Mauro Vecchio

P2P, quanto pagherà Joel Tenenbaum?

I legali di RIAA e del giovane studente di Boston si sono presentati in sede d'appello. La difesa cerca una sanzione proporzionale al valore dei brani scaricati. Ma i signori del copyright insistono sul concetto di vendite perse

Roma - Si sono accomodati davanti ad un consesso di tre giudici, presso una corte d'appello della città di Boston. I legali della Recording Industry Association of America (RIAA) e quelli del giovane studente Joel Tenenbaum, da anni in lotta per 30 brani scaricati a mezzo P2P.

Quanto dovrà versare Joel Tenenbaum nelle casse dei signori statunitensi del copyright? È questo il principale dilemma scatenato dal precedente ricorso in appello della RIAA, dopo che il giudice del Massachusetts Nancy Gertner aveva considerato eccessive nonché incostituzionali le richieste economiche dell'accusa.

30 dollari. Questo l'ammontare della sanzione richiesto dai legali dello studente di Boston, proporzionale all'effettivo valore di ciascuno dei brani scaricati. Una cifra irrisoria secondo i legali di RIAA, che avevano inizialmente chiesto un totale di 675mila dollari (o 22.500 a canzone).
Il giudice Gertner aveva però reso meno salato il conto per Tenenbaum, riducendolo di dieci volte fino alla somma di 67.500 dollari o di 2.500 dollari a canzone. La RIAA aveva contestato la decisione, sottolineando come questa avesse ribaltato il parere di un'intera giuria, per non parlare dei rappresentanti del Congresso a stelle e strisce.

La difesa del ragazzo ha ora sottolineato come i cosiddetti statutory damage non debbano essere applicati ai singoli utenti. Una posizione che sembra non trovare il favore di uno dei tre giudici della corte d'appello di Boston. Gli altri due sono però sembrati sospettosi nei confronti delle pretese stratosferiche della RIAA.

Per decretare l'esatto ammontare della sanzione sarà dunque decisiva l'interpretazione del valore effettivo di un brano scaricato a mezzo P2P. La corte è sembrata così poco convinta del concetto di lost sale - le perdite scatenate dal file sharing - sbandierato dall'industria come misura unica per presentare il conto finale a Joel Tenenbaum.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Diritto & InternetP2P, dolce risarcimento in SveziaUn 26enne di Uppsala dovrà pagare circa 228 euro per aver condiviso online 44 tracce. E' stata premiata la scelta di scendere a patti con l'industria discografica. Il confronto con quanto avviene altrove diventa inevitabile
  • AttualitàRIAA difende i propri insuccessiL'organizzazione delle etichette discografiche USA attacca: un fallimento non è tale se lo si guarda dalla prospettiva giusta. L'obiettivo è soprattutto aumentare la consapevolezza tra i fan. Spaventandoli
  • Diritto & InternetJoel Tenenbaum vs. RIAA, atto finale?Uno dei più clamorosi processi al file sharing in terra statunitense si avvia verso la fase finale. La difesa gioca l'ultima carta, richiamandosi alla Corte Suprema con argomenti apparentemente a prova di bomba
47 Commenti alla Notizia P2P, quanto pagherà Joel Tenenbaum?
Ordina
  • Di bit, da pagare sull'unghiaCon la lingua fuori

    Vediamo: un mp3 buona qualità a diciamo 320 kbps, 3 minuti in media, fanno 58982400 bit, per 30 brani fanno 176947200 bit, circa
    210 mega. Spese di spedizione del CD a carico del condannatoCon la lingua fuori
    Funz
    13017
  • era un post a commento dell'articolo originale, e direi che riassume egregiamente a che penoso livello siamo anche (e sopratutto) negli USA :

    The real question is whether the Obama Administration and Congress are representing the people of the United States, or just the RIAA’s clients. The answer appears to be the latter, as usual.

    As another poster pointed out, if you can watch movies for $9/mo from NetFlix or subscribe to Rhapsody for $12/mo (something’s funny there, eh?) then how can sharing a song cost anyone $22,500? Essentially, the music/movie industry has the government in its pocket.
    non+autenticato
  • che tra l'altro , finchè agiranno così la pirateria tramite P2P , sarà pienamente giustificata a livello morale
    non+autenticato
  • quelli da denunciare sarebbero proprio loro per truffa.
    Non vedo l'ora che si estingua questa gentaglia.
  • - Scritto da: deactive
    > quelli da denunciare sarebbero proprio loro per
    > truffa.
    Mai sentito parlare di multe?
    non+autenticato
  • > Mai sentito parlare di multe?

    Mai sentito parlare di estorsioni?
    non+autenticato
  • Siamo un filo oltre il concetto di multa, qui.
    Si parla di ripianare il debito pubblico a colpi di mp3 scaricati?
  • - Scritto da: Valeren
    > Siamo un filo oltre il concetto di multa, qui.
    > Si parla di ripianare il debito pubblico a colpi
    > di mp3
    > scaricati?
    Beh, per il nostro, temo che siano nocciolineTriste
    non+autenticato
  • Shhh zitto che magari prendono spuntoDeluso
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Shhh zitto che magari prendono spuntoDeluso
    Mi tocca darti ragioneOcchiolino
    non+autenticato
  • si ma tu la multa piu' alta che hai pagato si aggirava sui 22000 iuri ?

    Una multa dovrebbe "redarguire" una persona sulla sua condotta.
    In questo modo invece si rovina soltanto il futuro di un ragazzo, tanto 600000 euro per quelle lobbies sono noccioline.
    Cio' che vale e' l'avvertimento, il monito che loro intendono dare.

    30 euro a brano mi sembra anche troppo generoso.
  • - Scritto da: deactive
    > si ma tu la multa piu' alta che hai pagato si
    > aggirava sui 22000 iuri
    > ?

    NON guadagno così tanto In lacrime

    > Cio' che vale e' l'avvertimento, il monito che
    > loro intendono
    > dare.

    Esatto, se lo fai, e ti becchiamo sono beep tuoi...

    > 30 euro a brano mi sembra anche troppo generoso.

    Concordo
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippO

    > > 30 euro a brano mi sembra anche
    > > troppo generoso.

    > Concordo

    Perche' e per chi ?
    Dove sta la dimostrazione che hanno avuto mancati guadagni per quella cifra e chi controlla che non stiano semplicemente tentando una truffa ai danni del contribuente ?
    krane
    22544
  • assolutamente d'accordo che non sia giusta in ogni caso. Ma di fronte all'inevitabile sconfitta e' meglio pagare 30 euro a brano che 22500