SuSE Linux sui desktop aziendali

La casa tedesca spinge sull'acceleratore con una nuova versione della propria distribuzione Linux pensata per girare sui PC e sulle workstation aziendali e integrarsi con la propria versione Server

Norimberga (Germania) - Seguendo le orme di altre sue concorrenti, SuSE ha recentemente deciso di saggiare le potenzialitÓ del Pinguino sul mercato desktop rilasciando, all'inizio dell'anno, la sua prima distribuzione desktop per l'ufficio. Proseguendo su questa strada, la casa tedesca propone ora quella che descrive come "la prima soluzione Linux desktop di classe enterprise".

La nuova distribuzione, chiamata Linux Desktop for Enterprises, poggia sulla stessa base di codice di Linux Enterprise Server 8 e, a differenza della versione Office, il cui principale target era dato dalle piccole imprese e i professionisti, si rivolge alle grosse infrastrutture IT, allo sviluppo di software e ad ambienti di high performance computing.

Il fatto che questa nuova distribuzione si basi sullo stesso codice della versione Server comporta l'utilizzo degli stessi strumenti di amministrazione, aggiornamento e patching di quest'ultima, una caratteristica che rende i due sistemi operativi strettamente integrati.
Il tentativo di SuSE Ŕ quello di offrire alle aziende due prodotti che, seppure autonomi, siano parte di una soluzione pi¨ ampia che conservi la stessa interfaccia utente e gli stessi software di base. E' un concetto, quello dell'omogeneizzazione delle piattaforme client e server, su cui Microsoft ha puntato moltissimo negli ultimi anni: basti pensare al fatto che, per la prima volta, le attuali versioni desktop e server di Windows - Windows XP e Windows Server 2003 - hanno in comune, oltre all'interfaccia grafica, la base di codice.

In questo tentativo, SuSE Ŕ agevolata dalla possibilitÓ di costruire le varie versioni dei suoi nuovi sistemi operativi - adatte da una fascia di sistemi che vanno dai notebook ai server multiprocessore - sulle fondamenta di UnitedLinux, il ben noto consorzio formato da Conectiva, Turbolinux e SCO Group che lo scorso anno ha rilasciato una base di codice comune aderente ai principali standard Linux.

A dispetto di Linux 8.2 Professional, e similmente a Linux Office Desktop, la nuova distribuzione integra una serie di applicazioni desktop commerciali che permettono alle aziende di far girare su Linux alcune fra le pi¨ diffuse applicazioni per Windows. In particolare, Linux Desktop for Enterprises comprende Crossover Office e Crossover Plugin, due software di Codeweavers che consentono l'uno l'utilizzo di MS Office, Lotus Notes, Internet Explorer e Photoshop, e l'altro la riproduzione dei maggiori formati di file multimediali, fra cui Quicktime, Windows Media Player e Shockwave.

Il sistema operativo include poi StarOffice 6.0 e OpenOffice.org 1.0.2, Evolution, Mozilla, i client per SAP e Windows 2000 Terminal Server, Kiosk, AutoYaST, SuSE YOU (YaST Online Update) e KDE Desktop Sharing.

A conferma di come il target di mercato di Linux Desktop for Enterprises sia ben lontano da quello consumer e SOHO, c'Ŕ il prezzo, pari a quasi 600$ con una licenza per cinque workstation, e il contratto di assistenza, della durata di cinque anni.

Nei prossimi mesi SuSE rilascerÓ anche una nuova versione di Linux Office Desktop il cui costo dovrebbe mantenersi sui 130$.
331 Commenti alla Notizia SuSE Linux sui desktop aziendali
Ordina
  • Decidere quel'è il s.o. migliore non è facile, perchè tutto dipende dall'uso che se ne vuole fare.
    Ho sempre usato Fan Windows e da poco mi sono avvicinato a Fan Linux: è stato amore a prima vista!
    Linux permette di andare oltre alla passività alla quale ci ha abituato (male) Windows: per un power user o per un appassionato curioso questo è importantissimo. Mi sembra di avere un controllo maggiore del mio sistema: il pc diventa veramente uno strumento nelle mie mani che mi permette di accedere, a mia discrezione, ai vari strati di interazione che Linux permette.
  • Puoi ottenere assolutamente lo STESSO livello di padronanza (e soddisfazione) anche da un sistema Windows (2000 o XP Pro...). Con in piu' tutte le cose che ha Windows E NON HA linux (applicazioni, drivers, kernel preemptive, directx, internet explorer, COM+, .NET, etc. etc.)

    ZioBill
    ***linux NON e' bello...***

    - Scritto da: XavierX
    > Decidere quel'è il s.o. migliore non è
    > facile, perchè tutto dipende dall'uso che se
    > ne vuole fare.
    > Ho sempre usato Fan Windows e da poco mi sono
    > avvicinato a Fan Linux: è stato amore a prima
    > vista!
    > Linux permette di andare oltre alla
    > passività alla quale ci ha abituato (male)
    > Windows: per un power user o per un
    > appassionato curioso questo è
    > importantissimo. Mi sembra di avere un
    > controllo maggiore del mio sistema: il pc
    > diventa veramente uno strumento nelle mie
    > mani che mi permette di accedere, a mia
    > discrezione, ai vari strati di interazione
    > che Linux permette.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Puoi ottenere assolutamente lo STESSO
    > livello di padronanza (e soddisfazione)
    > anche da un sistema Windows (2000 o XP

    Strasmadonnando col registro di configurazione.

    > Pro...). Con in piu' tutte le cose che ha
    > Windows E NON HA linux (applicazioni,
    > drivers, kernel preemptive, directx,
    > internet explorer, COM+, .NET, etc. etc.)

    virus, dialer, bug, service pack, ecc. ecc.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Puoi ottenere assolutamente lo STESSO
    > livello di padronanza

    è FALSO, soprattutto per la dichiarazione di assolutezza.

    La libertà di ricompilare il kernel di Linux non è propria dei sistemi monopolistici microsoft

    non+autenticato
  • FALSO!!
    Un esempio di ciò l'ho riportato in un'altro post.
    Se vuoi in Linux (o cmq in ogni altro UNIX) puoi cambiare la tavola dsdt dell'ACPI (se sai costruirla, occorre leggersi un manuale) e passarla al file /proc/acpi rendendola permanente all'avvio con script.
    Ciò per informazione, perchè gli standard ACPI dovevano originariamente essere 4, ma poi i produttori non li hanno rispettati alla lettera e i loro ACPI (cioè le tavole dsdt) girano di volta in volta intorno a quei 4: non sono qualcosa di estremamente differente ma non sono rispettati alla lettera. Risultato, tanti ACPI differenti e vicini a quelli standard; a win* gli e lo passano i produttori, ma se tu vuoi cambiare la tua dsdt table indicami, una volta costruita una, come fare!!
    Semplicemente in win* non puoi.
    Altro esempio: puoi settare nel registro di win* i block size dei blocchi di dati in r/w degli HD IDE e SCSI?
    Altro esempio: puoi settare in win* la "granularita" dei blocchi di dati sulla swap (come il kernel alloca i dati in block size e continuità)?
    Ergo il file di registro di win* non ti consente le stesse opzioni di /proc ed /etc.
    Non discuto, sulla fascia di utilizzo di win* quanto queste opzioni in più siano importanti; può darsi che lo siano pochissimo e cmq occorre del tempo ed preparazione per utilizzarle: fatto stà che su UNIX/Linux lo si può fare.
  • SBAGLIATO!
    Se usi WindowsXP Embedded e il Windows DDK SDK puoi fare tutte le cose che dici, tranquillamente...

    ZioBill

    - Scritto da: BSD_like
    > FALSO!!
    > Un esempio di ciò l'ho riportato in un'altro
    > post.
    > Se vuoi in Linux (o cmq in ogni altro UNIX)
    > puoi cambiare la tavola dsdt dell'ACPI (se
    > sai costruirla, occorre leggersi un manuale)
    > e passarla al file /proc/acpi rendendola
    > permanente all'avvio con script.
    > Ciò per informazione, perchè gli standard
    > ACPI dovevano originariamente essere 4, ma
    > poi i produttori non li hanno rispettati
    > alla lettera e i loro ACPI (cioè le tavole
    > dsdt) girano di volta in volta intorno a
    > quei 4: non sono qualcosa di estremamente
    > differente ma non sono rispettati alla
    > lettera. Risultato, tanti ACPI differenti e
    > vicini a quelli standard; a win* gli e lo
    > passano i produttori, ma se tu vuoi cambiare
    > la tua dsdt table indicami, una volta
    > costruita una, come fare!!
    > Semplicemente in win* non puoi.
    > Altro esempio: puoi settare nel registro di
    > win* i block size dei blocchi di dati in r/w
    > degli HD IDE e SCSI?
    > Altro esempio: puoi settare in win* la
    > "granularita" dei blocchi di dati sulla swap
    > (come il kernel alloca i dati in block size
    > e continuità)?
    > Ergo il file di registro di win* non ti
    > consente le stesse opzioni di /proc ed /etc.
    > Non discuto, sulla fascia di utilizzo di
    > win* quanto queste opzioni in più siano
    > importanti; può darsi che lo siano
    > pochissimo e cmq occorre del tempo ed
    > preparazione per utilizzarle: fatto stà che
    > su UNIX/Linux lo si può fare.
    non+autenticato
  • Di sbagliato lo dici tu: non a caso ti ho dato quegli esempi; semplicemente perchè su win* non sono previsti a livello kernel.
    Il problema non è nel file reg., ma nel kernel.
    Non puoi cambiare la dsdt semplicemente perchè te la passa il kernel, ne la "granularità" e la continuità della "swap" della swap.
    Cmq visto che asserisci di riuscirci; prendi una dsdt table e postala qui da win*.
    Io sono riuscita a passarla a FreeBSD 5.0 da Linux, risolvendomi un problema di supporto a livello delle CPU SMP Athlon MP (Dual Athlon) che non supportava bene le funzioni ACPI S1 e S3 della mia arch; lasciando la CPU quando andava nello stato latente di riposo, in quello stato (blocco del sistema).
    Non mi consente il supporto ACPI dsdt a livello di sistema, ma lo consente al livello base delle 2 CPUs. Risultato: il sistema è solido come una roccia ed un'autentica scheggia.
    Segnalato nelle mailing list di FreeBSD.
    Con win* non avrei potuto farlo; SEMPLICEMENTE PERCH╚ NON AVREI AVUTO LA TAVOLA DSDT CHE RIMANEVA "INTERNA" AL KERNEL.
    Basta poi riflettere: se win* lo permetterebbe sai le tecniche di reverse eng. applicate alle varie dsdt per capire cosa hanno fatto i produttori in modo da supportarle pienamente su Linux e altri UNIX.
    Di fatto ne M$ ne i produttori hanno interesse affinchè esterni vedano ciò (nemmeno una dsdt table).
    ╚ più facile implementare la dsdt a livello della CPU perchè quella rimane standard; ma a livello di sistema i produttori si sbizzariscono.
    In realtà, questo non sarebbe un esempio coerente, perchè di fatto win* non lo può permettere in quanto ha il kernel closed e non ha una politica di aggancio moduli al kernel; ma l'esempio voleva solo mettere in evidenza le minori opzioni che da win*; non il perchè le dia in numero inferiore.

  • - Scritto da: Anonimo
    > Pro...). Con in piu' tutte le cose che ha
    > Windows E NON HA linux (applicazioni,
    > drivers, kernel preemptive, directx,
    > internet explorer, COM+, .NET, etc. etc.)

    A parte che mi vergogno quasi a risponderti.... ecco la tua solita trollata oltremisura...

    Non ti sto a spiegare tante cose ma un paio te le voglio dire:

    Linux HA il kernel Preemptive da un anno e passa (se vuoi trollare almeno aggiornati)

    Browser al livello di IE ce ne sono a bizeffe quali mozilla in tutte le sue incarnazioni e lo stesso Konqueror.

    Drivers ? tutto l'Hardware migliore funziona alla perfezione.

    Directx ? e che se ne fa se non cè neanche compatibilità a livello binario ? e cmq le DX vengono wrappate in OGL alla grande da Winex se proprio vuoi giocare anche se i porting su linux vengono fatti in OGL che è di gran lunga più veloce e soprattutto preciso.

    .NET ? e che se ne fa linux di .NET ha roba migliore collaudata da anni che lo tiene a riparo anche dai windows che ancora non esistono perchè è NATO SANO e non come win che anche se funziona decentemente è ben lungi dall'essere come linux, primo fra tutti la flessibilità e la padronanza che ti da della macchina, e che windows non ti da non dire boiate....

    Solo tu potevi dire che sei padrone di un os CHIUSO...

    Che pena...
  • - Scritto da: Anonimo
    > Puoi ottenere assolutamente lo STESSO
    > livello di padronanza (e soddisfazione)
    > anche da un sistema Windows (2000 o XP
    > Pro...). Con in piu' tutte le cose che ha
    > Windows E NON HA linux (applicazioni,
    > drivers, kernel preemptive, directx,
    > internet explorer, COM+, .NET, etc. etc.)
    >
    > ZioBill
    > ***linux NON e' bello...***

    Mi sai dire con che utility sotto Win posso leggere un HD formattato in Amiga o MacOS, oltre, naturalmente fs3 e fat ?
    non+autenticato
  • ti

    - Scritto da: XavierX
    > Decidere quel'è il s.o. migliore non è
    > facile, perchè tutto dipende dall'uso che se
    > ne vuole fare.
    > Ho sempre usato Fan Windows e da poco mi sono
    > avvicinato a Fan Linux: è stato amore a prima
    > vista!

    ahahahhahahhahha


    > Linux permette di andare oltre alla
    > passività alla quale ci ha abituato (male)
    > Windows:

    ahahhahhahahhahahhaha

    >per un power user o per un
    > appassionato curioso questo è
    > importantissimo. Mi sembra di avere un
    > controllo maggiore del mio sistema:

    ahahhahahhahahahhahahhahahah

    >il pc
    > diventa veramente uno strumento nelle mie
    > mani che mi permette di accedere, a mia
    > discrezione, ai vari strati di interazione
    > che Linux permette.

    ahhahahahahhahahahhahahahhahahah


    quante fesserie tutto quello che si fa con lino si puo fare con win, ma tutto quello che si puo fare in win non e detto che si possa fare in lino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    ...
    > ahahahhahahhahha
    ...
    > ahahhahhahahhahahhaha
    ...
    > ahahhahahhahahahhahahhahahah
    ...
    > ahhahahahahhahahahhahahahhahahah
    >
    >
    > quante fesserie tutto quello che si fa con
    > lino si puo fare con win, ma tutto quello
    > che si puo fare in win non e detto che si
    > possa fare in lino

    Ad esempio ? A parte ovviamente ridere come uno scemo...

    E non tirarmi fuori applicativi o supporto a periferiche strane. Parliamo di sistema operativo. Dimmi qualche cosa che si può fare in Windows ma non in Linux.

    P.S. Ovviamente virus e dialer esclusi....
    non+autenticato
  • A chi fosse interessato, un link dove prelevare delle patch da applicare al kernel Linux sia il 2.4.20, sia il 2.4.21-rc7 (scaricate da www.kernel.org la r.c. 7 per il kernel 2.4.21).
    http://members.optusnet.com.au/ckolivas/kernel/

    Attenzione:
    1) MEGLIO ESSERE ESPERTI
    2) Per chi dispone dell'Athlon MP la ck7 del 2.4.20 (la patch proposta) genera un problema con l'ACPI dell'SMP per cui se volete utilizzarla o disabilitate l'ACPI, o provate a compilare il kernel SMP come Intel processor (P4 es. io non l'ho provato).
    3)Fare attenzione alle patch successive (quelle oltre l'elenco descrittivo delle singole patch delle ck), sia per il 2.4.20 sia per il 2.4.21 non possono essere tutte applicate contemporaneamente: sceglietele.

    Il link per il 2.4.21 è sulla stessa home page:
    http://members.optusnet.com.au/ckolivas/kernel/ind...

    Io stò provando il 2.4.21-rc7 con la ck1 e altre patch; debbo dire che è eccezzionale in quanto a feature proposte.
    Sulla stabilià e affidabilità, occorre tempo per la pronuncia: è un kernl sperimentale, e per giunta patchato.

    Queste patch fanno fare un salto sul lato desktop incredibile per Linux (sul lato server poco, a parte la patch per il 2.4.21 per la swap); notate le opzioni che consentono non possibili su windows che è l'o.s. desktop più diffuso.
    Cmq a ragione di windows, va detto che simili opzioni sono disponibili solo con esperienza e conoscenza da parte dell'admin che utilizza il kernel; non proprio per l'ut. non specializzato.
    Sulla base del lavoro di Con Kolivas si basa l'ultimo kernel di red Hat 9; ma la ck presa per quel kernel non era la 7, ma precedente.
    Notate le possibilità:
    Variable HZ setting:
    Scheduler Tunables:
    CPU Frequency scaling for supported laptops:
    e sul 2.4.21:
    Swap prefetching:

    Ancora convinti che windows lato desktop è meglio?

  • - Scritto da: BSD_like

    > Queste patch fanno fare un salto sul lato
    > desktop incredibile per Linux (sul lato
    > server poco, a parte la patch per il 2.4.21
    > per la swap);

    Scusate, intendevo poco rispetto al 2.4.21 in fase progettuale per ora.
    Cioè quelle patch sono sopratutto per il desktop rispetto al kernel standard 2.4.21.

    La home page, si trova:
    http://members.optusnet.com.au/ckolivas/index.html
    L'avevo dimenticato.
  • [OT]

    Massimo rispetto a BSD_Like che stimo molto per le perle di saggezza che ogni tanto posta in questi forum! (slap slap)Sorride)

    Domanda: hai gia provato il 2.5? che ne pensi?

    Saluti!

  • No, vedi purtroppo, ultimamente sono molto impegnato con i *BSD, li ho trascurati un attimino per la Red Hat 9 (ero sulla 7.3) sopratutto FreeBSD 5.0 che proprio sull'ACPI per SMP Athlon MP ha dei problemi; "l'ho curato" con la tavola dsdt di Linux (/proc/acpi/dsdt): funziona e segnalato nelle mailing list della community BSD.
    Purtroppo quello dell'ACPI è uno dei peggiori problemi per chi non è sostenuto dai produttori, ed emerge in modo massivo nell'ACPI degli x86.
    Si era partiti da 4 standard, a cui tutti (a scelta) i produttori si dovevano attenere; ma poi ognuno li ha un pò variati per i cavoli suoi.
    Appena ho messo a punto secondo i miei desideri la Red Hat 9 (che è l'unica Linux che ho ora; avevo anche Debian, ma poi lo spazio degli HD è assassino) proverò anche il 2.5; su una distro di prova: Linux Red Hat 9 è la distro centrale per il mio sistema (win* è scomparso da tempo) per tutto; anche webcam, TV, etc. e conseguentemente anche per mio fratello che esperto non è; ragion per cui non mi posso permettere di provare il 2.5 su questa.
    Uno spazio con il nuovo HD per Linux 2.5 lo trovo e proverò anche le patchs.

  • > Attenzione:
    > 1) MEGLIO ESSERE ESPERTI
    > Ancora convinti che windows lato desktop è
    > meglio?

    Sì, o sei ESPERTO o ti attacchi.
    Quando capirete che un PC viene usato anche da chi non sa nulla di informatica magari comincerete a capire perchè 19 PC su venti hanno su Fan Windows.

    P.S. E non sanno nulla di informatica xchè per loro un PC è un mezzo, non una filosofia di vita.

    non+autenticato
  • KE palle!
    Quando avete finito gli argomenti non sapete dire altro!
    Se volete rimanere nella categoria di chi non ne sa...
    fatelo!
    Poi però non venite a scocciare quando ve lo si fa notare!

    Se non vi piace imparare e capire ditelo una buona volta....
    Personalmente ritengo ottimo il fatto che linux sia una grande "squola" in cui molti possono capire se proprio non imparare come è fatto un sistema e come funziona.....

    Tu però continua pure così ... se ti piace.... chi ha niente da dire ... fatti tuoi!

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Attenzione:
    > > 1) MEGLIO ESSERE ESPERTI
    > > Ancora convinti che windows lato desktop è
    > > meglio?
    >
    > Sì, o sei ESPERTO o ti attacchi.
    > Quando capirete che un PC viene usato anche
    > da chi non sa nulla di informatica magari
    > comincerete a capire perchè 19 PC su venti
    > hanno su Fan Windows.
    >
    > P.S. E non sanno nulla di informatica xchè
    > per loro un PC è un mezzo, non una filosofia
    > di vita.
    >
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > KE palle!
    > Quando avete finito gli argomenti non sapete
    > dire altro!
    > Se volete rimanere nella categoria di chi
    > non ne sa...
    > fatelo!
    > Poi però non venite a scocciare quando ve lo
    > si fa notare!
    >
    > Se non vi piace imparare e capire ditelo una
    > buona volta....
    > Personalmente ritengo ottimo il fatto che
    > linux sia una grande "squola" in cui molti
    > possono capire se proprio non imparare come
    > è fatto un sistema e come funziona.....
    >
    > Tu però continua pure così ... se ti
    > piace.... chi ha niente da dire ... fatti
    > tuoi!


    Vedo che ti ostini a non capire.
    Il mondo del PC non è un regno abitato solo da guru informatici. Nel mio palazzo, quando uno compra una stampande nuova, viene da me a chiedermi di installarla.
    E' questo il livello medio della utenza di un PC. A nessuno di questi interessa perdere tempo a imparare qualcosa di un mondo di cui non sanno nulla.
    E questo semplicemente perchè per loro l'importante è fare quelle 2 o 3 cosette in croce.
    E finchè le istruzioni che hai appena dato supereranno le 2 righe linux non sarà pronto per il mercato desktop (che è il punto che sta molto a cuore di molti qui).





    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > > Attenzione:
    > > > 1) MEGLIO ESSERE ESPERTI
    > > > Ancora convinti che windows lato
    > desktop è
    > > > meglio?
    > >
    > > Sì, o sei ESPERTO o ti attacchi.
    > > Quando capirete che un PC viene usato
    > anche
    > > da chi non sa nulla di informatica magari
    > > comincerete a capire perchè 19 PC su venti
    > > hanno su Fan Windows.
    > >
    > > P.S. E non sanno nulla di informatica xchè
    > > per loro un PC è un mezzo, non una
    > filosofia
    > > di vita.
    > >
    non+autenticato
  • No no ti sbagli! io ho capito benissimo è che proprio non sono d'accordo sono già tanti quelli che girano in auto e ammazzano la gente perchè non sanno guidare!
    Mi pare che basti così

    A parte questo windows (se lo deve installare l'utente) richiede più tempo, è piu difficile, e supporta mediamente male (o non supporta affatto) gli hardware particolari.... rispetto alle distribuzioni medie di Linux attuali...

    Altrimenti che ci viene a fare l'utente da te per la stampante? non sarà per caso che a differenza di quello che dici windows non è per nulla user friendly?

    Guarda che ti stai dando torto da solo!!!

    Non sono io che non capisco, sei tu che dai per scontata una cosa che non lo è affatto cioè che per un utente fare cose semplici con Windows sia più facile che con linux (purtroppo per te non è così)
    Le cose complicate sono sempre complicate per un utente (sia windows sia Linux) non c'è nessun utente "medio" che pretenda o abbia la necessità di compilare un kernel....
    Ma un utente "scafato" se ha nessità particolari lo puo fare....

    Sotto Windows le cose complesse rimangono complesse e in più il problema per l'utente esperto non si pone neppure ... dato che o accetta la minestra o butta (che forse è meglio) windows dalla finestra!

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > KE palle!
    > > Quando avete finito gli argomenti non
    > sapete
    > > dire altro!
    > > Se volete rimanere nella categoria di chi
    > > non ne sa...
    > > fatelo!
    > > Poi però non venite a scocciare quando ve
    > lo
    > > si fa notare!
    > >
    > > Se non vi piace imparare e capire ditelo
    > una
    > > buona volta....
    > > Personalmente ritengo ottimo il fatto che
    > > linux sia una grande "squola" in cui molti
    > > possono capire se proprio non imparare
    > come
    > > è fatto un sistema e come funziona.....
    > >
    > > Tu però continua pure così ... se ti
    > > piace.... chi ha niente da dire ... fatti
    > > tuoi!
    >
    >
    > Vedo che ti ostini a non capire.
    > Il mondo del PC non è un regno abitato solo
    > da guru informatici. Nel mio palazzo, quando
    > uno compra una stampande nuova, viene da me
    > a chiedermi di installarla.
    > E' questo il livello medio della utenza di
    > un PC. A nessuno di questi interessa perdere
    > tempo a imparare qualcosa di un mondo di cui
    > non sanno nulla.
    > E questo semplicemente perchè per loro
    > l'importante è fare quelle 2 o 3 cosette in
    > croce.
    > E finchè le istruzioni che hai appena dato
    > supereranno le 2 righe linux non sarà pronto
    > per il mercato desktop (che è il punto che
    > sta molto a cuore di molti qui).
    >
    >
    >
    >
    >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > > Attenzione:
    > > > > 1) MEGLIO ESSERE ESPERTI
    > > > > Ancora convinti che windows lato
    > > desktop è
    > > > > meglio?
    > > >
    > > > Sì, o sei ESPERTO o ti attacchi.
    > > > Quando capirete che un PC viene usato
    > > anche
    > > > da chi non sa nulla di informatica
    > magari
    > > > comincerete a capire perchè 19 PC su
    > venti
    > > > hanno su Fan Windows.
    > > >
    > > > P.S. E non sanno nulla di informatica
    > xchè
    > > > per loro un PC è un mezzo, non una
    > > filosofia
    > > > di vita.
    > > >
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > A parte questo windows (se lo deve
    > installare l'utente) richiede più tempo, è
    > piu difficile, e supporta mediamente male (o
    > non supporta affatto) gli hardware
    > particolari.... rispetto alle distribuzioni
    > medie di Linux attuali...
    >
    > Altrimenti che ci viene a fare l'utente da
    > te per la stampante? non sarà per caso che a
    > differenza di quello che dici windows non è
    > per nulla user friendly?
    Allora, ecco il mio intervento:
    (il pc era già acceso e l'utente già loggato [come admin ovviamente])
    1: messo il cd di installazione dentro.
    2: cliccato 3-4 volte il tasto avanti avanti
    3: fatto la stampa di prova
    4: spiegato dove cliccare x poter stampare

    molto poco user-friendly, vero?
    A bocca aperta

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > A parte questo windows (se lo deve
    > > installare l'utente) richiede più tempo, è
    > > piu difficile, e supporta mediamente male
    > (o
    > > non supporta affatto) gli hardware
    > > particolari.... rispetto alle
    > distribuzioni
    > > medie di Linux attuali...
    > >
    > > Altrimenti che ci viene a fare l'utente da
    > > te per la stampante? non sarà per caso
    > che a
    > > differenza di quello che dici windows non
    > è
    > > per nulla user friendly?
    > Allora, ecco il mio intervento:
    > (il pc era già acceso e l'utente già loggato
    > [come admin ovviamente])
    > 1: messo il cd di installazione dentro.
    > 2: cliccato 3-4 volte il tasto avanti avanti
    > 3: fatto la stampa di prova
    > 4: spiegato dove cliccare x poter stampare
    >
    > molto poco user-friendly, vero?
    > A bocca aperta

    Mio figlio (10 anni) non mi ha chiamato per la stampante ... non ne ha avuto
    bisogno A bocca aperta

    Ma scusa piuttosto ... hai ragione ...non avevo capito! io pensavo che quando parlavi di "user" parlassi del vicino da cui sei andato invece (evidentemente ..e con parole tue... "ho messo il cd...." ecc.) parlavi di TE! A bocca aperta

    >    
    non+autenticato

  • Voi linuxari non capite mai nulla di quello che leggete, vero?
    Con la lingua fuori
    non+autenticato

  • Steve Ballmer, dopo aver cercato invano di frenare la migrazione di decine di migliaia di PC da Windows a Linux proponendo sconti del 90%, ora prova a frenare Lindows offrendo XP a 50$ !

    http://arstechnica.com/archive/news/1055186096.htm...

    Fra poco, pur di vedere un PC con Windows installato, ci offriranno dei soldi A bocca aperta !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Steve Ballmer, dopo aver cercato invano di
    > frenare la migrazione di decine di migliaia
    > di PC da Windows a Linux proponendo sconti
    > del 90%, ora prova a frenare Lindows
    > offrendo XP a 50$ !
    >
    > http://arstechnica.com/archive/news/105518609
    >
    > Fra poco, pur di vedere un PC con Windows
    > installato, ci offriranno dei soldi A bocca aperta !

    Mi sembra che il sito riporti la notizia per correttezza di informazione ma ne metta in dubbio lui stesso la veridicità visto che è stata messa in giro dal CEO di LInowsOS ...

    cito:

    "I'm not calling the guy a liar, I'm only saying that we need to consider the source"

  • Ti prego no, tutto ma non il CEO di Lindows. Il re dei piagnoni, "nonno Bill mi fa la concorrenza sleale anche se ho un os di merda ecco uffa". Ci prova sempre, è ridicolo.
    non+autenticato
  • Ma avete provato a cliccare sulla pubbilcita qui sotto di M$
    "cyberzeus vs kernel"!
    Ragazzi una cosa bisogna ammetterla hanno il senso (non so se volontario) dell'umorismo!
    Dopo di che fate un giro su CIAC e gli altri incident response team e divertitivi con le nuove "features" (loro le chiamano così) di Windo(esanotherbug)ws 2003!
    ha! hu!haha!ha oh! ohhoah!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma avete provato a cliccare sulla pubbilcita
    > qui sotto di M$
    > "cyberzeus vs kernel"!

    Dai, ti abbiamo scoperto, lavori per il settore marketing MS.

    Mettici un po' più di impegno la prossima volta...Occhiolino
    Tamerlano

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ma avete provato a cliccare sulla
    > pubbilcita
    > > qui sotto di M$
    > > "cyberzeus vs kernel"!
    >
    > Dai, ti abbiamo scoperto, lavori per il
    > settore marketing MS.
    >
    > Mettici un po' più di impegno la prossima
    > volta...Occhiolino
    > Tamerlano
    >

    Acc.. che sf..ortuna mi hai scoperto subito... Volpone!
    dovevo immaginarmelo! gli utenti (come si chiano loro) windows sono tutti così furbi che non gli si può nascondere nulla!
    (a parte qualche bachetto e un po di spyware, qualche dialer, un paio di worms, tre o quattro virus, qualche decina di exploits per decifrare quello che credono di aver cifrato, una manciata di "features" (come la lente che gira su e giù quando cerchi un file) UTILISSIME (per buttare cicli macchina e quindi soldi in str....ate)........ ma perche continuare ? non lo sapete già voi volponi?
    non+autenticato
  • >A conferma di come il target di mercato di Linux Desktop for >Enterprises sia ben lontano da quello consumer e SOHO, >c'è il prezzo, pari a quasi 600$ con una licenza per cinque >workstation, e il contratto di assistenza, della durata di >cinque anni.
    >Nei prossimi mesi SuSE rilascerà anche una nuova >versione di Linux Office Desktop il cui costo dovrebbe >mantenersi sui 130$.

    Licenza? 600$? 5 workstation?

    ciao ciao linuxari convinti, iniziate a svegliarvi, W debian e openbsd
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > >A conferma di come il target di mercato di
    > Linux Desktop for >Enterprises sia ben
    > lontano da quello consumer e SOHO, >c'è il
    > prezzo, pari a quasi 600$ con una licenza
    > per cinque >workstation, e il contratto di
    > assistenza, della durata di >cinque anni.
    > >Nei prossimi mesi SuSE rilascerà anche una
    > nuova >versione di Linux Office Desktop il
    > cui costo dovrebbe >mantenersi sui 130$.
    >
    > Licenza? 600$? 5 workstation?

    Già hai ragione Licenza? per cosa? la licenza Gnu ti da in ogni caso (Suse o non Suse) il diritto di installare quante copie wuoi di quello (GNU) che vuoi
    La "licenza" come la chiami tu riguarda package non GNU e proprietari (CODEWEAWER; STAR OFFICE ECC.) e il Supporto (se lo vuoi) per l'assistenza su quel particolare PC.....
    Che c..zo vai dicendo?
    >
    > ciao ciao linuxari convinti, iniziate a
    > svegliarvi, W debian e openbsd

    Ecco.. appunto... quello che sta dopo la virgola (W debian e openbsd) è l'unica cosa su cui siamo d'accordo.
    non+autenticato

  • > Già hai ragione Licenza? per cosa? la
    > licenza Gnu ti da in ogni caso (Suse o non
    > Suse) il diritto di installare quante copie
    > wuoi di quello (GNU) che vuoi

    per usare YAST che non e' free....
    in pratica per installare la SUSE usi un tool proprietario.
    non consocete neanche il vostro piccolo mondo e continuate a dare giudizi?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Già hai ragione Licenza? per cosa? la
    > > licenza Gnu ti da in ogni caso (Suse o
    > non
    > > Suse) il diritto di installare quante
    > copie
    > > wuoi di quello (GNU) che vuoi
    >
    > per usare YAST che non e' free....
    > in pratica per installare la SUSE usi un
    > tool proprietario.
    > non consocete neanche il vostro piccolo
    > mondo e continuate a dare giudizi?

    Mi sa che stai parlando di te stesso...
    in primo luogo yast che è effettivamente proprietario lo puoi usare quanto vuoi (anche per installare prodotti non Suse.... leggi la licenza ... sempre che tu sappia leggere!)
    In secondo luogo nessuno ti vieta di usare (se propio voui) qualcosa di altro per installare anche Suse (ci sono molte scritp e utility di installazione GNU) che puoi (se proprio vuoi farlo)....
    Il punto che ti rode (evidentemente) è che a differenza di windows con linux puoi sempre segliere.....
    Certo capisco... scegliere vuole dire valutare ... e quindi pensare....
    Tutte attività che sono disdicevoli e procurano forti emicranie a certa gente...
    Peccato !
    Vorrà dire che continueranno a usare windows! sai che dispiacere?
    non+autenticato

  • > Mi sa che stai parlando di te stesso...
    > in primo luogo yast che è effettivamente
    > proprietario lo puoi usare quanto vuoi
    > (anche per installare prodotti non Suse....
    > leggi la licenza ... sempre che tu sappia
    > leggere!)

    e' in quel modo che possono limitarti la licenza
    lo vedi che sei di legno
    se tu prendi un cd suse, devi per forza usare yast, quindi possono limitarne l'utilizzo
    la logica nei lug non la spiegano vero?

    > In secondo luogo nessuno ti vieta di usare
    > (se propio voui) qualcosa di altro per
    > installare anche Suse (ci sono molte scritp
    > e utility di installazione GNU) che puoi (se
    > proprio vuoi farlo)....

    non e' il cd di suse quello
    quello che compri a 600 euro

    > Il punto che ti rode (evidentemente) è che a
    > differenza di windows con linux puoi sempre
    > segliere.....

    sisi
    mi rode una cifra
    neanche sai che sistema utilizzi...

    > Certo capisco... scegliere vuole dire
    > valutare ... e quindi pensare....
    > Tutte attività che sono disdicevoli e
    > procurano forti emicranie a certa gente...

    infatti voi con linux a forza di NON scegliere siete arrivati al caos piu' completo...
    per NON voler scegliere avete 100inaia di software diversi che fanno le stesse cose, e mai due che la facciano nello stesso modo

    > Peccato !
    > Vorrà dire che continueranno a usare
    > windows! sai che dispiacere?

    ce ne sono molti altri oltre a windows e linux
    la vostra ristrettezza mentale fa paura...
    non+autenticato
  • Senti trollone WWWai sul sito di suse leggi e torna quando hai finito!
    ... anzi non tornare proprio che mi fai un piacere!

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Mi sa che stai parlando di te stesso...
    > > in primo luogo yast che è effettivamente
    > > proprietario lo puoi usare quanto vuoi
    > > (anche per installare prodotti non
    > Suse....
    > > leggi la licenza ... sempre che tu sappia
    > > leggere!)
    >
    > e' in quel modo che possono limitarti la
    > licenza
    > lo vedi che sei di legno
    > se tu prendi un cd suse, devi per forza
    > usare yast, quindi possono limitarne
    > l'utilizzo

    > la logica nei lug non la spiegano vero?
    >
    > > In secondo luogo nessuno ti vieta di usare
    > > (se propio voui) qualcosa di altro per
    > > installare anche Suse (ci sono molte
    > scritp
    > > e utility di installazione GNU) che puoi
    > (se
    > > proprio vuoi farlo)....
    >
    > non e' il cd di suse quello
    > quello che compri a 600 euro
    >
    > > Il punto che ti rode (evidentemente) è
    > che a
    > > differenza di windows con linux puoi
    > sempre
    > > segliere.....
    >
    > sisi
    > mi rode una cifra
    > neanche sai che sistema utilizzi...
    >
    > > Certo capisco... scegliere vuole dire
    > > valutare ... e quindi pensare....
    > > Tutte attività che sono disdicevoli e
    > > procurano forti emicranie a certa gente...
    >
    > infatti voi con linux a forza di NON
    > scegliere siete arrivati al caos piu'
    > completo...
    > per NON voler scegliere avete 100inaia di
    > software diversi che fanno le stesse cose, e
    > mai due che la facciano nello stesso modo
    >
    > > Peccato !
    > > Vorrà dire che continueranno a usare
    > > windows! sai che dispiacere?
    >
    > ce ne sono molti altri oltre a windows e
    > linux
    > la vostra ristrettezza mentale fa paura...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Senti trollone WWWai sul sito di suse leggi
    > e torna quando hai finito!
    > ... anzi non tornare proprio che mi fai un
    > piacere!

    eh gia'
    e' facile liquidare le situazioni dicendo sempre RTFM
    o sei un troll
    sono 20 anni che vi vedo aggirarvi sui forum (allora delle riviste e poi delle BBS)
    dai tempi di amiga VS atari ST o C64 VS spectrum
    e non siete mai cambiati
    di fronte agli argomenti, anche ai piu' lontani dalle vostre idee, non rispondente mai con argomenti validi, ma solo con sei un troll, vattene, leggi, informati, medita...

    patetico
    non+autenticato
  • No sei tu che la fai facile ti ripeto wwwai sul sito di suse e leggi!
    ...O forse ne sai più tu di lore su yast e la loro distro?

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Senti trollone WWWai sul sito di suse
    > leggi
    > > e torna quando hai finito!
    > > ... anzi non tornare proprio che mi fai un
    > > piacere!
    >
    > eh gia'
    > e' facile liquidare le situazioni dicendo
    > sempre RTFM
    > o sei un troll
    > sono 20 anni che vi vedo aggirarvi sui forum
    > (allora delle riviste e poi delle BBS)
    > dai tempi di amiga VS atari ST o C64 VS
    > spectrum
    > e non siete mai cambiati
    > di fronte agli argomenti, anche ai piu'
    > lontani dalle vostre idee, non rispondente
    > mai con argomenti validi, ma solo con sei un
    > troll, vattene, leggi, informati, medita...
    >
    > patetico
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Licenza? 600$? 5 workstation?
    >
    > ciao ciao linuxari convinti, iniziate a
    > svegliarvi, W debian e openbsd

    Questo perchè SUSE incorpora (a beneficio di specifici target di utilizzatori) strumenti non free.

    Il costo inoltre è definito anche dal numero di postazioni da assistere. Da sempre i contratti generici di assistenza all-inclusive (quindi non a chiamata) vengono tariffati in base al numero di postazioni ed utenti.

    Non ci vedo niente di scandaloso.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)