Cristina Sciannamblo

App Store, Apple alle prese con l'omofobia

Sono più 99mila le persone che hanno firmato una petizione per convincere Cupertino a eliminare l'app che si propone di curare l'omosessualità. Dalla Mela ancora nessuna risposta

Roma - Questa volta il magico mondo delle applicazioni Apple deve fare i conti con un muro di critiche feroci: la nuova app cura-gay ha scatenato una valanga di polemiche per il suo fantomatico obiettivo di "liberare dall'omosessualità".

La Mela è stata immediatamente accusata di discriminazione anti-gay dopo la petizione lanciata da Truth Wins Out, organizzazione non profit che combatte l'estremismo religioso ostile agli omosessuali e che invoca a gran voce l'intervento di Steve Jobs affinché rimuova immediatamente l'applicazione.

Quest'ultima è stata prodotta da Exodus International, "progettata per essere una risorsa utile per uomini, donne, genitori, studenti e leader religiosi". Da quanto si legge sul sito web dell'organizzazione cattolica, l'applicazione sembrerebbe aver ricevuto da Apple la catalogazione 4+ per il fatto di non presentare contenuti riprovevoli.
Del parere esattamente opposto sono le decine di migliaia di attivisti e semplici cittadini secondo i quali la discussa applicazione si qualifica come "odiosa" e "bigotta". I produttori sosterrebbero di offrire "la libertà dall'omosessualità attraverso il potere di Gesù Cristo" usando tattiche allarmistiche, informazioni false, stereotipi e distorsioni sulla vita LGBT per reclutare adepti.

Secondo i critici, si parlerebbe della cosiddetta "terapia riparativa" per modificare l'orientamento sessuale dei consumatori nonostante il fatto che tale forma di "cura" sia stata rifiutata da tutte le più grandi organizzazioni mediche, tra cui la American Counseling Association: la terapia riparativa, dicono, non è solo cattiva medicina, ma anche un danno enorme per l'autostima e la salute mentale delle sue vittime.

Nella petizione, che ha già ricevuto più di 99mila firme, Truth Wins Out si rivolge al CEO di Apple e agli altri dirigenti affinché cancellino l'applicazione, appellandosi ai principi dell'azienda stessa secondo i quali "qualsiasi app diffamatoria, offensiva, meschina o diretta a danneggiare particolari individui o gruppi non sarà accettata". In uno stralcio dell'appello si legge: "Apple non ammette nel proprio app store applicazioni razziste o antisemite, mentre, invece, autorizza il commercio di un'app che colpisce i fragili giovani della comunità LGBT con un messaggio secondo il quale il loro orientamento sessuale è un peccato".

Da parte sua, Cupertino non ha ancora risposto né commentato. Sullo store italiano, l'app si è già beccata più di 30 recensioni negative, con un gran numero di utenti che si sono esposti nel criticarne duramente il contenuto.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • AttualitàL'omofobia si combatte in reteI gay parlano di sé e di come si vive in paesi in cui l'omosessualità è un oltraggio alla morale punito con la morte
  • TecnologiaApple e le web app col freno a manoGli sviluppatori accusano: Cupertino degrada volutamente le prestazioni delle applicazioni web eseguite dall'home screen di iOS. Cospirazione, volontà di controllo o semplice bug?
  • Digital LifeGay World of WarcraftSara Andrews stava per essere bannata dai server di WoW perché la sua Gilda si dichiarava gay-friendly. Proteste e marce arcobaleno virtuali hanno fatto ritornare la software house Blizzard sui suoi passi. Applaudono i seguaci di WoW
33 Commenti alla Notizia App Store, Apple alle prese con l'omofobia
Ordina
  • La smettano di censurare le app in base a criteri del tutto arbitrari ispirati a bigottismo e fanatismo religioso, che poi si espongono a figure ridicole come in questo caso.
    Mettano una flag per le app controverse, ma impedire ad un adulto di installarsi quello che gli pare è paternalismo, è trattare da idioti i propri clienti.
    Funz
    12989
  • mahh...

    oddio non hai capito proprio un cazzo dall'articoloTriste
    non+autenticato
  • Ma ha capito molto di Apple!
    non+autenticato
  • - Scritto da: urrrr
    > mahh...
    >
    > oddio non hai capito proprio un cazzo
    > dall'articolo
    >Triste

    L'articolo l'ho capito benissimo, era una critica più generale ad Apple, ma tu non l'hai capito
    Funz
    12989
  • Del parere esattamente opposto sono le decine di migliaia di attivisti e semplici cittadini secondo i quali la discussa applicazione si qualifica come "odiosa" e "bigotta". I produttori sosterrebbero di offrire "la libertà dall'omosessualità attraverso il potere di Gesù Cristo" usando tattiche allarmistiche, informazioni false, stereotipi e distorsioni sulla vita LGBT per reclutare adepti.

    Beh, non mi sorprende che sia passata. Sono le stesse tattiche praticate dal marketing Apple per reclutare i suoi (di adepti).

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • allora sono tipo una setta? Deluso ma volevo chiederti una cosa sul drm del mac...in pratica tutto quello che non è autorizzato non funziona, giusto? però io sull'ipod della mia ragazza sento mp3 vari fatti da cd originali, quali cose dovrebbe bloccare questo drm? o è solo sul macbook e iMac? perchè sento gente che si scarica gli mkv sul mac e se li guarda. grazie.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 marzo 2011 01.52
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Lucadiver
    > allora sono tipo una setta? Deluso

    No, sono molto peggio.

    > ma volevo
    > chiederti una cosa sul drm del mac...in pratica
    > tutto quello che non è autorizzato non funziona,
    > giusto?

    No, tutto quello che non e' autorizzato non lo scarichi dallo store.

    > però io sull'ipod della mia ragazza sento
    > mp3 vari fatti da cd originali,

    che non arrivano dallo store.

    > quali cose
    > dovrebbe bloccare questo drm?

    blocca quello che arriva dallo store.

    > o è solo sul macbook e iMac?
    su tutto, anche su windows.

    > perchè sento gente che si scarica
    > gli mkv sul mac e se li guarda.

    se li scarica da dove? Non dallo store.
  • ok, ora mi è più chiaro. grazie Sorride
  • Con un mac, proprio come con il pc, puoi guardare e seintire qualsiasi cosa scarichi da internet... Oiginale o no.

    Certo se utilizzi solo lo store allora da li puoi solo acquistareSorride
    non+autenticato
  • Probabilmente Apple non si pronuncia perché non sa cosa fare... è un modo per far contenti tutti senza diventare gay friendly né cattoradicale, certo se fosse gay friendly verrebbe incontro ai progetti di GORTCon la lingua fuori
    JanluAlessio (ne ho scritto sul mio gayblog: http://tinyurl.com/6atwgjc )
    non+autenticato
  • É chiaramente un espediente per farsi pubblicitá gratis.

    Se nessuno avesse badato alla provocazione questa app sarebbe rimasta sepolta tra le migliaia di altre, invece ora polemiche, controversie e il gruppo anti-gay diventato famoso senza dovere far nulla.

    Una risposta potrebbe essere creare un app per guarire la gente dalla religione
    non+autenticato
  • ci fosse una app così potrebbero poi dire che Jobs è il diavolo che allontana i Mac user da Dio ecc... poi sull'onda emotiva come sempre metteranno altre catena alle già poche libertà che l'individuo possiede.(i governi sono molto ligi ad ascoltare le parole della chiesa)
    faranno anche una app per confessarsi in diretta con il vatikanen?
  • Il punto è che se viene fuori un software simili per windows o linux o un sito web (e sicuramente ce ne saranno), nessuno dice niente perchè non c'è il controllo del software sviluppato.
    La Apple invece, con il discorso di approvazione delle app, in qualche modo diventa "responsabile" di quello che viene pubblicato. E' già successo e succederà ancora, se vuoi controllare ti becchi anche il danno di immagine in caso tu riceva proteste.
    non+autenticato
  • Chi sono le menti che controllano le applicazioni? e che metro usano per dire di si o no? allora dovevano lasciare anche quella di mussolini o altre, tanto tutto fa brodo... il silenzio della Apple su questo argomento non mi piace...perchè non intervengono? Newbie, inesperto
  • lo vedo demenziale... la critica... se sono gay non scarico l'app... se lo scarico è perchè penso di averne bisogno e magari non se sono convito di esserlo davvero!
    apple non ci obbliga mica a scaricare ed installare le sue app!
    si parla tanto di democrazia, poi allora se un'omosessuale volesse scaricarlo perchè non potrebbe? è davvero demenziale!
    non+autenticato
  • - Scritto da: cicciogay
    > lo vedo demenziale... la critica... se sono gay
    > non scarico l'app... se lo scarico è perchè penso
    > di averne bisogno e magari non se sono convito di
    > esserlo
    > davvero!
    > apple non ci obbliga mica a scaricare ed
    > installare le sue
    > app!
    > si parla tanto di democrazia, poi allora se
    > un'omosessuale volesse scaricarlo perchè non
    > potrebbe? è davvero
    > demenziale!

    Il fatto non è che se sei gay allora non scarichi l'App, il fatto è che fanno passare l'omosessualità per una malattia che va curata mentre non è così.
    non+autenticato
  • Quindi se faccio una App concettualmente uguale, ma sul colore della pelle sei d'accordo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: poiuy
    > Quindi se faccio una App concettualmente uguale,
    > ma sul colore della pelle sei
    > d'accordo?

    michael jackson era un utente apple? la avrebbe comprata
    non+autenticato
  • - Scritto da: poiuy
    > Quindi se faccio una App concettualmente uguale,
    > ma sul colore della pelle sei> d'accordo?

    "il reverendo Jesse Jackson sarebbe un magnifico presidente
    degli Stati Uniti se solo non si ostinasse a voler essere nero"
    (cit.)
    non+autenticato
  • Il colore della pelle non si cambia, "l'orientamento politico" si.
    non+autenticato
  • - Scritto da: argomentazi oni...
    > Il colore della pelle non si cambia,
    > "l'orientamento politico"
    > si.

    Come non si cambia?
    Prova a guardare una tua foto in dicembre e una in agosto e dimmi se la tua pelle ha lo stesso colore.
  • - Scritto da: argomentazi oni...
    > Il colore della pelle non si cambia,
    > "l'orientamento politico"
    > si.

    Ti prego, dimmi che dopo questa sparata (che spero di aver capito male e se sì, ti chiedo scusa e ritiro tutto) ti spari...
    non+autenticato
  • perché allora impedire applicazioni sul sesso o altre come ad esempio "generatore di bestemmie"? se le tolgono per non ferire la sensibilità e "proteggere i pampini" devono togliere anche queste luride schifezze (dal punto di vista intellettuale, morale)
    non+autenticato
  • Il problema, ovviamente, è che la Apple ha una linea editoriale, decide cosa entra e cosa no. Se qualcosa passa, ha quindi il bollino Apple.
    Se su Youtube va un video in cui un ragazzo nega l'olocausto ebraico, è una non-notizia: se gli da fastidio, gli ebrei non lo guardano.
    Se lo stesso argomento finisce in prima pagina sul Corriere della Sera, è una notizia. Anche se il ragionamento "Se da fastidio non lo leggi" funziona comunque.

    Immagina un quindicenne omosessuale non dichiarato, con tutti i problemi psicologici del caso, che si trova sull'Apple Store un'App simile. Il fatto che sia passata, fornisce autorità alla cosa. Allora forse l'omosessualità è davvero una malattia?
    La catena mentale da lì è drammatica e i danni elevati.

    O non si seleziona o si seleziona con molta attenzione, perché quello che passa ha la tua approvazione, e può fare male. Se nell'App Store ci fosse una App che da consigli medici in parte sbagliati, non sarebbe un problema? Ecco, questo è esattamente il caso: consigli medici sbagliati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Talking Head

    > Immagina un quindicenne omosessuale non
    > dichiarato, con tutti i problemi psicologici del
    > caso,

    Quindi c'e' una patologia!

    > che si trova sull'Apple Store un'App
    > simile.

    Un ragazzo di 15 anni non dovrebbe avere un iPhone e non dovrebbe poter accedere allo store, in quanto minorenne.

    > Il fatto che sia passata, fornisce
    > autorità alla cosa.

    Si, ma quante applicazioni ci sono sullo store?
    C'e' un motore di ricerca?
    Come fa quell'applicazione a venir fuori?

    > Allora forse l'omosessualità
    > è davvero una
    > malattia?

    Sei tu che hai parlato di "problemi psicologici".

    > La catena mentale da lì è drammatica e i danni
    > elevati.

    Da me tutte le domeniche passano i testimoni di geova che vogliono guarirmi dalla miscredenza.
    A me non causano alcun problema psicologico, anzi, sono io quello che pensa che siano loro a non averci tutte le rotelle a posto.
    Mando cortesemente a quel paese e riattacco il citofono.

    Mi spieghi che cosa cambia tra una appliczione che pretende di guarire un gay e una applicazione che pretende di guarire uno che non crede a geova?

    > O non si seleziona o si seleziona con molta
    > attenzione, perché quello che passa ha la tua
    > approvazione, e può fare male.

    Sicuramente fa male al portafoglio.
    Quanto costa quell'app? Sono sicuro che non e' gratis.

    > Se nell'App Store
    > ci fosse una App che da consigli medici in parte
    > sbagliati, non sarebbe un problema?

    Nella stessa misura in cui ci fosse un'app che fa le previsioni dei numeri del lotto.
    Il problema e' l'imbecillita' dell'utente, che, nel caso di possessore di iPhone, parte gia' da una buona base.

    > Ecco, questo
    > è esattamente il caso: consigli medici
    > sbagliati.

    Quindi vietiamo ogni consiglio medico di qualunque natura, da come curare il singhiozzo, o il mal di testa, o il calcolo dell'ogino, o i bioritmi...