Roberto Pulito

Linux guru, annata 2011

La fondazione non profit che promuove l'OS del Pinguino premia le menti che più hanno contribuito alle attività del sito ufficiale. Nella Top 5 c'è anche un italiano

Roma - Come ogni anno, la Linux Foundation ha pubblicato la classifica dei discepoli più fedeli: esperti della piattaforma open source che hanno aiutato altri utenti condividendo le loro conoscenze. Ai cinquanta prescelti della community che hanno partecipato attivamente su Linux.com viene attribuito lo status di "guru", ma a finire sotto i riflettori sono i primi cinque.

In cima alla classifica di quest'anno c'è il britannico Matthew Fillpot (aka mfillpot), specialista Linux da 11 anni che sviluppa software specifico per una agenzia di viaggio internazionale. Per i servigi resi come moderatore del forum, Fillpot è stato premiato anche con una equipaggiatissima "Dream Machine Linux".

Gli altri quattro Guru di quest'anno sono Aaron Aceves (adnhack) software engineer di Softek, l'italiano Andrea Benini (Ben), amministratore di sistema che si era già portato a casa un premio Guru, Shane Hatcher (ShaneH57) ovvero uno studente che intende lavorare proprio come amministratore di sistemi Linux, e Istimsak Abdulbasir (saqman2060), altro moderatore del forum. Subito dopo, al sesto posto, troviamo un altro appassionato italiano (Marco Fioretti), che per un pelo non rientra nella Top 5.
Tutti e cinque i vincitori riceveranno un "badge digitale" da aggiungere al proprio curriculum e saranno invitati a partecipare al prossimo summit della Linux Foundation, che si terrà dal 6-8 aprile 2011 a San Francisco. Come guru, potranno anche partecipare all'annuale Planning Meeting del portale Linux.com e proporre nuove idee per migliorare il sito.

Roberto Pulito
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia Linux guru, annata 2011
Ordina