Raffaella Gargiulo

Londra, Wikipedia sotto esame

Un gruppo di lavoro presso l'Imperial College per analizzare l'editing e l'autorevolezza delle fonti delle pagine dell'enciclopedia libera. L'obiettivo è anche analizzare come viene utilizzata dagli studenti

Roma - Riaffiora il dibattito su Wikipedia e se debba o meno considerarsi veicolo di conoscenza essendo oramai utilizzata a livello globale da studenti e non. Ad interrogarsi su tale questione è un gruppo di studenti ed accademici dell'Imperial College di Londra che hanno deciso di costituire un gruppo di studi ed avviare un programma per analizzare l'editing e l'autorevolezza delle fonti sulle pagine dell'enciclopedia libera.

Wikipedia, come dichiarato dal presidente del gruppo di studi costituito presso l'Imperial College, Vinesh Patel, è da considerarsi oramai come una delle "maggiori risorse per gli studenti", una fonte non dichiarata di aiuto per i saggi redatti dagli studenti, nonostante vi sia una "certa riluttanza ad ammetterlo".
Infatti, come confermato dallo stesso Patel, gli accademici hanno pareri molto diversi riguardo al suo ruolo di sussidio scolastico. Molti sono ancora contrari all'utilizzo di tale strumento, nonostante gli anni e nonostante il bacino d'utenza del servizio, a causa della vulnerabilità delle informazioni in essa inserite e per la poca autorevolezza delle fonti.

"La questione di come viene utilizzata l'enciclopedia online deve essere analizzata, essendo questa la risorsa di conoscenza più diffusa tra gli studenti" ha continuato Pathel. "Wikipedia è qui per restare e non si può cercare di ignorarlo" chiosa Pathel, che ha inoltre dichiarato di voler coordinare le pagine che saranno vagliate dagli studenti e dagli accademici per poter sfruttare appieno le potenzialità dell'enciclopedia virtuale.
"La qualità delle informazioni che si trovano sulle pagine di Wikipedia è molto migliorata" ha continuato il presidente del gruppo, evidenziando come esisterebbe una scarsa conoscenza su come tale strumento viene utilizzato dai milioni di utenti che regolarmente visitano le voci della celebre enciclopedia e vi apportano il loro contributo. L'intento del gruppo è infatti quello di passare successivamente ad uno studio basato su come tale strumento venga utilizzato nelle università, su come è da considerarsi in termini di affidabilità delle fonti, anche confrontandolo con altri strumenti di divulgazione della conoscenza.
I singoli studenti e il personale che parteciperà alla conferenza, che si terrà ad aprile presso l'Imperial College, esamineranno anche le possibilità in campo per migliorare gli strumenti che Wikipedia offre per la ricerca accademica.

Inoltre, tra gli altri obiettivi futuri di tale ricerca, vi è quella di voler utilizzare il modello di Wikipedia per consentire agli studenti di lavorare con musei e biblioteche facendo in modo che il materiale in essi contenuto sia reperibile e accessibile per chiunque sull'enciclopedia.

Raffaella Gargiulo
Notizie collegate
  • AttualitàWikipedia fa bocciare gli studentiAttingono all'encicolpedia libera, scopiazzano senza verificare e collezionano brutti voti. Ma Wikipedia non è un coacervo di inaccuratezze: vi si nascondono gli scoop
  • AttualitàWikipedia fuori dalle scuoleIn alcune del New Jersey l'enciclopedia libera è bandita. Il fatto che chiunque ne possa modificare le voci trae in inganno gli studenti: non verificano quanto scritto negli articoli
  • AttualitàWikipedia è un testo da studiareComparirà nei programmi scolastici australiani: gli studenti impareranno ad osservare le dinamiche partecipative e svilupperanno lo spirito critico utile a selezionare i contenuti dell'enciclopedia libera
8 Commenti alla Notizia Londra, Wikipedia sotto esame
Ordina