Claudio Tamburrino

Svezia, niente funerali online

Particolare iniziativa del Cimitero di Stoccolma bloccata dall'amministrazione della Contea. Webcam e riprese nei cimiteri sono contro la legge vigente

Roma - Non si potrà farne una trasmissione dal vivo: l'idea dell'amministrazione del Cimitero di Stoccolma di installare telecamere per riprendere e divulgare in streaming l'austera cerimonia funebre è stata bloccata dal consiglio della Contea. L'ente locale ha infatti ritenuto che installare videocamere nel cimitero violasse la normativa svedese in materia di sorveglianza.

"Hanno frainteso la situazione - ha cercato di spiegare Göran Höglund dell'amministrazione del cimitero - solo colori i quali fossero stati approvati dai parenti dell'estinto e di conseguenza riforniti di password avrebbero potuto accedere alla trasmissione". Il cimitero di Stoccolma era uno dei primi del paese ad offrire questo genere di servizio indirizzato ai cari che potevano partecipare fisicamente alla funzione. Il programma dell'iniziativa puntava a fare la prima funzione Web a novembre.

Secondo la legge svedese, tuttavia, possono essere installate telecamere in luoghi pubblici solo per prevenire incidenti e crimini, o, in rari casi, per motivi scientifici. Inoltre, intorno alle Chiese vigono limitazioni ancora più ferree. Permesse sarebbero le telecamere a mano per riprendere la funzione, ma in tal modo il servizio avrebbe bisogno di addetti appositi che l'amministrazione del cimitero non può permettersi.
L'evoluzione dei funerali ha assunto derive pieghe peculiari già in altri paesi, come negli Stati Uniti, dove negli ultimi anni si sono diffuse le cerimonie via Internet, così come - in forme ancora più estreme - le veglie drive-throught. Per questo il Cimitero di Stoccolma crede che il tempo darà ragione all'iniziativa per il momento bloccata.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàRifiuti, niente più ritardi per Sistri Il sistema elettronico per la tracciabilità dei rifiuti partirà dal 1 giugno. Lo annuncia il ministro Prestigiacomo, che annuncia pure una linea di tolleranza zero per la messa in funzione
  • TecnologiaCalifornia, cam che salvano la vitaSono in grado di prevedere e prevenire gli incidenti stradali causati da infrazioni all'attraversamento della strada ai semafori. La nuova tecnologia sarà funzionante entro un mese
  • AttualitàLondra, le cam scovano i criminaliIl sistema di videosorveglianza a circuito chiuso è molto utile per rendere la città più sicura. Aumentato del 25 per cento il numero di criminali individuati nel 2010. Soddisfatta la polizia, che rassicura sulla questione privacy