Cristina Sciannamblo

Università di Camerino, spazio al Diritto dell'Informatica

Un corso per approfondire il diritto dell'informatica nell'Unione Europea. Presi in esame gli aspetti salienti della società dell'informazione

Roma - L'Università di Camerino, sede di Ascoli Piceno, ha attivato la quarta edizione del modulo didattico J. Monnet dal titolo Diritto dell'informatica nell'Unione Europea dopo Lisbona - Globalisation and the community approach for an information society. Current general legal framework (Globalizzazione e approccio comunitario alla Società dell'informazione. Il quadro normativo vigente).

L'iniziativa, che gode del Patrocinio della Commissione Europea, si propone di indagare il quadro strategico dell'Unione Europea per la società dell'informazione dopo il Trattato di Lisbona, approfondire la materia giuridica concernente dati personali, privacy e servizi di social network. Studiare la questione della proprietà intellettuale nella società dell'informazione (software, banche dati e utilizzazione delle opere protette in Internet) e presentare la digitilazzazione nelle PA: firme elettroniche, documenti informatici e amministrazione digitale.

Il corso, tenuto dell'avvocato Sandro Di Minco, è rivolto principalmente agli studenti del corso di laurea in Informatica, ma è aperto alla partecipazione di chiunque sia interessato agli argomenti trattati. Le lezioni hanno avuto inizio lunedì 14 marzo e si tengono presso il Polo Didattico della Scuola di Scienze e Tecnologie UNICAM di Ascoli Piceno, in via E. P. Mazzoni 2, dalle 15:00 alle 18:00.
Cristina Sciannamblo

Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Università di Camerino, spazio al Diritto dell'Informatica
Ordina