Claudio Tamburrino

Admantx: semantica, scienza per l'advertising

Spin-off dell'italiana Expert System, vuole declinare la pubblicità online rendendola meno straniante rispetto al contenuto delle pagine. E aggiungendo un tocco di social alla conversazione

Roma - Un'azienda italiana promette di interpretare anche le emozioni espresse nelle pagine web per decifrarne velocemente il contenuto e veicolare l'inserzione più adatta a finirvi ospitata. Admantx è uno spin-off dell'italiana Expert System: offre un servizio che sfrutta le potenzialità del Semantic Web con l'intenzione di proporre inserzioni pubblicitarie più in linea con il contenuto di una pagina.

Il servizio si iscrive nella logica del contestual advertising, che punta a inserire automaticamente in una pagina Web la pubblicità che più si adatta al suo contenuto.

In questo, naturalmente, la semantica svolge un ruolo primario perché il software deve analizzare di cosa si sta parlando e collegarlo alla lista di inserzioni che gestisce trovando la corrispondenza giusta, lavorando su linee logiche come gli insiemi e le categorie.
Admantx, che ha superato una fase di private beta, punta ad inserirsi in questo lucroso mercato grazie allo sviluppo di soluzioni semantiche che auspicabilmente saranno competitive con la concorrenza: Expert System ha vinto quest'anno un premio per Cogito Answer, il suo software basato sull'analisi semantica.

A rendere più precisa l'analisi testuale, secondo Admantx, è la capacità di identificare le "componenti psicologiche" dei discorsi, di distinguere a partire da queste assunzioni tra contenuti adatti o meno. Il software integra inoltre componenti social che dovrebbero permette agli inserzionisti di ritagliare al meglio inserzioni e spazi a cui destinarle: offre agli operatori del settore la possibilità di creare gruppi di lavoro per commentare e migliorare le campagne pubblicitarie, e interagire fra loro e con altri utenti via social network.

Il servizio è web-based, non usa cookie o altri sistemi di tracciamento, e promette di saper analizzare e indirizzare l'inserzione in meno di 100 millisecondi.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • BusinessGoogle fa spesa di semanticaMountain View apre ancora il suo ricco portafogli per acquisire Metaweb e il relativo database Freebase. BigG promette ricerche migliori e più significative per tutti
  • TecnologiaYouTube e le ricerche consapevoliInfusione di semantica nel Tubo di Google per ricerche sempre più precise. Perché il contenuto di un video non necessariamente corrisponde al suo titolo. Spettatori e inserzionisti lo sanno
3 Commenti alla Notizia Admantx: semantica, scienza per l'advertising
Ordina