Mauro Vecchio

Microsoft, l'etica dell'IT

BigM ha scalato una speciale classifica stilata ogni anno dall'Ethisphere Institute di New York. Il brand di Redmond ha battuto rivali come Google e Facebook. Sospinta da investimenti a sfondo sociale e filantropia

Roma - Si tratta di una speciale classifica che ha incoronato Microsoft: Redmond è giunta sul podio delle aziende più etiche dell'intero Pianeta.

Una scalata a sorpresa, quella del colosso di Redmond, probabilmente alimentata dai numerosi milioni di dollari investiti in programmi di sviluppo economico. Oppure sospinta dalle generosissime attività filantropiche del suo ex-CEO Bill Gates, che potrebbero aver regalato a BigM un'aura di bontà e sacro rispetto dell'etica aziendale.

A premiare Microsoft sono stati gli alti rappresentanti dello statunitense Ethisphere Institute (EI), che - come ogni anno dal 2007 - hanno scelto un corposo insieme di 110 brand. BigM è stata selezionata a partire da 3mila candidate, analizzate in base ad uno specifici parametri stabiliti da EI.
L'azienda di Redmond ha così ottenuto ottimi piazzamenti in base ad alcune aree analizzate, tra cui la reputazione di un brand e il suo livello di corporate responsibility. Microsoft ha così battuto - relativamente all'area IT - concorrenti agguerriti come Facebook e Google, che non è riuscita a classificarsi nonostante il suo motto contro il male.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàFacebook nel vortice della privacyPiù lunghe della Costituzione USA, le privacy policy del sito in blu sono state paragonate a un labirinto. EFF attacca. La stampa rivela retroscena scottanti. E in Italia si pensa al bollino di qualità per il web
  • Digital LifeBill Gates? È meglio del PapaL'ex-CEO di BigM ha battuto Benedetto XVI e il Dalai Lama in una classifica delle personalità più ammirate dagli statunitensi. Barack Obama al primo posto per il terzo anno consecutivo. Ma Gates ha già pronta la prossima mossa umanitaria
  • AttualitàGates e Allen, insieme per beneficenzaIl primo investe nelle tecnologie verdi a favore dei paesi in via di sviluppo, il secondo annuncia l'intenzione di voler destinare la metà del suo patrimonio a scopi filantropici
34 Commenti alla Notizia Microsoft, l'etica dell'IT
Ordina
  • Microsoft etica?

    Diamo un'occhiata a quante volte e perché è finita in tribunale.

    http://processo.microsoft.oasi.asti.it/
    non+autenticato
  • Comunque non ha imposto IE a discapito di netscape, che io ho utilizzato finchè c'era qualche vantaggio.
    E comunque non si può sostenere che i browser alternativi a IE sono migliori (vero) e poi linkare un tale che sostiene che IE fu imposto a scapito di netscape. Lo "scapito" di Netscape fu Netscape stesso
    non+autenticato
  • Il preinstallato ti dice nulla?
    IE era preinstallato, una cosa che Netscape non poteva assolutamente fare perché il sistema operativo non era suo.
    non+autenticato
  • ma non capisco il preinstallato che fastidio possa dare: ok microsoft ha abusato di posizione dominante, ma e' solo un cribbio di browser.
    E' l'ignoranza della gente che lo usa ciecamente da biasimare. Del resto Apple non preinstalla Safari? M$ secondo questo ragionamente e' criticabile solo perche' in posizione dominante ?
  • - Scritto da: deactive
    > ma non capisco il preinstallato che fastidio
    > possa dare: ok microsoft ha abusato di posizione
    > dominante, ma e' solo un cribbio di browser.

    Nei primi tempi di internet, dove la velocita' media di collegamento era di 300 baud, e il collegamento avveniva su linea telefonica, era decisamente scomodo scaricare ed installare un browser diverso.
    L'arretratezza della tecnologia faceva in modo che la gente si turasse il naso e usasse il preinstallato.

    Il circolo vizioso proseguiva con i web designer, che tendevano a fare le pagine "designed for IE" che siccome era preinstallato ce lo avevano tutti.

    E fu il lock-in!

    > E' l'ignoranza della gente che lo usa ciecamente
    > da biasimare.

    La gente e' ignorante per definizione.
    Cio' che e' da biasimare e' la CIRCONVENZIONE DI IGNORANTE.

    > Del resto Apple non preinstalla
    > Safari?

    Che c'entra apple... stiamo parlando di gente che non usa il cervello, non di gente che non HA il cervello.

    > M$ secondo questo ragionamente e'
    > criticabile solo perche' in posizione dominante ?

    M$ ABUSA della posizione dominante, da sempre.
  • mhmm, sulla prima parte non ho nulla da ribattere.
    Per quel che mi riguarda pero', penso di essermi "allacciato" a internet abbastanza presto con IOL ( correva l'anno 94, o 93 al tempo ero solo un ragazzino, con zero esperienza su un computer ) e ricordo che mi fu comprato il primo pc, un 486 dx2 con coprocessore matematico, installato Win 3.1 Browser Netscape Navigator. IE non l'ho visto fino a windows 98 io. ( anche perche' il 95 l'ho saltato a pie' pari )

    tutto questo per dirti che al tempo non sarei stato in grado di distinguere un modem da un monitor, eppure non sono finito nelle grindie di IE fino a win 98, con IE 5.5

    *volevo dire grinfie
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 marzo 2011 10.05
    -----------------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 21 marzo 2011 10.34
    -----------------------------------------------------------
  • IE era parecchio fuori standard, ma fuori standard lo erano anche Frontpage e tutti gli strumenti di sviluppo web di Microsoft che però erano compatibili tra loro, guarda caso...

    Microsoft si stava "prendendo" il Web. Con "prendendo" dico proprio sinonimo di impossessando, ossia dove chi ci voleva navigare doveva avere per forza IE e un sistema operativo dove c'era IE, ossia Windows.
    Ed è ancora così per molte applicazioni specie quelle fatte da P.A. che hanno sviluppatori e strumenti di sviluppo Microsoft.

    Ad oggi commercialisti, scuole, e una miriade di categorie che hanno bisogno di accedere a determinati siti istituzionali devono usare IE.

    Microsoft è una specie di cancro, dove attacca ti rovina tutto il settore e lo rende dipendente dalle sue tecnologie.

    Questo dicono le sentenze contro di lei, ma è recidiva e continua a fare lo stesso, perché i proventi sono sempre maggiori di quanto paga di multe o di accordi extra-giudiziari.

    Non gliene fotte nulla dell'etica a quell'azienda.
    Tanto la gente ha la memoria corta e loro si lavano la coscienza con un po' di marketing finto-etico ogni tanto.
    non+autenticato
  • Hai ragione, ma pensi che le altre corporations al suo pari, nei suoi panni avrebbero fatto diversamente ?

    MS si e' presa il mercato perche' ha avuto i mezzi economici per farlo e il terreno fertile per "educare" ( si fa per dire ) la gente lontana dall'informatica al verbo MS. Sara' un cancro ma ha contribuito a diffondere l'IT in modo trasversale. Non giustifico i mezzi ( perche' non ho seguito ogni singola udienza e quindi non mi sento informato ) ma il fatto che abbia permesso a tutti di utilizzare un pc, questo glielo devo.
    Per i puristi sara' blasfemo, ma una tecnologia deve servire a tante persone perche' possa ritenersi utile, non ai soli addetti ai lavori, imho.
  • Senti se dobbiamo stare a pettinare bambole e fare discorsi filosofici su quanto siano cattivi anche gli altri o quanto si è diffuso Windows perché era facile allora lasciamo perdere...

    Qua stiamo parlando di etica e pratiche scorrette, e Microsoft in questo campo ha battuto qualsiasi altra azienda.

    Un sistema operativo facile che poteva entrare in tutte le case? Ce ne sono stati a bizzeffe, parliamo di BeOS? Parliamo di OS/2 di IBM? Sono stati tutti schiacciati con pratiche delinquenziali.

    Di BeOS addirittura ti posso dire che quando Be Inc. lo portò su x86 ed iniziò a prendere accordi con vari produttori per preinstallarlo nelle forniture ai supermercati tra cui Wall Mart, Microsoft iniziò una campagna di spionaggio dove mandava in giro suoi scagnozzi a vedere nei centri commerciali ed anche regalava licenze di office ed altri suoi prodotti perfino ai dipendenti del reparto PC dei vari centri commerciali se gli segnalavano chi erano i produttori dei PC che vendevano computer senza sistema operativo o con BeOS o con OS/2.

    Poi Microsoft andava da questi produttori che avevano linee anche con Windows e li ricattava di aumentargli il costo delle licenze o di negargli proprio la vendita se non la smettevano di vendere PC vuoti o con sistemi diversi dai suoi.
    Lo ha fatto anche con grandi marchi come HP e Dell.

    Quanto sopra sta negli atti dei suoi processi.

    Ora non venirmi a dire che Windows si è diffuso perché era facile perché ha reso il PC alla portata di tutti, perché c'erano sistemi infinitamente superiori che sono morti per pratiche da delinquenti. Ed infatti la Microsoft è pluri-condannata, pluri-pregiudicata e pure recidiva.
    non+autenticato
  • si ma non ti spazientire che le medaglie le han gia' distribuite tutte ;D
    Non ho mezzi per confutare le cose che dici e tra l'altro non e' nemmeno mia intenzione dato che non parteggio per MS, ne' per l'open source, e tanto meno per altre filosofie inerenti l'informatica.
    Il mio, se lo permetti, era il punto di vista di una persona qualsiasi, che ha trovato MS molto utile per apprendere e per ritagliarmi in qualche modo una professione ( dato che al contrario di cio' che faccio sono specializzato in lingue ).
    Io credo che se gli strumenti che hai citato fossero stati davvero "facili" ( a prescindere dall'effettiva bonta' del prodotto) da usare come lo e' stato Win avrebbero certamente ottenuto maggior visibilita'.

    Per il resto, se non hai tempo per le scimmie, puoi anche risparmiarti la fatica di rispondere.
  • - Scritto da: deactive
    > si ma non ti spazientire che le medaglie le han
    > gia' distribuite tutte
    > ;D
    > Non ho mezzi per confutare le cose che dici e tra
    > l'altro non e' nemmeno mia intenzione dato che
    > non parteggio per MS, ne' per l'open source, e
    > tanto meno per altre filosofie inerenti
    > l'informatica.
    > Il mio, se lo permetti, era il punto di vista di
    > una persona qualsiasi, che ha trovato MS molto
    > utile per apprendere e per ritagliarmi in qualche
    > modo una professione ( dato che al contrario di
    > cio' che faccio sono specializzato in lingue
    > ).
    > Io credo che se gli strumenti che hai citato
    > fossero stati davvero "facili" ( a prescindere
    > dall'effettiva bonta' del prodotto) da usare come
    > lo e' stato Win avrebbero certamente ottenuto
    > maggior visibilita'.

    A parita' di facilita' d'uso resta da spiegare come la gente potesse conoscerli, visto che e' dimostrato che micrsoft ricattava i produttori per far si che solo i suoi prodotti venissero preinstallati.


    > Per il resto, se non hai tempo per le scimmie,
    > puoi anche risparmiarti la fatica di
    > rispondere.
    krane
    22544
  • Chi si ricorda il caso della corruzione nigeriana per paura di Mandriva Linux?

    -------------------------
    Caro Steve

    Ciao, sono François, dalla Mandriva.

    Sono sicuro che noi siamo troppo piccoli perche tu possa sentirci. Sai siamo una di queste compagnie di Linux che sta lavorando duramente per ottenere il suo posto nel mercato. Pubblichiamo una ditribuzione di Linux, chiamata Mandriva Linux. Mandriva Linux 2008, la nostra ultima edizione, e' stata accolta molto bene e noi ne siamo orgogliosi. La dovresti provare, sono sicuro che ti piacerebbe. Siamo anche una di quelle compagnie che non ha firmato nessuno accordo con la tua (nessuno e' perfetto).

    Recentemente abbiamo chiuso una trattativa con il Governo Nigeriano. Forse ne avevi sentito parlare, Steve. Loro stavano cercando dall'hardware e del software a basso costo per le loro scuole. Il primo appalto era di 17000 macchine. Noi avevamo una buona proposta per rispondere alle loro esigenze: il Classmate PC dell'Intel, con preinstallata sopra una versione personalizzata di Mandriva Linux. Abbiamo fatto la nostra offerta al governo, a cui e' piacuta la macchina, il nostro sistema, gli e' piacuto quello che gli abbiamo offerto specialmente per il fatto che era tutto libero, che noi potevamo personalizzarla per il loro paese, e cosi' via.

    Poi, la tua gente e' entrata in gioco e la trattativa si e' fatta piu' competitiva. Non voglio dire che si e' fatta sleale, ma qualcuno potrebbe dirlo. Il tuo team ha combatutto nella trattativa ancora e ancora, ma il cliente era felice del CMPC e di mandriva.

    Attualmente abbiamo chiuso la trattativa, abbiamo preso l'ordine, abbiamo testato il software, e abbiamo spedito le macchine. Per concludere, noi abbiamo fatto il nostro lavoro.E, le macchine sono state consegnate proprio ora.

    Ora abbiamo sentito una storia differente dal cliente: "noi pagheremo per il Software Mandriva come d'accordo, ma lo rimpiazzeremo con Windows subito dopo."

    Wow! Sono impressionato Steve! Che cosa hai fatto a questi ragazzi per fargli cambiare idea in questo modo? Mi sembra abbastanza chiaro, e lo sara' per tutti. Come chiami quello che hai appena fatto Steve? Ci sono diversi nomi per farlo, sono sicuro che li conosci.

    Certamente, continuero' a combattere per questo e per la prossima, e per la prossima ancora. Tu hai i soldi, il potere e forse un senso differente dell'etica diverso dal mio, ma io continuo a credere che il duro lavoro, la buona tecnologia e l'etica possano ancora vincere.

    saluti,

    François.

    P.S.: un messaggio per i nostri amici in Nigeria. È ancora tempo di fare la cosa giusta e fare la scelta giusta, otterrete molto supporto e servizi eccellenti!
    non+autenticato
  • freedom is slavery
    and microsoft is ethical

    Del resto se io prendo una serie di parametri e li valuto, microsoft puo' benissimo vincere. E' semplicemente sintomo del fatto che la serie di parametri era una scelta sbagliata.

    Steve Ballmer said that "Linux is a cancer that attaches itself in an intellectual property sense to everything it touches"
    (2001)
    Questa dichiarazione basta e avanza per giudicare i doppi standard di microsoft (che hanno licenze in confronto alle quali la GPL e' anarchia pura).
    non+autenticato
  • - Scritto da: vuoto

    > Steve Ballmer said that "Linux is a cancer that
    > attaches itself in an intellectual property sense
    > to everything it
    > touches"
    > (2001)

    E' assolutamente vero. Questa affermazione non è un insulto ma una descrizione del meccanismo della GPL.

    > Questa dichiarazione basta e avanza per giudicare
    > i doppi standard di microsoft (che hanno licenze
    > in confronto alle quali la GPL e' anarchia
    > pura).

    E questo cosa c'entra con l'etica di una azienda?
    non+autenticato
  • Sono come la preghiera e la bestemmia: agli antipodi.

    Di certo chi gli ha assegnato tale titolo è il più grande ipocrita del globo.
    ruppolo
    33147
  • Il tuo intervento era certo, e anche il suo contenuto.
    Diamolo a Foxconn!
    non+autenticato
  • M$ risulta essere l'azienda piu' etica del pianeta, ma non dice di quale pianeta.

    E poi la cosa divertente e' che tra le categorie delle aziende piu' etiche c'e' anche "Banking", che e' ancora piu' umoristico.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)