SCO ha copiato Linux?

La congettura, lanciata spesso come una provocazione, appare plausibile nelle affermazioni di uno sviluppatore che nel recente passato ha collaborato con SCO e ha potuto esaminare codice... scottante

Roma - Come tutti ormai sanno, The SCO Group afferma che Linux contiene parti di codice scopiazzate da Unix. Ma chi può dire - si domandano taluni sostenitori del Pinguino - che Unix non celi al proprio interno linee di codice copiate da Linux?

E' questa un'ipotesi ricorrente nei dibattiti relativi al caso SCO-Linux, e tuttavia assai difficile da verificare: i sorgenti di Unix System V sono infatti blindati, protetti da una tale sfilza di segreti industriali, copyright, brevetti e licenze, che neppure i loro stessi detentori - si veda la diatriba in corso fra SCO e Novell - sembrano capaci di venire a capo dell'intricata matassa.

Se fino ad oggi l'affermazione che Unix contiene spicchi di Linux oziava dunque nel limbo delle facili congetture, ora c'è chi sembra poterle almeno dare il corpo di una tesi plausibile.
Secondo quanto riportato da eWeek.com, una fonte vicina a SCO avrebbe dichiarato che diverse porzioni del kernel di Linux sarebbero state copiate all'interno di Unix System V da ex o attuali dipendenti di SCO. Come noto, inglobare il codice di Linux all'interno di prodotti closed source - Unix System V è fra questi - equivale a violare la licenza GPL.

La fonte, rimasta anonima, sostiene di aver collaborato ad un progetto di SCO, denominato Linux Kernel Personality (LKP), in seno al quale è stato sviluppato lo strato di software necessario per far girare insieme le applicazioni Linux e Unix sul kernel di Unixware (lo Unix di SCO basato sul codice di Unix System V): questo sarebbe stato fatto "reimplementando il kernel di Linux con le funzioni disponibili nel kernel di Unix".

L'anonimo sviluppatore afferma che intere sezioni del codice di LKP erano "molto simili" a quelle del kernel di Linux, a tal punto che "persino il nome delle variabili era identico". Egli sostiene che circa il 95% di tutte le chiamate di sistema di Linux implementate nel kernel di Unix apparivano uguali "linea per linea".

SCO, ovviamente, ha negato tutto, e in assenza di prove che dimostrino il contrario, alla comunità Linux non resta che crederle sulla parola.

A sostenere di avere prove inattaccabili è invece proprio SCO che, dopo mesi di proclami, negli scorsi giorni si è decisa - pur dietro l'obbligo, per gli osservatori, di firmare un patto di riservatezza - a mostrare alcune delle porzioni incriminate del codice di Linux.

Senza la firma di un accordo legale di non divulgazione SCO si è rifiutata di mostrare le proprie prove persino a Linus Torvalds, il celebre papà del Pinguino.

Secondo quanto dichiarato da alcuni dirigenti di SCO, Torvalds avrebbe chiesto di vedere il codice sotto accusa fin dallo scorso dicembre, dunque prima ancora che SCO annunciasse pubblicamente l'intenzione di indagare su Linux.
387 Commenti alla Notizia SCO ha copiato Linux?
Ordina
  • Si è capito che dietro $CO c'è M$ ,si è comprata il sorgente di Unix, guardacaso nello stesso periodo in cui $CO ha sollevato il polverone.

    La verià è che M$ è alla frutta, winXP ha venduto meno del previsto, .net viene snobbato da buona parte degli sviluppatori,sul lato server non è mai andata oltre il 30% del mercato...
    Stanno scatenando un macello giudiziario solo perchè non sanno più cosa fare...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Si è capito che dietro $CO c'è M$ ,si è
    > comprata il sorgente di Unix, guardacaso
    > nello stesso periodo in cui $CO ha sollevato
    > il polverone.
    >
    > La verià è che M$ è alla frutta, winXP ha
    > venduto meno del previsto, .net viene
    > snobbato da buona parte degli
    > sviluppatori,sul lato server non è mai
    > andata oltre il 30% del mercato...
    > Stanno scatenando un macello giudiziario
    > solo perchè non sanno più cosa fare...

    .azzo dici MS va a gonfie vele ed il C# con piattaforma .NET sta sostituendo il Java in diverse applicazioni...

    XP è lo standard e il 2003 Server è stato accettato molto bene dal mercato...

    mi sa che alla frutta ci sia solo la mandrake e simili...
    non+autenticato

  • > La verià è che M$ è alla frutta, winXP ha
    > venduto meno del previsto, .net viene
    > snobbato da buona parte degli
    > sviluppatori,sul lato server non è mai
    > andata oltre il 30% del mercato...

    se l'azienda che capitalizza di piu' nella storia dell'informatica, se l'azienda che raggiunge "solo" il 30% del mercato server, se l'azienda che e' guidata dall'uomo piu' ricco del mondo e' alla frutta, le altre dove sono?
    stanno ravanando?

    > Stanno scatenando un macello giudiziario
    > solo perchè non sanno più cosa fare...

    sara'...
    non+autenticato
  • Questo messaggio l'hai gia' copia-incollato almeno 2 volte, negli ultimi tempi. Complimenti.
    non+autenticato
  • Ti assicuro di no, l'ho scritto questa sera, magari non condividi ciò che ho scritto; ma questa è una cosa diversa...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Si è capito che dietro $CO c'è M$ ,si è
    > comprata il sorgente di Unix, guardacaso
    > nello stesso periodo in cui $CO ha sollevato
    > il polverone.
    >
    > La verià è che M$ è alla frutta, winXP ha
    > venduto meno del previsto,

    Già, ha venduto solo 50 milioni di copie... pochine decisamenteOcchiolino

    non+autenticato
  • Non è colpa di nessuno se esistono 50 milioni di persone che sanno a malapena fare click, doppio click, ctrl-alt-canc con il computer
    non+autenticato
  • Non e` tanto una questione di Click e Doppio Click, quanto che di solito Windows, quando arriva, presenta sempre qualche problema, poi arrivano gli UpDate e tutto si risolve.
    Windows XP e` il miglior Sistema Operativo che Microsoft abbia mai fatto, ed a mio parere, e` il Top in assoluto, Windows Server 2003 sta andando benissimo e sta lasciando perplessi tutti perche` fino ad ora non ha dato problemi.
    A breve lo compreremo anche nel mio Ufficio, Linux lo abbiamo adoperato una volta, ma sinceramente i polli si prendono la prima volta, alla seconda sono tornato a Windows.
    Vedrai che tra un po' di tempo, le vendite di Windows Server 2003 incrementeranno per bene, e la tecnologia .NET diventera` praticamente uno Standard, e per quanto posso vedere io che sono un programmatore, la tecnologia .NEt e` veramente una gran cosa, e sono contento che sia nata.
    non+autenticato
  • Non e` tanto una questione di Click e Doppio Click, quanto che di solito Windows, quando arriva, presenta sempre qualche problema, poi arrivano gli UpDate e tutto si risolve.
    Windows XP e` il miglior Sistema Operativo che Microsoft abbia mai fatto, ed a mio parere, e` il Top in assoluto, Windows Server 2003 sta andando benissimo e sta lasciando perplessi tutti perche` fino ad ora non ha dato problemi.
    A breve lo compreremo anche nel mio Ufficio, Linux lo abbiamo adoperato una volta, ma sinceramente i polli si prendono la prima volta, alla seconda sono tornato a Windows.
    Vedrai che tra un po' di tempo, le vendite di Windows Server 2003 incrementeranno per bene, e la tecnologia .NET diventera` praticamente uno Standard, e per quanto posso vedere io che sono un programmatore, la tecnologia .NEt e` veramente una gran cosa, e sono contento che sia nata.
    non+autenticato
  • ono i buchi di apache da trattare, ma si sa un bel buco win oppure un uscita di sco su lino non producono cosi tanti click


    Sono state riscontrate due falle nel software Apache, potenzialmente sfruttabili per portare attacchi DoS sui sistemi vulnerabili.
    Un attacco portato con successo attraverso questa falla potrebbe risultare in un Denial of Service (DoS) e consentire l'esecuzione di codice virale con i privilegi del servizio web attivo.
    La seconda è dovuta ad un errore nel modulo di autenticazione di base, ed è stata riscontrata nelle versioni dalla 2.0.40 alla 2.0.45 sulle piattaforme Unix.
    Questa può essere sfruttata per portare attacchi DoS che renderebbero impossibile la Basic Authentication fino al riavvio del web service.


    oppure che dire di opera

    E' stato riportato un problema nell'implementazione di Java e di Javascript in Opera. Uno script o un applet realizzato ad arte è potenzialmente in grado di connettersi ai domini di sicurezza impostati dall'utente.

    Si tratta di un problema relativo ai controlli di accesso. In passato altri browser hanno avuto problemi simili (Explorer, Netscape, ecc.). Purtroppo non vi sono soluzioni al momento.

    ecc...
    non+autenticato
  • Forse non te ne sei accorto è un forum su linux e sco! A bocca aperta
    - Scritto da: Anonimo
    > ono i buchi di apache da trattare, ma si sa
    > un bel buco win oppure un uscita di sco su
    > lino non producono cosi tanti click
    >
    >
    >   Sono state riscontrate due falle nel
    > software Apache, potenzialmente sfruttabili
    > per portare attacchi DoS sui sistemi
    > vulnerabili.
    > Un attacco portato con successo attraverso
    > questa falla potrebbe risultare in un Denial
    > of Service (DoS) e consentire l'esecuzione
    > di codice virale con i privilegi del
    > servizio web attivo.
    > La seconda è dovuta ad un errore nel modulo
    > di autenticazione di base, ed è stata
    > riscontrata nelle versioni dalla 2.0.40 alla
    > 2.0.45 sulle piattaforme Unix.
    > Questa può essere sfruttata per portare
    > attacchi DoS che renderebbero impossibile la
    > Basic Authentication fino al riavvio del web
    > service.
    >
    >
    > oppure che dire di opera
    >
    > E' stato riportato un problema
    > nell'implementazione di Java e di Javascript
    > in Opera. Uno script o un applet realizzato
    > ad arte è potenzialmente in grado di
    > connettersi ai domini di sicurezza impostati
    > dall'utente.
    >
    > Si tratta di un problema relativo ai
    > controlli di accesso. In passato altri
    > browser hanno avuto problemi simili
    > (Explorer, Netscape, ecc.). Purtroppo non vi
    > sono soluzioni al momento.
    >
    > ecc...
    non+autenticato
  • Non vedo cosa c'entri, comunque...
    >   Sono state riscontrate due falle nel
    > software Apache, potenzialmente sfruttabili
    > per portare attacchi DoS sui sistemi
    > vulnerabili.
    > Un attacco portato con successo attraverso
    > questa falla potrebbe risultare in un Denial
    > of Service (DoS) e consentire l'esecuzione
    > di codice virale con i privilegi del
    > servizio web attivo.
    > La seconda è dovuta ad un errore nel modulo
    > di autenticazione di base, ed è stata
    > riscontrata nelle versioni dalla 2.0.40 alla
    > 2.0.45 sulle piattaforme Unix.
    > Questa può essere sfruttata per portare
    > attacchi DoS che renderebbero impossibile la
    > Basic Authentication fino al riavvio del web
    > service.
    Vero. Però ti faccio notare due cose:
    1- entrambe sono nella serie "instabile" 2.0.x
    2- il problema è già stato risolto.

    > E' stato riportato un problema
    > nell'implementazione di Java e di Javascript
    > in Opera. Uno script o un applet realizzato
    > ad arte è potenzialmente in grado di
    > connettersi ai domini di sicurezza impostati
    > dall'utente.
    C'entra ancora di meno. Comunque, mi pare siano stati risolti anche questi.
    non+autenticato
  • Scherzi? Questi non sono bug... queste sono "non perfette ottimizzazioni".
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Scherzi? Questi non sono bug... queste sono
    > "non perfette ottimizzazioni".

    quelli sono bug della veraione in via di sviluppo, che in quanto tale non è consigliata per l'uso. Un po' come se si dicesse che win ha i bug in beta.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Scherzi? Questi non sono bug... queste
    > sono
    > > "non perfette ottimizzazioni".
    >
    > quelli sono bug della veraione in via di
    > sviluppo, che in quanto tale non è
    > consigliata per l'uso. Un po' come se si
    > dicesse che win ha i bug in beta.

    e di cui sono già uscite le patches!!!Ficoso
    cosa un po più difficile da dire di windows!! In lacrime
    non+autenticato

  • > quelli sono bug della veraione in via di
    > sviluppo, che in quanto tale non è
    > consigliata per l'uso. Un po' come se si
    > dicesse che win ha i bug in beta.

    sono 3 anni che apache 2 e' in beta raga'...
    basta cazzate
    siamo gia alla 2.0.45
    non+autenticato

  • > sono 3 anni che apache 2 e' in beta raga'...
    > basta cazzate
    > siamo gia alla 2.0.45

    Windows invece... ha passato i 15 anni no? auahauahauahauahuaha ha gli stessi bug di una betaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Di solito le beta open source sono più stabili delle versioni definitive di quella zozzeria di winzozz...
    non+autenticato
  • Generalmente il sw open source ha un periodo di BETA testing molto più lungo del closed.
    Questo consente al sw open di vantare nelle forme dichiarate stable un Numero di Bug decisamente inferiore a quello riscontrato nel sw closed che viene immesso prima e con un minor periodo di BETA testing in garanzia per la fase di produzione.
    non+autenticato
  • > Generalmente il sw open source ha un periodo
    > di BETA testing molto più lungo del closed.
    > Questo consente al sw open di vantare nelle
    > forme dichiarate stable un Numero di Bug
    > decisamente inferiore a quello riscontrato
    > nel sw closed che viene immesso prima e con
    > un minor periodo di BETA testing in garanzia
    > per la fase di produzione.

    tutte risposte sullo stesso tono
    il che vuol dire che nel software open vedro' delle feature vecchie, fra molti anni
    come nel caso di apache che arriva sul multithreading con 10 anni di ritardo e solo in beta...

    buona notte!
    non+autenticato
  • Vorrei fare un po' di luce su tanti commenti contrastanti che sento in questi articoli, su questo forum ma anche in altri meandre del web.

    Prima di tutto vorrei fare una piccola considerazione personale per quelli che "odiano Windows" o "odiano Linux".
    Io mi posso ritenere abbastanza esperto di sistemi operativi, essendo programmatore ed avendo approfondito la teoria che sta dietro a questi due sistemi.
    A parer mio si fa un po' di confusione nel capire realmente cosa questi due sistemi rappresentino.


    Partiamo dall'inzio, dal "c'era una volta..." Windows,che e' un clone Macintosh, che zio bill ha preso direttamente dalla Apple, la quale a sua volta ha "comprato" la famosa GUI dalla Xerox. Fin qui e' tutto abbastanza chiaro, ma come mai windows e' diventato cosi' famoso? perche' microsoft si era fatta un nome alla ibm grazie al basic, nome che servi' alla microsoft per proporre il famoso Dos (che oltretutto era di un altro programmatore e che la microsoft aveva comprato) ed in seguito, una volta irrobustita la propia rete commerciale per proporre, scavalcando IBM, il proprio windows. E qui microsoft commette il primo illecito, rubando ad apple un prodotto regolarmente acquistato.
    Ma windows ed il primo Word dovevano diffondersi per stroncare la concorrenza e quindi erano facilmente craccabili (bastava copiarli).
    Fin qui ho spiegato un po', a chi non conosce la storia, come sono andate le cose, ma parliamo dei fatti recenti, diciamo dal famigerato windows 95 in poi; in quegli anni sta prendendo piede, lentamente, Linux e contemporaneamente la microsoft, ormai prima societa' al mondo (bill gates e' al tempo, ed e' tuttora, l'uomo piu' ricco del mondo), decide di iniziare ad Imporre le proprie scelte, questo perche' si trova in una posizione di dominio incontrastabile, ed e' per questo che nasce Explorer, non per farvi contenti, ma per stroncare Netscape, nel 98 invece, si creano tool java non standard e una virtual machine proprietari per stroncare la sun microsystem. Ed arriviamo al 2000, al successo di napster, ed alle pressioni delle major, grandi amiche di microsoft, e, guarda caso si inizia a parlare di una cosa, i dati DEVONO essere cifrati, nascosti quanto piu' possibile perche' cosi' che i famosi pirati online possano sparire. E Linux continua a crescere, ma non costituisce, per microsoft una grande minaccia, a questo punto a ridosso del 2001/2002, esce il famoso Windows XP, e contemporaneamente la microsoft avvia il progetto ".NET", questi due progetti, contestabilissimi (e contestati) per le violazioni di privacy e riservatezza dei dati, come si puo' evincere dal seguente articolo - http://www.virusbye.it/alfiere/guide.php?pagina=wi... ,
    vengono accompagnate da vere e proprie campagne diffamatorie nei confronti di Linux (che inizia a ricevere i primi appoggi da grandi aziende come IBM). Ed arriviamo al 2003, scenario in cui Linux si sta facendo sempre piu' forte ed in cui la Microsoft, ormai sconfitta dal punto di vista etico, visto che non puo' diffamare piu' Linux (perche' e' un buon prodotto) e tantomeno puo' fermarne lo sviluppo, decide (mia personale congettura, ma abbastanza plausibile) di finanziare SCO per creare scompiglio, piu' o meno veritiero, nell'ambiente di quelle aziende che si sono affidate a Linux e che magari, impaurite, potrebbe decidere di ritornare a Microsoft, la quale, pero', contemporaneamente sta sviluppando il sistema Loghorn/Palladium il quale rappresenterebbe un altro ostacolo alle liberta' individuali degli utilizzatori (come ad esempio documenti a tempo, oppure programmi che possono decidere di eliminare file che non ritengono autorizzati - e se il programma sbaglia e cancella un'analisi di bilancio di un azienda miliardaria? - chi da' il diritto a Microsoft ed alle major di decidere cosa puo' stare sul mio pc, legale o meno?); contemporaneamente abbiamo avuto le nostre belle leggine come il DCMA e EUCD che vietano qualsiasi forma di reverse engineering e punisco "troppo" severamente chi ha qualche mp3 sul computer (che paradossalmente rischia di farsi la galera, mentre se vado a fare un furto in appartmento sono fuori dopo poco tempo).

    Fin qui lo scenario e' abbastanza chiaro? Io mi credo un linuxiano convinto e sto iniziando a sviluppare applicativi, ovviamente sotto la GPL; ma procediamo con ordine, per quanto possa sostenere Linux, il motivo principale per cui cerco di limitare l'uso di windows e' dovuto ad un fatto abbastanza usuale, ma che mi ha fatto capire quanto fosse, per me, precario l'uso del sistema; a giugno dell'anno scorso ho acquistato un pc nuovo con windows xp originale, e lo utilizzavo regolarmente, fino a quando non si e' piantato senza motivo (vi giuro senza motivo, ho molta esperienza con windows e so che a volte, modificando qualcosa puo' non partire, ma vi giuro' che erano mesi che usavo il pc solo per scrivere testi e navigare, ed utilizzando la posta dal web, era impossibile che avessi preso un virus); quel giorno, un bel sabato, secondo la microsoft, per installare il mio sistema operativo, dovevo aspettare il lunedi', chiamare la microsoft, LASCIARE I MIEI DATI PERSONALI, e a quel punto installare regolarmente la mia copia; al che mi sono detto, ma siamo matti? devo chiamare la microsoft per installare il sistema operativo? e se un domani invece di farmi pagare la telefonate e farmi lasciare i dati personali, mi chiedono 100?? che faccio? o se mi dicono che la mia licenza e' scaduta e non posso installare il sistema operativo? facendo queste piccole considerazioni, ho detto, vabbe' facciamo tabula rasa e mettiamo su windows 98 e Linux Redhat, da quel giorno usi tutti e due, ma praticamente il 98 mi serve raramente.

    Adesso parliamo dei pregi di Windows e quelli di Linux; windows e' facile, per tante cose anche troppo, ma proprio la sua facilita' a volte e' disarmante, cioe' se con windows le cose funzionano bene, funzionano bene, ma se funzionano male, bisogna iniziare a pregare, perche' e' spesso un impresa risolvere un problema; Windows e' un sistema operativo pieno di Virus ed anche se devo ammetere che WinXP e' stabile e prestante, riconosco che un pc windows ha le sue falle che, soprattutto per un adetto ai lavori, diventano inaccetabili. E veniamo a Linux, Linux e' controllo, controllo di fare le cose in maniera semplice ed automatico (quando e' possibile), o magari andando a spulciare nei file di configurazione quando qualcosa non va come dovrebbe, ed essendo Linux molto logico, si possono risolvere "logicamente" molti problemi, una volta che si e' capito come ragiona Linux. A me non interessa se usate windows o linux, per me sono sistemi operativi, come lo sono BeOS, QNX, RiscOS , ecc. ed hanno i loro pregi ed i loro difetti (oltre alle questioni di privacy e sicurezza della microsoft), quindi se siete principianti fate bene ad usare Windows, ma se gia' oggi Linux e' una valida alternativa, perche' non installarlo, magari nel solito disco con windows? io ho installato Mand
    non+autenticato
  • Non c'è molto da aggiungere,
    Mi pare chiaro e ben argomentato...

    Tuttavia rimane un problema irrisolto che forse valeva la pena di discutere :
    La differenza tra open source (genericamente inteso) e GPL.
    Questa differenza (senza essere "talebani") è molto più importante (e purtroppo poco conosciuta) di quanto sembra a prima vista.

    Personalmente sono convinto che senza GPL oggi il fenomeno Linux sarebbe molto più "a rischio" (anche di fronte ad attacchi "strumentali" come quello di SCO) .

    La licenza GPL ci da la possibilità di fare in concreto tutte le cose che hai detto egregiamente... e proprio per questo qualche riflessione nel merito delle differenze (open source e GPL) andrebbe fatta.

    Saluti.
    non+autenticato
  • Si può leggere il comunicato di SCO:
    http://www.sco.it/Press/csLinuxSuspension.html

    In particolare:
    "La società ha inoltre comunicato che sospenderà le vendite del proprio sistema operativo Linux fino a quando non saranno chiarite e risolte in maniera corretta le problematiche legate all'utilizzo di Linux."

    In effetti con questo ammettono che le loro distro Linux hanno del codice che loro incriminano. Ma che purtroppo per loro hanno già diffuso con licenza GPL.

    Ancora:
    "SCO continuerà a supportare i clienti preesistenti di SCO Linux e Caldera OpenLinux, ritenendoli liberi da qualsiasi responsabilità relativa alla proprietà intellettuale SCO per i sistemi SCO Linux e Caldera OpenLinux acquistati."

    Sembra più una volontà di spazzare via il campo dagli altri concorrenti e prendersi l'ormai prezioso mercato Linux.
    La Microsoft sullo sfondo sta a guardare...
    Forse SCO vuole essere acquisita, da IBM o Microsoft, non importa, basta togliersi dalle braghe di tela.
    Se vince la causa è probabile, ma se perde, vanno a spasso malamente.
    Chissà, forse non rinnovando la licenza per AIX quasi obbliga IBM ad acquisirla.

    Cmq credo che il polverone sia un problema piccolo.
    Se vi sono delle versioni di Linux che violano i diritti di SCO, basta sostituire le righe incriminate, fornendo una nuova versione del kernel. Quelle illegali non verrebbero pubblicate in internet.

    E' molto singolare che SCO abbia tirato fuori queste beghe proprio a ridosso del rinnovo della licenza di AIX, visto che ha minacciato di non rinnovare la licenza "unless IBM settles SCO's claim that parts of its Unix code are being used in Linux" [da slashdot].

    Tit.
    non+autenticato
  • > Se gli autori di PI volessero mettere in
    > rilievo questa lettera sono liberissimi di
    > farlo, mi farebbe soltanto piacere.
    > Se volete contattarmi tramite email per
    > discutere, fatelo pure, sono aperto al
    > dialogo.

    non ne vedo il motivo, credo che PI abbia
    persone che possono dare un idea molto
    meno "biased" della tua di come sono
    andate le cose

    la tua riduzione dei fatti, ad un furto MS ai
    danni di Apple, nella parte iniziale è riduttiva
    per essere eufemistici

    a quei tempi sono successe un sacco di
    cose

    accordi con Ashton-Tate, Sybase la produzione
    di LAN manager, tutte le vicende MS-IBM
    ecc. ecc.

    ma è piuttosto evidente, anche dal resto del
    messaggio, che hai un solo obiettivo: dare
    una giustificazione etica a Linux e dimostrare
    la disonesta di Microsoft
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Se gli autori di PI volessero mettere in
    > > rilievo questa lettera sono liberissimi di
    > > farlo, mi farebbe soltanto piacere.
    > > Se volete contattarmi tramite email per
    > > discutere, fatelo pure, sono aperto al
    > > dialogo.
    >
    > non ne vedo il motivo, credo che PI abbia
    > persone che possono dare un idea molto
    > meno "biased" della tua di come sono
    > andate le cose
    >
    > la tua riduzione dei fatti, ad un furto MS ai
    > danni di Apple, nella parte iniziale è
    > riduttiva
    > per essere eufemistici
    >
    > a quei tempi sono successe un sacco di
    > cose
    >
    > accordi con Ashton-Tate, Sybase la produzione
    > di LAN manager, tutte le vicende MS-IBM
    > ecc. ecc.

    e con questo ?... la storia è storia e i fatti sono esattamente quelli descritti.

    >
    > ma è piuttosto evidente, anche dal resto del
    > messaggio, che hai un solo obiettivo: dare
    > una giustificazione etica a Linux e

    Il che mi pare perfettamente in tema dato l'argomento del forum e a differenza del tuo post.

    > dimostrare
    > la disonesta di Microsoft

    Quella la hai dedotta tu da solo! Nel post al massimo si descrivono fatti e comportamenti il giudizio lo hai messo tutto da solo!

    Ad ogni modo lascio all'autore del post ulteriori commenti (se li vorrà fare)
    Per me la discussione con te si chiude qui
    non+autenticato
  • > Per me la discussione con te si chiude qui

    potevi anche evitare di farla perché le tue
    considerazioni sono assolutamente inutili
    non+autenticato
  • > e con questo ?... la storia è storia e i
    > fatti sono esattamente quelli descritti.

    tanto per essere un po' più specifici:
    io racconterei nei dettagli come sono
    andate le cose (compreso Digital con
    GEM) e lascerei ai lettori la libertà di
    formarsi una propria opinione

    la storia ha molte sfaccettature, il tuo modo
    di porla è soltanto irritante come del resto
    tutto il tuo inutile post

    > > ma è piuttosto evidente, anche dal resto del
    > > messaggio, che hai un solo obiettivo: dare
    > > una giustificazione etica a Linux e
    >
    > Il che mi pare perfettamente in tema dato
    > l'argomento del forum e a differenza del tuo
    > post.

    in tema di parte

    > > dimostrare
    > > la disonesta di Microsoft
    >
    > Quella la hai dedotta tu da solo! Nel post
    > al massimo si descrivono fatti e
    > comportamenti il giudizio lo hai messo tutto
    > da solo!

    tu sei il solito che sa usare solo la retorica
    per dire che quello che traspare benissimo
    non esiste perché non è scritto da nessuna
    parte

    il tuo contributo è come sempre nullo

    adios
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Se gli autori di PI volessero mettere in
    > > rilievo questa lettera sono liberissimi di
    > > farlo, mi farebbe soltanto piacere.
    > > Se volete contattarmi tramite email per
    > > discutere, fatelo pure, sono aperto al
    > > dialogo.
    >
    > non ne vedo il motivo, credo che PI abbia
    > persone che possono dare un idea molto
    > meno "biased" della tua di come sono
    > andate le cose
    >
    Giusto...
    > la tua riduzione dei fatti, ad un furto MS ai
    > danni di Apple, nella parte iniziale è
    > riduttiva
    > per essere eufemistici
    >
    Infatti...

    > a quei tempi sono successe un sacco di
    > cose
    >
    > accordi con Ashton-Tate, Sybase la produzione
    > di LAN manager, tutte le vicende MS-IBM
    > ecc. ecc.
    >
    > ma è piuttosto evidente, anche dal resto del
    > messaggio, che hai un solo obiettivo: dare
    > una giustificazione etica a Linux e
    > dimostrare
    > la disonesta di Microsoft
    Grande!
    Infatti il tizio di cui sopra, a livello giornalistico, si pone tra Liguori e Fede (con una punta di Giorgio Medail...).

    ZioBill
    ***mistificate, mistificate, tanto non c'e' piu' trippa per gatti: forza SCO!!!!***
    non+autenticato
  • Quanto vi brucia che tutta quella storia sia vera... ma quanto vi brucia...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Quanto vi brucia che tutta quella storia sia
    > vera... ma quanto vi brucia...
    hai omesso quanto vi brucia leccapiedi di Bill quanto vi rode!
    eheheheheh A bocca aperta
    non+autenticato
  • > > Quanto vi brucia che tutta quella storia
    > sia
    > > vera... ma quanto vi brucia...
    > hai omesso quanto vi brucia leccapiedi di
    > Bill quanto vi rode!
    > eheheheheh A bocca aperta

    LOL vedi la storia insegna pure che il
    signor Gates non facendosi intimorire
    dallo sbruffone Jobs, come ha invece
    fatto la Digital, è riuscito a mettere in
    piedi un'industria senza pari che da
    da mangiare a un esercito di persone
    in tutto il mondo e contribuisce in
    maniera consistente all'economia
    globale

    il signor Jobs invece non solo non è
    riuscito a fare tanto, ma ha anche
    abbandonato la nave per inseguire
    i suoi sogni che oggi sono di proprietà
    di un'azienda che produce orologi,
    macchine fotografiche, stampanti ed
    altri ammenicoli


    non+autenticato
  • si potrebbe chiedere a bonolis di organizzare un "ciao darwin" utenti windows contro utenti linux... sarebbe meglio anche di quello porno dive contro attrici drammatiche (... forse ?)

    saluti

    non+autenticato
  • ma basta, tu come gli altri che si lamentano
    del livello del forum sono caldamente invitati
    a starsene fuori dai piedi

    lo sapete benissimo che va sempre a finire
    così, come ben lo sanno quelli di PI, quindi
    è ben inutile pontificare sull'opportunità o
    meno di fare queste flame war

    esistono da sempre nelle mailing, nei newsgroup
    e nei forum

    aaaaah ma se c'é qualcuno che non è daccordo....
    ...fiiiuuuutt
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > ma basta, tu come gli altri che si lamentano
    > del livello del forum sono caldamente
    > invitati
    > a starsene fuori dai piedi

    Poraccio che colpa ne ha lui? Mica ha flammato qualcuno, mi ha fatto fare una risatina immaginando Bonolis che diceva "La prossima settimana avremo... Utenti Linux contro Utenti Windows" "L'uomo del nuovo millennio sarà un utente... XXXXX"

    Mica ha buttato benzina sul fuoco
  • > Poraccio che colpa ne ha lui? Mica ha
    > flammato qualcuno, mi ha fatto fare una
    > risatina immaginando Bonolis che diceva "La
    > prossima settimana avremo... Utenti Linux
    > contro Utenti Windows" "L'uomo del nuovo
    > millennio sarà un utente... XXXXX"
    >
    > Mica ha buttato benzina sul fuoco

    Si hai ragione, ma gli altri due thread li
    hanno già chiusi Occhiolino
    non+autenticato
  • >sarebbe meglio anche di quello porno dive contro attrici drammatiche
    >

    sarà .... ma preferisco una bella coscia ad un modulo del kernel......


    nop
    563
  • No, gli utenti linzozz, tutti nerds brufolosi panzuti, non sono telegenici...

    ZioBill
    ***fai come SCO: uccidi un pinguino...***

    PS No, a scanso di equivoci, ODIO linux e USO Windows (con magno profitto...)

    - Scritto da: Anonimo
    > si potrebbe chiedere a bonolis di
    > organizzare un "ciao darwin" utenti windows
    > contro utenti linux... sarebbe meglio anche
    > di quello porno dive contro attrici
    > drammatiche (... forse ?)
    >
    > saluti
    >
    non+autenticato
  • hem... certo non sarò mister universo ma non sono brufoloso.. non sono panzuto anzi ho un fisico carino (non eccessivamente palestrato) e non sò cosa voglia dire nerd..

    credo che lo stereotipo del ragazzo che usa il computer = brufoli e panza, sia un pò anacronistico..

    non c'è solo in computer, non c'è solo l'informatica, c'è chi usa il computer per svago come me e non ne fà motivo di vita..
    - Scritto da: Anonimo
    > No, gli utenti linzozz, tutti nerds
    > brufolosi panzuti, non sono telegenici...
    >
    > ZioBill
    > ***fai come SCO: uccidi un pinguino...***
    >
    > PS No, a scanso di equivoci, ODIO linux e
    > USO Windows (con magno profitto...)
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > si potrebbe chiedere a bonolis di
    > > organizzare un "ciao darwin" utenti
    > windows
    > > contro utenti linux... sarebbe meglio
    > anche
    > > di quello porno dive contro attrici
    > > drammatiche (... forse ?)
    > >
    > > saluti
    > >

  • > non c'è solo in computer, non c'è solo
    > l'informatica, c'è chi usa il computer per
    > svago come me e non ne fà motivo di vita..
    ecco perche' non ti scaldi nella magica guerra
    windows linux...
    e non pensare che non ci sarà un vincitore.
    DI solito chi stà perdendo comincia ad alzare
    la voce comincia ad avere un atteggiamento aggressivo
    sente il brivido che gli passa lungo la schiena...
    sente che la fine inesorabilmente si avvicina,
    sente che c'e' bisogno della buffonata di
    SCO per riuscire a vendere il nuovo prodottino.

    non+autenticato
  • O tiri fuori una tua foto o te ne stai zitto! e i brufoli ce li avrai tu dove non batte i sole...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > O tiri fuori una tua foto o te ne stai
    > zitto! e i brufoli ce li avrai tu dove non
    > batte i sole...
    ma con chi parli ? cosa c'entro io coi brufoli (tuoi o di chiunque altro)?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > O tiri fuori una tua foto o te ne stai
    > > zitto! e i brufoli ce li avrai tu dove non
    > > batte i sole...
    > ma con chi parli ? cosa c'entro io coi
    > brufoli (tuoi o di chiunque altro)?
    chiedo umilmente scusa ho equivocato il destinatario del nessaggio In lacrime
    non+autenticato
  • Beh, in sordina (ma son sicuro che domani anche P.I. la riporterà), comunque ecco qui, presa da Neowin (che cita come fonte Cnet|News.com):

    "As legal battles heat up over who owns the rights to the Unix operating system, another dispute has been quietly simmering over the rights to the Unix name itself.

    Apple Computer is being sued by The Open Group, the San Francisco company that claims ownership of the Unix trademark, for using the term Unix in conjunction with its Mac OS X operating system without a license. Apple has countersued, asking a judge to declare that the trademark is invalid, because the term Unix has become generic.

    Though initiated nearly 18 months ago, the case has not yet gone to trial. According to a motion filed with the court Tuesday, both companies want to have an exchange of factual documents completed by August, with a trial sought for February.

    This legal battle, though separate from SCO's recent claim that Linux uses copyrighted Unix source code, adds further fire to the debate over the custody of Unix--the 30 plus-year old OS originally developed by AT&T."
  • Ma quanto sta ad andare a gambe all'aria la eppol... prima da hardware scsi imperperformante e processori innovativi e' passata a componenti da pc medio, ora il so su unix, ci manca che ti mette la cpu intel ed e' andata... sta a vedere che fra un po' rilasceranno pure mac os x per x86 (che secondo me farebbero bene) a 150 euro, almeno volendo uno puo' utilizzare il sistema mac os senza comprare quei blocchi di plastica accecante a migliaia di euro... io me lo comprerei pure un mac os x per x86 guarda un po'...

    GV
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > io me lo comprerei pure un mac os x per x86
    > guarda un po'...
    >
    Penso lo farebbero in molti... ma da qui a dire che Apple sta "andando a gambe per aria", ce ne corre... rimane ancora l'azienda più innovativa e con i prodotti migliori (eccessivamente cari, sono il primo a dirlo, ma comunque migliori)... basta che guardi Mac Os X: quale Unix è così bello, così pieno di funzionalità e perfettamente efficiente nel campo multimediale? E i loro portatili... io ho da poco un Powerbook G4, e ti assicuro... non torno indietro a Windows, manco se mi pagano!
  • - Scritto da: Spacedog

    > Beh, in sordina (ma son sicuro che domani
    > anche P.I. la riporterà), comunque ecco qui,
    > presa da Neowin (che cita come fonte
    > Cnet|News.com):

    Riassumendo, la questione si limita all'uso del marchio "Unix" da parte di Apple. Secondo OpenGroup Apple l'ha usato senza permesso. Secondo Apple, l'ha usato come termine generico (sistema operativo tipo "Unix"). Per me (utente apple) ha ragione OpenGroup. Ma anche se Apple non usasse più il termine "Unix", non è che mi cambierebbe molto.
    FDG
    11001
  • Scusa non capisco quale sarebbe la tesì che vuoi sostenere col supporto di questa notizia?

    - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: Spacedog
    >
    > > Beh, in sordina (ma son sicuro che domani
    > > anche P.I. la riporterà), comunque ecco
    > qui,
    > > presa da Neowin (che cita come fonte
    > > Cnet|News.com):
    >
    > Riassumendo, la questione si limita all'uso
    > del marchio "Unix" da parte di Apple.
    > Secondo OpenGroup Apple l'ha usato senza
    > permesso. Secondo Apple, l'ha usato come
    > termine generico (sistema operativo tipo
    > "Unix"). Per me (utente apple) ha ragione
    > OpenGroup. Ma anche se Apple non usasse più
    > il termine "Unix", non è che mi cambierebbe
    > molto.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 25 discussioni)