.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàMicrosoft: TiVo-glio maleRedmond denuncia il registratore TV intelligente chiedendone il bando all'ITC. Ma propone un accordo di licenza per quattro suoi brevetti sulla gestione dei contenuti trasmessi
  • TecnologiaGoogle, TiVo-glioAnnunciato un accordo tra la piattaforma TV Ads e il produttore di personal video recorder. Permetterà a BigG di osservare il comportamento delle masse di spettatori. Per servirgli spot più interessanti
1 Commenti alla Notizia TiVo, anche Motorola contro
Ordina