Alfonso Maruccia

USA: AT&T vuole comprare T-Mobile

Clamore negli Stati Uniti per il colpaccio di AT&T: il colosso della telefonia intende acquistare il "piccolo" concorrente per ottenere una posizione di assoluta dominanza

Roma - La notizia sta facendo il giro del mondo scatenando un putiferio di commenti, analisi, previsioni messianiche e appelli accorati all'intervento della Federal Communications Commission (FCC): AT&T ha annunciato l'intenzione di acquisire il controllo di T-Mobile USA, fornendo come contropartita alla proprietà Deutsche Telekom ben 39 miliardi di dollari - 25 miliardi in denaro "cash" e il resto in partecipazione azionaria.

Dalla fusione tra il colosso AT&T e T-Mobile (attualmente quarto nella lista dei carrier wireless statunitensi) nascerebbe un monopolista di fatto della telefonia a stelle e strisce, un'azienda fornitrice di connettività a oltre 128 milioni di utenti (95 milioni di AT&T e 33 milioni di T-Mobile USA), con potenzialmente quasi 300mila dipendenti da sfamare, presente in oltre 200 paesi nel mondo e con un portfolio ricco di accordi esclusivi inclusi i contratti per Apple iPhone (AT&T) e Google Android (T-Mobile).

Guardando l'acquisizione dal punto di vista di AT&T, gli obiettivi primari dell'azienda sono il miglioramento sostanziale e praticamente istantaneo - sempre che l'operazione abbia successo - dell'infrastruttura di connettività e della disponibilità di banda per il crescente appetito degli utenti dotati di smartphone e di un numero costantemente in crescita di dispositivi connessi a Internet.
Accorpando alle proprie strutture operative le installazioni di T-Mobile, AT&T vedrebbe moltiplicata senza sforzi la propria capacità di copertura del territorio statunitense con le nuove connessioni LTE "4G" - il 95% dell'intera popolazione USA e "46,5 milioni di americani in più" rispetto ai piani aziendali correnti, dice AT&T.

Per quanto riguarda gli interessi di Deutsche Telekom, invece, la carta dell'accordo con AT&T potrebbe rappresentare una comoda e lucrosa via d'uscita da una situazione statunitense sempre più problematica: nell'ultimo periodo T-Mobile è nota per l'aggressiva campagna di sviluppo infrastrutturale, ma la concorrenza dei due principali carrier a stelle e strisce (la stessa AT&T e Verizon) si è fatta sentire più del dovuto per un'azienda che prima o poi avrebbe dovuto scegliere se abbandonare completamente il mercato o raddoppiare gli sforzi economici necessari a giocarsi dignitosamente la sua partita.

AT&T vuole comprare T-Mobile, ma visti gli ordini di grandezza in gioco e le potenziali conseguenze del colpaccio - conseguenze che impatterebbero necessariamente sui consumatori, i produttori di smartphone, Google e la concorrenza ridotta sul mercato da quattro a tre grandi aziende - si prospetta un lungo periodo di scrutinio e analisi da parte delle autorità di controllo e le varie organizzazioni in difesa dei diritti digitali. Portandosi avanti con il lavoro, Public Knowledge ha già fatto sapere la sua: il gruppo di interesse con base a Washington D.C. definisce il "moloch" AT&T+T-Mobile come "inconcepibile", e invita le autorità a stabilire opportune regole per la tutela della net neutrality prima che sia troppo tardi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàAT&T per l'estinzione della telefonia tradizionaleIl provider statunitense chiede al governo di non prolungare oltre la vita dell'oramai morente network telefonico pubblico. Il futuro, spiega AT&T, è nella banda larga
  • AttualitàAT&T: non pattuglieremo il P2PPer la telco texana dovrebbe essere il governo a stelle e strisce ad intervenire con un piano strategico a tutela del copyright. Tra i suggerimenti, il blocco dei siti e un ente speciale in stile HADOPI
  • AttualitàAT&T, spiccioli per le DSL limitateIl colosso statunitense decide di offrire una compensazione per una vicenda riguardante fatti di parecchi anni fa. Chi sospettasse di aver sperimentato connessioni insufficienti può chiedere un rimborso
  • AttualitàUSA, la comunicazione è senza filiUna casa su quattro utilizza solo servizi wireless. E anche quando il telefono c'è, il cellulare la fa da padrone. Gli Stati Uniti guidano il progressivo abbandono del caro vecchio doppino
7 Commenti alla Notizia USA: AT&T vuole comprare T-Mobile
Ordina
  • menomale che era stata smembrata negli anni 70... peggio di un terminator quest'azienda
  • Chissà quante valigetteA bocca aperta
    Più 14 miliardi di $ in azioni.

    Speriamo blocchino tutto, è pazzesco.
    Funz
    13032
  • T-Mobile non ha l'LTE, non ha la licenza.
    non+autenticato
  • No, T-Mobile usa la banda AWS (1700Mhz usata anche in Europa) ed usa il Network di tipo HSPA+ che ha il potenziale di arrivare a 21Mbps.

    Di fatto la Copertura HSPA+ di T-Mobile e` migliore della copertura 3G della AT&T che pero` arriva a solo 7,2Mbps
    Crazy
    1945
  • hspa non lte...
    non+autenticato
  • SALVE A TUTTI
    vivo negli Stati Uniti e so bene dove nasce tutto il trambusto:

    La Verizon e` il provider che ha la copertura piu` che totale con la Tecnologia 3G, tuttavia il 3G della Verizon non e` dei piu` veloci, ossia viaggia a soli 6Mbps, ed e` limitato nel MultiTasking, anzi, non supporta nessun Multitasking: se stai Telefonando, non puoi` leggere una eMail o viceversa, se stai navigando in Internet, il Telefono o rimane occupato, o ti si scollega da Internet... ascelta dell'Utente.

    La AT&T invece ha il Network 3G piu` veloce disponibile negli USA, con connessione a 7,2Mbps e che supporta il Multitasking, ma la copertura non e` delle migliori, ed io da utente AT&T non posso fare altro che confermarlo.

    Nel 2010 sia AT&T che Verizon hanno fatto un pesante cambio di Politica, eliminando i piani con Internet Illimitata a limitandola a 3Gb per mese alla AT&T piu` $10 per ogni altro Gb e la Verizon ha invece limitato a 5Gb che bene o male soddisfa l'utenza SmartPhone ma non soddisfa chi, utilizzando le funzionalita` dei Telefoni Android, crea connessioni WiFi mobili per collegarsi ad Internet con il portatile.

    La linea di AT&T e` sempre stata ovvia: la AT&T si culla l'iPhone ed i pochi telefoni Android che ha a disposizione sono limitati in maniera ridicola, al punto che non si ricevono nemmeno gli aggiornamento della Google perche` tali telefoni non sono riconosciuti dalla Google come Google Phones, infatti il Sistema Operativo e` stato modificato, non si possono acquistare Application al di fuori dell'AT&T App House o dell'Android Market e le funzionalita` di WiFi HotSpot sono state eliminate.

    Oltretutto i Telefoni Android di AT&T sono con la SIM Bloccata, cosa che non corrisponde ai requisiti di Google per far marchiare un telefono: "Google Phone"

    Nell'iPhone 4 di AT&T invece la possibilita` di creare un WiFi Hotspot, ma si paga in base ai Mb di trasmissione effettuati.


    LA T-MOBILE HA TUTTA UN'ALTRA POLITICA

    La t-Mobile e` stata la prima sostenitrice dei Telefoni Android, la t-Mobile infatti vende i Telefoni Android con o senza contratto, a scelta dell'utente, e nessun telefono e` con SIM Bloccata, permettendo quindi all'Utente, qual'ora lo voglia, di inserire una SIM di un Diferente Provider.

    La t-Mobile non pone limiti alla connettivita` Internet ed offre connettivita` di tipo 4G con la velocita` della bellezza di 14,4Mbps e cn una copertura che fa quasi paura al 3G Verizon che ha meno del 10% del territorio statunitense scoperto.

    La cosa interessante e` che fino a Dicembre 2010 la t-Mobile aveva solo una copertura 3G ed anche molto molto scarsa, ed e` stata una sorpresa non da poco quella del 1 Gennaio, quando ha premuto un interruttore e le misteriose torri che aveva messo in giro per gli Stati Uniti si sono messe a trasmettere un segnale velocissimo che i due colossi Americani si sognano.

    La risposta immediata di Verizon e` stata quella di tentare di attivare un Network 4G da 10mbps, ma la copertura per ora e` offerta solo in poche citta` densamente popolate, mentre la AT&T si e` trovata indietro che meta` bastava perche` gia` il loro 3G non aveva la migliore delel copertura, quindi... come fare a coprire gli USA con il $g quando ancora non si e` finito di coprire con il 3G?


    LA SOLUZIONE E` COMPRARE T-MOBILE

    ma qui la Gente e` gia` imbufalita, specialmente perche` molte persone avevano recentemente abbandonato AT&T per andare alla T-Mobile che offre Internet Velocissima e senza limiti... ora, se l'affare dovesse andare in porto, nel giro di un paio di anno anche chi si trova sotto contratto con la T-Mobile si troverebbe costretta rinnovare il contratto con AT&T che non offre servizi illimitati Internet e "vieta" di usare il cellulare con WiFi Hot Spot, senza contare i milioni di utenti T-Mobile che sono senza contratto... infatti uno dei punti di forza di t-Mobile e` che non richiede contratti annuali o biennali con i propri utenti, questo li espone alla mercee della AT&T la quale potrebbe dir loro:
    "Dal prossimo mese, avete solo 3Gb di Internet ed ogni Gb in piu` Vi costera` $10" mentre prima, con t-Mobile, pagavi $35 al mese e navigavi 24 ore al giorno anche usando il tuo portatile per scaricare Film.

    Insomma... SIAMO NELLE ROGNE

    ed a me secca non poco perche` gia` stavo facendo piani per passare alla t-Mobile perche` il mio contratto con AT&T scade a Luglio e non voglio iniziare a pagare un casino per Internet (mediamente uso 3,6Gb al mese, e non uso quasi mai il mio cell come WiFi HotSpot... e meno male che non lo sanno che ho un cellulare che fa questo perche` mi chiuderebbero il contratto domani... di per se e` un Android Phone che AT&T ufficialmente non supporta, ma io non ho mai detto loro che da svariati mesi non ho piu` il Blackberry e lo sto usando con lo stesso piano di prima... hi hi hi), ed adesso, se dovesse passare in mano alla AT&T, mi troverei a dovermi rivolgere a qualche provider minore che offre una copertura molto piu` scarsa... tipo la Criket che pero` non ha quasi niente di copertura 3G e per la 4G non se ne parla nemmeno.

    Bah... spero vivamente che la Deutsche Telekom alla fine non si venda alla AT&T, altrimenti qua in America, con solo AT&T e Verizon siamo tutti fregati...
    SALUTI
    Crazy
    1945
  • >In ogni caso l'operazione dovrebbe concludersi
    >entro la prima metà del 2012, sempre che
    >US Department of Justice (DoJ) e US regulation authority Federal >Communications Commission (FCC) non abbiano obiezioni.

    By http://bit.ly/eLqWOK

    Prega il DoJ e la FCC.