Roberto Pulito

AMD, lo chiamavano Bulldozer

3,5 gigahertz, processo produttivo a 32 nm e un Turbo Core di seconda generazione, per le nuove CPU su cui scommette Advanced Micro Devices

Roma - Advanced Micro Devices sta preparando un vero e proprio Bulldozer con cui spianare la concorrenza. Durante l'International Solid-State Circuits Conference di San Francisco nuovi emersi nuovi dettagli sulle prestazioni di questa architettura basata su moduli CPU dual-core, per computer desktop ad alte prestazioni, server e workstation.

Il chipmaker si dichiara molto soddisfatto dei risultati ottenuti riprogettando la FPU (Floating Point Unit), quella parte del processore specializzata nei calcoli in virgola mobile.
Le CPU Bulldozer, realizzate con processo produttivo a 32 nanometri SOI, punteranno soprattutto a ridurre il consumo energetico e saranno compatibili con il socket delle nuove piattaforme server G34.

AMD ha lasciato intendere che il core della versione Orochi sarà in grado di operare al di sopra dei 3,5GHz, con la complicità del Turbo Core 2.0 che aumenterà le frequenze secondo il numero dei core sotto carico, restando comunque dentro il TDP massimo dichiarato. Le CPU saranno anche dotate di funzione Power Gating, in grado di spegnere selettivamente ciascun core X86 per risparmiare le forze.
Ogni modulo dual-core di Bulldozer sarà dotato di 213 milioni di transistor e 2 megabyte di cache L2, in una superficie di soli 31 mm. La condivisione di certe risorse (istruzioni fetch, FPU, cache L2 e unità di decodifica) tra i vari moduli consentirà di aumentare le prestazioni. Inizialmente, l'architettura AMD prevede di unire quattro moduli per arrivare a 8 core fisici ma più avanti arriveranno anche gli Opteron "Interlagos" con 12 e 16 core.

Roberto Pulito
Notizie collegate
  • TecnologiaAMD, cinque per OpteronNuovi processori server da 8 e 12 core si aggiungono alla famiglia Opteron. Prezzo ridimensionato e bassi consumi, per piccole e medie imprese
  • TecnologiaAMD presenta i nuovi multi-core x86Parole d'ordine sono multi-thread, multiprocessing e bassi consumi: tutti sinonimi di "sfida senza quartiere a Intel". Nel frattempo, si assumono ex della concorrenza e si cancella il 3DNow
18 Commenti alla Notizia AMD, lo chiamavano Bulldozer
Ordina
  • Se AMD, invece di annunciare in continuazione chissà quali meraviglie le facesse (come fa Intel) sarebbe meglio.

    Ho smesso da un pezzo di leggere gli annunci di AMD.
  • pure io 'sta volta è la volta buona che passo da amd a intel sandy bridge
    non+autenticato
  • hai galasse nei portafogli ?
    Sgabbio
    26178
  • Io ho dato fiducia ad AMD le ultime 2 volte e non me ne sono pentito.
    Il laptop con V120 si è rivelato reattivo e parsimonioso di batteria, ma con prestazioni grafiche superiori a qualsiasi grafica integrata Intel.
    E al desktop col Sempron single core gli ho sbloccato il secondo core che una volta testato si è rivelato perfetto in ogni sua parte, era evidentemente una CPU castrata per soli motivi di marketing. E pensa che è costata solo 29 euro.

    Il problema delle CPU Intel è il costo elevato, ma c'è un altro problema di fondo.
    Anche se le motherboard per Intel costano meno per cui si compensa il prezzo della CPU con quello della MB, c'è da tenere conto che la soluzione AMD comprende sempre una soluzione grafica di prestazioni superiori.
    Con Intel la grafica integrata è sempre più scadente, e su un desktop sei sempre costretto a prenderti una scheda a parte finendo per spendere tanto di più.
    non+autenticato
  • E' chiaro che per la grafica integrata non c'è storia, ma vuoi un sistema di fascia alta devi andare su CPU Intel.

    La mia critica non sta tanto sulla qualità/prezzo di AMD quanto sui continui annunci ed il continuo rimandare dei prodotti nuovi.
    Già Intel ha un anno e passa di vantaggio sul processo produttivo ma se AMD gli lascia anche il vantaggio sui prodotti non c'è una reale concorrenza se non sulla fascia bassa dei prodotti.
  • - Scritto da: James Kirk
    > vantaggio sui prodotti non c'è una reale
    > concorrenza se non sulla fascia bassa dei prodotti.

    Che è quella che conta di più nel mercato...
    Come con le automobili, sono le utilitarie a fare i grandi numeri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > - Scritto da: James Kirk
    > > vantaggio sui prodotti non c'è una reale
    > > concorrenza se non sulla fascia bassa dei
    > prodotti.
    >
    > Che è quella che conta di più nel mercato...
    > Come con le automobili, sono le utilitarie a fare
    > i grandi
    > numeri.

    Che poi fascia bassa mica tanto, AMD ha soluzioni anche per la fascia medio alta di tutto rispetto a prezzi comunque molto accessibili, Intel a parità di potenza costa qualcosa di più imho.
    mura
    1516
  • - Scritto da: James Kirk
    >
    > Già Intel ha un anno e passa di vantaggio sul
    > processo produttivo ma se AMD gli lascia anche il
    > vantaggio sui prodotti non c'è una reale
    > concorrenza se non sulla fascia bassa dei
    > prodotti.

    Un Phenom II X6 non mi sembra così scrauso....
    E costa un terzo dell'intel.
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby

    > Anche se le motherboard per Intel costano meno
    > per cui si compensa il prezzo della CPU con
    > quello della MB,

    D'accordo con tutto il resto, ma questo mi lascia perplesso...trovi MB am3 anche a 30€, prova a cercarne 1156 (per non mettere in mezzo il socket 1155 che esiste da poco tempo) e faticherai a trovarne sotto i 50€. Per non parlare del fatto che AMD non cambia socket ogni due giorni.
    non+autenticato
  • Per non parlare del fatto
    > che AMD non cambia socket ogni due
    > giorni.

    Eh ... mica tanto (754 ,939, 940, AM2, AM2+, AM3 ...) ! Comunque, mesi fa ho acquistato un Sempron 140 e sono rimasto soddisfatto. Fa il suo piccolo lavoro senza ventoloni, temperature e consumi alti. Per quantoi riguarda il sistema principale, sono rimasto su Intel, e su socket 775 ... ho preso un Q9650, l'ho pagato un bel po', ma ho saltato il cambio di scheda madre e memorie, tutti oggetti perfettamente funzionanti che non avrei saputo come utilizzare diversamente.
  • ...parlando di moduli dual processor non intendano poi usare silici separati per raggiungere i 4-6-8-16 core, sarebbe un passo indietro rispetto anche ai prodotti attuali di AMD!
    Comunque finchè non diffondono dati relativi a consumi e potenza di calcolo non sono valutabili...
  • i sandy bridge hanno 4 core (+ la grafica) su un unico die, e il processo produttivo è lo stesso... e fusion?
    non+autenticato
  • Per valutare l'efficenza bisogna vedere le prestazioni! Con la lingua fuori
  • Indietro ???

    Il design dell'architettura e' decisamente innovativo rispetto ai prodotti attuali.

    Vedremo poi le prestazioni e i consumi, ma IMHO e' molto promettente...

    http://www.realworldtech.com/page.cfm?ArticleID=RW...
    non+autenticato
  • Infatti la notizia è imprecisa. Ogni modulo consta di due core per gli interi ed una FPU condivisa.
    Il fatto che siano "modularizzati" non implica che utilizzeranno un approccio Multi Chip Package. Il die sarà sempre uno solo, composto da uno fino a quattro moduli, per un totale da 2 fino a 8 core interi. Poi ci sono sempre la cache L3 e il controller della memoria condiviso, sempre sullo stesso die.
    non+autenticato
  • - Scritto da: blackshard
    > Infatti la notizia è imprecisa. Ogni modulo
    > consta di due core per gli interi ed una FPU
    > condivisa.
    > Il fatto che siano "modularizzati" non implica
    > che utilizzeranno un approccio Multi Chip
    > Package. Il die sarà sempre uno solo, composto da
    > uno fino a quattro moduli, per un totale da 2
    > fino a 8 core interi. Poi ci sono sempre la cache
    > L3 e il controller della memoria condiviso,
    > sempre sullo stesso
    > die.

    ah ok. allora è interessante
    non+autenticato
  • - Scritto da: blackshard
    > Infatti la notizia è imprecisa. Ogni modulo
    > consta di due core per gli interi ed una FPU
    > condivisa.
    > Il fatto che siano "modularizzati" non implica
    > che utilizzeranno un approccio Multi Chip
    > Package. Il die sarà sempre uno solo, composto da
    > uno fino a quattro moduli, per un totale da 2
    > fino a 8 core interi. Poi ci sono sempre la cache
    > L3 e il controller della memoria condiviso,
    > sempre sullo stesso
    > die.

    Nell'articolo originale queste informazioni c'erano, non si capisce perché non le abbiano inserite.A bocca storta
    non+autenticato
  • "...una superficie di soli 31 mm". Immagino quadrati...

    Qual é il TDP dichiarato. Notizia interessante, ma come sempre bisogna approfondire da soli!
    non+autenticato