Mauro Vecchio

Google, la nuova estate del codice

Diramata la lista dei convocati per la nuova edizione del Summer of Code, evento organizzato ogni anno da BigG per chiamare a raccolta la comunità FOSS. Presenti Blender Foundation, Debian Project. Fuori Facebook e Ubuntu

Roma - Nella lista sono state inserite fondazioni e gruppi di ricerca e sviluppo, scelti con attenzione tra più di 400 organizzazioni legate al web. Saranno dunque 175 i progetti open che potranno partecipare alla nuova edizione del Summer of Code, l'evento annuale organizzato da Google per chiamare a raccolta studenti e mentori della vasta comunità FOSS.

A questa settima edizione parteciperanno, tra le altre, Blender Foundation e Django Software Foundation. Insieme ai ricercatori del Debian Project e del GNU Project, con Mozilla, EFF/Tor Project e LibreOffice. L'azienda di Mountain View inizierà a vagliare le varie richieste d'adesione a partire dal prossimo 28 marzo, in attesa dei tre mesi estivi in cui si terrà il Summer of Code.

Dalla specifica lista diramata da Google sono però usciti vecchi protagonisti dell'evento, tra cui Facebook, Ubuntu e la LXDE Foundation. Studenti e addestratori potranno ora tornare a sviluppare righe di codice per la realizzazione di nuovi progetti a codice aperto. Aggiungendosi ai 4500 che hanno partecipato in sei anni.
Mauro Vecchio
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Google, la nuova estate del codice
Ordina