Dinox PC

PI Hardware/ Comparativa Sandy Bridge

Schede madre a confronto, dalla entry level fino alla più estrema. Soluzioni per tutti i gusti, con un occhio di riguardo ai chipset Cougar Point e al famigerato bug

La presentazione dell'architettura Sandy Bridge è stata uno degli eventi informatici più importanti del primo trimestre 2011: nuovi prodotti di fascia media si affacciano in un mercato relativamente saturo, forieri di un'evidente diversificazione rispetto alle passate generazioni Intel che desta l'interesse dell'esperto ed, allo stesso tempo, permette di risparmiare e godere di un elevato rapporto tra prezzo e prestazioni per tutti quelli che decidono di acquistare il computer nuovo.

Parimenti, tale periodo è stato momento di bufera per via della scoperta di un problema ai chipset Cougar Point serie H67 e P67 che, in alcuni casi e con uso prolungato nel tempo, può comportare il deterioramento delle performance delle sole porte SATA 2.0 sino a giungere al nefasto giorno in cui il sistema non riconosce le unità connesse al controller. Questa è la classica eccezione che conferma la regola: i chipset hanno superato tutti i rigorosi test di qualità che Intel impone ad ogni prodotto, il bug è stato identificato solo a seguito dell'esperienza dei partner commerciali e dell'utenza, chiaro segno che quel che risulta dal banco di prova può differire in condizioni reali.

A prescindere dal danno economico per le susseguenti procedure di sostituzione e rientro (e danno collaterale dei produttori di schede madri per via dell'impossibilità di commercializzazione dei nuovi prodotti), chi sta sul campo è andato avanti e, in previsione della ricezione dei nuovi chipset B3, ha continuato a progettare per non farsi trovare impreparato nel momento in cui le vendite sarebbero ripartite.
La recensione odierna prende in considerazione alcuni dei modelli che vanno per la maggiore e differenti per chipset integrato, form factor, prezzo di vendita e feature accessorie, identificando vari target d'utenza con differenti esigenze. Le taglie extrasmall sono fornite da Asus ed Intel, P8H67-I Deluxe e DH67BL, entrambe basate su chipset H67; seguono le soluzioni di fascia media di MSI e Sapphire, Pure Black P67 e P67A-GD55. Dulcis in fundo i modelli enthusiast, capaci di fornire elementi di contorno e predisposizione al funzionamento fuori specifica difficilmente individuabili su altri prodotti: da Asus riceviamo P8P67-Deluxe, mentre MSI ci delizia con la neonata Marshal Big Bang, Extended ATX con ben otto porte per schede d'espansione.
14 Commenti alla Notizia PI Hardware/ Comparativa Sandy Bridge
Ordina
  • Peccato che in questa comparativa vengano a mancare due nomi assai importanti nel comparto schede madri: ASRock e Gigabyte. La prima in quanto negli ultimissimi anni ha sfornato prodotti dal rapporto prezzo/prestazioni tra i migliori in assoluto e la seconda con prodotti da prestazioni al vertice della categoria. Mentre invece la Sapphire è quasi folkloristica in questa comparativa in quanto deve fare ancora parecchia esperienza su piattaforma Intel.
    non+autenticato
  • Se vuoi che ti dica esattamente come la penso, lo faròOcchiolino. Sono perfettamente d'accordo con te. Il problema è che ASRock ci inviava prima diversi sample mentre ora non ne arrivano più molti. Non so se si tratta di una questione di marketing o altro.

    Con la seconda, invece, stiamo aspettando ormai da mesi che l'ufficio stampa italiano ci consegni due sample, uno con chipset X58 e l'altro con chipset P67. Quando si degneranno di inviarceli (tra l'altro già promessi) state pur certi che ne parleremoOcchiolino
  • Occorre tenere conto che con il bug del controller SATA II su Sandy Bridge è stato risolto da poco e le schede con la revision 3 (B3) sono appena uscite (e nemmeno tutte se non vado errato). Un piccolo sollecito agli uffici stampa delle due case sopracitate penso risolva il problema delle forniture di sample per comparazioni (sarebbe a tutto loro vantaggio visto che non credo temano confronti nei loro rispettivi range target).
    non+autenticato
  • Ti assicuro che di solleciti ne mandiamo davvero tanti. Ma ora gli faccio leggere anche quanto stiamo scrivendo in questa sedeSorride
  • - Scritto da: Absc
    > Occorre tenere conto che con il bug del
    > controller SATA II su Sandy Bridge è stato
    > risolto da poco e le schede con la revision 3
    > (B3) sono appena uscite (e nemmeno tutte se non
    > vado errato).

    Chiedo conferma visto che non non l’ho capito molto bene da quest’articolo
    http://www.anandtech.com/show/4205/the-macbook-pro...
    sugli ultimi MacBook Pro, è assente il bug? Mi sembra di leggere che non ci sia, ma come tempistiche, o sono stati i primi (o fra i primi) ad avere controller non buggati o ho capito male io ed il bug è presente.
    Teo_
    2644
  • - Scritto da: Teo_
    > - Scritto da: Absc
    > > Occorre tenere conto che con il bug del
    > > controller SATA II su Sandy Bridge è stato
    > > risolto da poco e le schede con la revision 3
    > > (B3) sono appena uscite (e nemmeno tutte se non
    > > vado errato).
    >
    > Chiedo conferma visto che non non l’ho capito
    > molto bene da quest’articolo
    >
    > http://www.anandtech.com/show/4205/the-macbook-pro
    > sugli ultimi MacBook Pro, è assente il bug? Mi
    > sembra di leggere che non ci sia, ma come
    > tempistiche, o sono stati i primi (o fra i primi)
    > ad avere controller non buggati o ho capito male
    > io ed il bug è
    > presente.


    Sono bacati ovviamente, solo che avendo un anno di garanzia e presentandosi il difetto dopo circa 3 anni, quelli di apple come al solito fanno i furbi...
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: Teo_
    > > - Scritto da: Absc
    > > > Occorre tenere conto che con il bug del
    > > > controller SATA II su Sandy Bridge è stato
    > > > risolto da poco e le schede con la revision 3
    > > > (B3) sono appena uscite (e nemmeno tutte se
    > non
    > > > vado errato).
    > >
    > > Chiedo conferma visto che non non l’ho capito
    > > molto bene da quest’articolo
    > >
    > >
    > http://www.anandtech.com/show/4205/the-macbook-pro
    > > sugli ultimi MacBook Pro, è assente il bug? Mi
    > > sembra di leggere che non ci sia, ma come
    > > tempistiche, o sono stati i primi (o fra i
    > primi)
    > > ad avere controller non buggati o ho capito male
    > > io ed il bug è
    > > presente.
    >
    >
    > Sono bacati ovviamente, solo che avendo un anno
    > di garanzia e presentandosi il difetto dopo circa
    > 3 anni, quelli di apple come al solito fanno i
    > furbi...

    “Ovviamente” lo dici tu perché non sai essere critico e dai per scontato che tutto quello che fa Apple è male.

    Leggendo avevo saltato il paragrafo che recita:
    “This is a B3 stepping chipset. In fact, Apple's manufacturing partners seem to have received B3 chipsets before anyone else given that boards were produced, tested and shipped in time for a February 24th launch. It would appear that Apple was among the first if not the first company to receive B3 stepping 6-series chipsets. Although I had concern for the health of the Apple/Intel relationship over the past couple of years, it looks like the two are back to being bedfellows.”
    Se effettivamente i B3 sono la serie sana, è una bella cosa (avendo collegato il drive ottico sulla SATA potenzialmente fallata).
    Teo_
    2644
  • Si, la revision B3 rappresenta il "chipset sano".
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > - Scritto da: Teo_
    > > - Scritto da: Absc
    > > > Occorre tenere conto che con il bug del
    > > > controller SATA II su Sandy Bridge è stato
    > > > risolto da poco e le schede con la revision 3
    > > > (B3) sono appena uscite (e nemmeno tutte se
    > non
    > > > vado errato).
    > >
    > > Chiedo conferma visto che non non l’ho capito
    > > molto bene da quest’articolo
    > >
    > >
    > http://www.anandtech.com/show/4205/the-macbook-pro
    > > sugli ultimi MacBook Pro, è assente il bug? Mi
    > > sembra di leggere che non ci sia, ma come
    > > tempistiche, o sono stati i primi (o fra i
    > primi)
    > > ad avere controller non buggati o ho capito male
    > > io ed il bug è
    > > presente.
    >
    >
    > Sono bacati ovviamente, solo che avendo un anno
    > di garanzia e presentandosi il difetto dopo circa
    > 3 anni, quelli di apple come al solito fanno i
    > furbi...

    A quanto pare non ti sei fatta sfuggire l'occasione per fare la tua ennesima classica Figura di Melanzana™
    ruppolo
    33147
  • Ma ha ancora senso fare prove comparative sulle schede madri?

    Con tutto il rispetto per la vostra ottima recensione ormai è un decennio che sappiamo che ormai le differenze in termini di prestazioni tra scheda e scheda sono minimale.
    Anche dove si riscontrano differenze maggiori, tipo nelle prestazioni USB, che differenza fa se la CPU usa l'uno od il 3% della potenza quando ormai abbiamo potenza da vendere.
  • Ha senso? Si. Il punto è che noi non parliamo solo di prestazioni ma anche di features. Per quelle che riguarda le performance, anzitutto controlliamo che tutto fili liscio e che dunque una certa scheda madre non presenti problemi.

    Poi discutiamo delle caratteristiche tecniche, prendiamo in considerazione la connettività e così via.

    Quanto dici tu comunque non è del tutto sbagliato. Ormai tutti i produttori fanno costruire le loro schede madri da uno o due fabbriche principali e come progettazione seguono all'incirca le stesse indicazioni. Anche la componentistica è pressoché simile perciò le performance che ci si aspetta sono simili.

    Per il futuro terremo dunque in considerazione le tue osservazioni.
  • Sono confronti interessanti, da effettuarsi, come giustamente scrivete, non solo su componentistica, ma anche su caratteristiche, dotazioni, connettività, espandibilità. Utili per chi deve comprare - perchè trova molti prodotti valutati contemporaneamente e non uno qui, uno là - e per chi è semplicemente interessato a sapere come si evolve il mondo dei dispositivi tecnologici ... continuate così !
  • Ciao,
    io voglio farvi i complimenti prima di tutto per la recensione, molto interessante, io vorrei riprendere la discussione circa le features, è vero che oramai le schede madri si differenziano per ben poco e spesso delle particolarità sono solo puro marketing.

    Ora perché non definite temporalmente (in base a nuove uscite o particolari features implementate) via via delle caratteristiche divise per fasce di utilizzo definite base che una scheda madre deve possedere. Mi spiego con una banalità: 2 porte usb3 disponibili da motherboard, oppure no più cavi IDE, scheda video integrata.

    Una bella tabellina in base al tipo di "uso" con delle caratteristiche fisse e da li aggiornate in base a cosa esce di nuovo e in base ai vari modelli disponibili e soprattutto concentrarsi su quei modelli che rispondono alle caratteristiche come features e anche secondo il rapporto qualità / prezzo.

    Da appassionato penso che aiuterebbe tantissimo sia gli eterni indecisi come me ma anche i neofili che vorrebbero scegliere un minimo e non saprebbero che pesci pigliareSorride
  • Questa cosa è davvero interessante ma la sua fattibilità è da rimandare non appena avremo strumenti software per la pubblicazione dei contenuti adeguati (ci stiamo lavorando)Occhiolino