Alfonso Maruccia

Gioie, dolori e frammentazioni del giovane Android

Il gran capo del sistema operativo androide risponde alle critiche sulla presunta ossessione del controllo che avrebbe infettato anche Mountain View: Android è e resterà open. Ma il codice ve lo daremo quando decideremo noi

Roma - Nonostante il tanto FUD sparso in questi giorni, Android è e resterà un sistema operativo a codice aperto: a parlare è Andy Rubin, vicepresidente Google e responsabile in capo del progetto Android, che prova a far rientrare le polemiche sulla mancata distribuzione del codice sorgente di Honeycomb (aka Android 3.0) nonostante il sistema sia già in commercio da un mese sul tablet Xoom di Motorola.

Il "ritardo temporaneo" nella distribuzione di Honeycomb "non rappresenta un cambio di strategia" nella "openness" di Mountain View, dice Rubin sul blog corporate di Android. "Android continua a essere una piattaforma open source - continua Rubin - e continueremo a rilasciare il codice sorgente quando sarà pronto. Al momento il team di Android è ancora al lavoro per trasferire le nuove funzionalità di Honeycomb sui cellulari. Una volta che questo lavoro sarà finito, pubblicheremo il codice".

Il vicepresidente prova a liquidare con qualche rassicurazione i timori di chi vede nella mancata distribuzione di Honeycomb i segni di una volontà di controllo più stretto sulla piattaforma Android, tanto simile al giardino recintato di Apple iOS quanto dissonante rispetto alle stesse basi del concetto di codice "open source".
Ma le parole di Andy Rubin non sembrano avere forza sufficiente a spezzare il filo delle polemiche, né a placare le indiscrezioni rampanti come quella sulla scelta di NVIDIA e il suo chipset Tegra 2 da parte di Google: non meglio precisate fonti in seno all'industria identificherebbero questa tecnologia come il "punto di riferimento" per i requisiti hardware di Android 3.0, in mancanza dei quali i produttori di tablet dovrebbero aspettare anche un trimestre per ricevere il codice dell'OS.

Sia come sia, la scelta di Google scaturisce da un problema reale: la piattaforma androide è fortemente frammentata, gli sviluppatori di "app" ne sono preoccupati così come temono la proliferazione di applicazioni "spazzatura" sul marketplace dell'OS.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaGoogle Honeycomb, open source ma non troppoMountain View ritarda la distribuzione del codice del suo sistema operativo. La paura è quella di ottenere una cattiva esperienza utente con l'installazione dell'OS su dispositivi diversi dai tablet certificati da Google
  • BusinessAndroid, open con retrogusto al controlloGoogle, si mormora, vorrebbe estendere il controllo della piattaforma, inibendo le alleanze o le modifiche non gradite per il privilegio di ricevere in anteprima il codice più recente dell'OS
68 Commenti alla Notizia Gioie, dolori e frammentazioni del giovane Android
Ordina
  • http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3062080&m=306...

    2) Android venderà bene (su smartphone venduti a basso costo e regalati assieme ad un contratto) ma subirà un pesante contraccolpo quando uscirà l'iPhone di Verizon.
    iPhone sarà sempre il Re degli smartphone e ancora unico metro di paragone nel campo.

    http://www.macitynet.it/macity/articolo/iPhone-4-i...
    (primo effetto, anche se tra qualche mese sarà più chiaro quanto sia pesante)


    3) Visti i numeri di vendita interessanti del punto 2 saranno parecchi gli sviluppatori che tenteranno di realizzare e vendere software per Android, ma troveranno molti problemi e infurierà la polemica della troppa frammentazione di Android


    E qui arriviamo finalmente al nodo gordiano...pardon, all'articolo di PI di quest'oggi...

    http://punto-informatico.it/3127507/PI/News/gioie-...

    Ma anche meglio questo:
    http://www.slashgear.com/developers-android-fragme.../

    Developers: Android Fragmentation is a “Huge” Problem



    4) Dato il punto 3 e nonostante i numeri del punto 2... Android Market non decollerà con le vendite di app come il suo concorrente iTunes palesando quindi tutti i problemi della piattaforma che ad oggi esistono ma vengono abilmente mascherati dai fan di Android.
    Arriveremo al paradosso che ci saranno molti più terminali Android di iPhone in giro ma meno di un terzo di applicazioni vendute rispetto all'Apple App Store.


    Naturalmente i 4 fanatici di PI ignoreranno pure l'evidenza dei fatti... che dire...

    ...Bello avere sempre ragione... FicosoRotola dal ridere

    Comunque il 31/12/2011 è ancora lontano... ci saranno altre occasioni per ridere di gusto...

    Fan LinuxFan Apple
  • > Arriveremo al paradosso che ci saranno molti
    > più terminali Android di iPhone in giro ma meno
    > di un terzo di applicazioni vendute rispetto
    > all'Apple App Store.
    >


    Infatti non ha senso vendere le applicazioni. Tale modello è solo un residuo del modello basato sul supporto fisico, e sparirà del tutto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > > Arriveremo al paradosso che ci saranno molti
    > > più terminali Android di iPhone in giro ma meno
    > > di un terzo di applicazioni vendute rispetto
    > > all'Apple App Store.
    > >

    >
    > Infatti non ha senso vendere le applicazioni.
    > Tale modello è solo un residuo del modello basato
    > sul supporto fisico, e sparirà del
    > tutto.

    Infatti non ha più senso mangiare per gli sviluppatori.
    Tale bisogno è solo un residuo del modello basato
    sul loro fisico, e sparirà del tutto dopo qualche settimana di digiuno.


    Fan AppleFan Linux

    PS: Fortunatamente questo "modello obsoleto" è vivo e vegeto con oltre 10 miliardi di applicazioni vendute, alla faccia vostra e di tutti i troll di PI:

    http://ipad-italia.info/app-store/app-store-raggiu...
  • - Scritto da: FinalCut
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > > Arriveremo al paradosso che ci saranno
    > molti
    > > > più terminali Android di iPhone in giro ma
    > meno
    > > > di un terzo di applicazioni vendute rispetto
    > > > all'Apple App Store.
    > > >

    > >
    > > Infatti non ha senso vendere le applicazioni.
    > > Tale modello è solo un residuo del modello
    > basato
    > > sul supporto fisico, e sparirà del
    > > tutto.
    >
    > Infatti non ha più senso mangiare per gli
    > sviluppatori.
    > Tale bisogno è solo un residuo del modello basato
    > sul loro fisico, e sparirà del tutto dopo qualche
    > settimana di
    > digiuno.


    Esatto! Per maniscalchi e venditori di ghiaccio è già sparito.

    Se vendi una merce che non serve, non te la comprano.


    > PS: Fortunatamente questo "modello obsoleto" è
    > vivo e vegeto con oltre 10 miliardi di
    > applicazioni vendute, alla faccia vostra e di
    > tutti i troll di
    > PI:
    >
    > http://ipad-italia.info/app-store/app-store-raggiu

    Solo per ios... ma ios è un caso marginale. E come tu stesso hai ammesso, il numero di terminali android supera quello di terminali iphone.

    ios ritornerà in una nicchia, e android dominerà. E le applicazioni vendute saranno sempre meno, saranno solo le applicazioni gratuite a diffondersi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > > Arriveremo al paradosso che ci saranno
    > molti
    > > > più terminali Android di iPhone in giro ma
    > meno
    > > > di un terzo di applicazioni vendute rispetto
    > > > all'Apple App Store.
    > > >

    > >
    > > Infatti non ha senso vendere le applicazioni.
    > > Tale modello è solo un residuo del modello
    > basato
    > > sul supporto fisico, e sparirà del
    > > tutto.

    Io le vendo e metto anche il banner per chi le vuole gratuitamente, ti cambia qualcosa a te utente?

    >
    > Infatti non ha più senso mangiare per gli
    > sviluppatori.
    > Tale bisogno è solo un residuo del modello basato
    > sul loro fisico, e sparirà del tutto dopo qualche
    > settimana di
    > digiuno.

    Sei sicuro di stare bene?

    >
    >
    > Fan AppleFan Linux
    >
    > PS: Fortunatamente questo "modello obsoleto" è
    > vivo e vegeto con oltre 10 miliardi di
    > applicazioni vendute, alla faccia vostra e di
    > tutti i troll di
    > PI:
    >
    > http://ipad-italia.info/app-store/app-store-raggiu

    Poi ti lamenti se ti prendo in giro, ti informi su quei siti..
    hanno appena appena sbagliato la parola "scaricate" con "vendute", ma sicuramente è stata una dimenticanza non faziosa giusto?
    Di la verità, sei un troll applefan, ed allora capisco tanta ignoranza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: FinalCut
    > http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3062080&m=306
    >
    > 2) Android venderà bene (su smartphone venduti
    > a basso costo e regalati assieme ad un contratto)
    > ma subirà un pesante contraccolpo quando uscirà
    > l'iPhone di
    > Verizon.
    > iPhone sarà sempre il Re degli smartphone e
    > ancora unico metro di paragone nel
    > campo.

    Ma sei sicuro? Perchè anche AT&T regalava gli iphones. Poi il basso costo non lo vedo su smartphones della stessa fascia, direi stesso prezzo dell'iphone e tante funzioni in più, e poi sei sicuro di averlo detto tu prima di tutti quando ben prima di quella data fior di analisti avevano previsto la crescita esponenziale di android anche se non sospettavano che arrivasse a picchi del 2000%. Mi chiedo comunque come il modello verizon potrà in qualche modo far tremare il mercato quando si rivolge solamente al mercato americano e neanche alla totalità di esso mentre android continua a mietere successi in tutto il mercato mondiale.

    >

    > http://www.macitynet.it/macity/articolo/iPhone-4-i
    > (primo effetto, anche se tra qualche mese sarà
    > più chiaro quanto sia
    > pesante)

    Non ti sto capendo bene, sei ironico? Un incremento delle vendite del 0.2% grazie a Verizon la consideri una conquista? E cosa dovrebbe dire android che nello stesso periodo sale del 7%?

    >
    >
    > 3) Visti i numeri di vendita interessanti del
    > punto 2 saranno parecchi gli sviluppatori che
    > tenteranno di realizzare e vendere software per
    > Android, ma troveranno molti problemi e infurierà
    > la polemica della troppa frammentazione di
    > Android
    >


    Più che interessanti andrebbero definiti spaventosi, al momento la polemica parte da Cupertino come sempre.

    >
    > E qui arriviamo finalmente al nodo
    > gordiano...pardon, all'articolo di PI di
    > quest'oggi...
    >
    > http://punto-informatico.it/3127507/PI/News/gioie-
    >
    > Ma anche meglio questo:
    > http://www.slashgear.com/developers-android-fragme
    >
    > Developers: Android Fragmentation is a “Huge”
    > Problem
    >


    Chi vivrà vedrà, sviluppo sia per android che per ios e rim e prima per nokia, abbiamo detto le stesse cose per tutti gli store con una unica eccezzione, su itunes devi accettare il guinzaglio ed essere consapevole del fatto che il tuo lavoro non venga accettato per cui perdita di tempo.

    >
    >
    > 4) Dato il punto 3 e nonostante i numeri del
    > punto 2... Android Market non decollerà con le
    > vendite di app come il suo concorrente iTunes
    > palesando quindi tutti i problemi della
    > piattaforma che ad oggi esistono ma vengono
    > abilmente mascherati dai fan di
    > Android.

    Non sono problemi, il business di android non è come quello di apple, i clienti di apple sono addestrati a pagare qualunque cosa gli venga proposto, la maggior parte è poco cosciente del fatto che esista qualcosa che funziona altrettanto bene e non la si paghi, gli utenti android vengono da realtà diverse, windows e linux, conoscono le possibilità di avere del software in versione free, sono ben piu smaliziati di quelli apple.

    > Arriveremo al paradosso che ci saranno molti
    > più terminali Android di iPhone in giro ma meno
    > di un terzo di applicazioni vendute rispetto
    > all'Apple App Store.

    Non capisco dove sia il paradosso, android è piu diffuso e verranno scaricate piu app, che poi queste vengano pagate dalla pubblicità invece che dall'utente che preferisce pagare per non avere il banner non significa paradosso ma semplice possibilità per l'utente di risparmiare danaro.

    >

    >

    >
    > Naturalmente i 4 fanatici di PI ignoreranno pure
    > l'evidenza dei fatti... che
    > dire...

    A quanto pare l'evidenza dei fatti tu l'hai evitata accuratamente, sei per caso un adoratore della mela morsicata? In tal caso capirei la qualità del tuo post.

    >
    > ...Bello avere sempre ragione... FicosoRotola dal ridere

    L'importante è che ti diano ragione.

    >
    > Comunque il 31/12/2011 è ancora lontano... ci
    > saranno altre occasioni per ridere di
    > gusto...

    Contento tu..
    io avrei evitato nelle tue condizioni.
    non+autenticato
  • che poi tutta sta frammentazione sinceramente non la vedo (e problemi di api li puoi avere con versioni > 1.6, almeno per quel che mi riguarda e ho testato)

    http://img192.imageshack.us/img192/3637/charto.png
    non+autenticato
  • - Scritto da: Androidiano
    > Chi vivrà vedrà, sviluppo sia per android che per
    > ios e rim e prima per nokia, abbiamo detto le
    > stesse cose per tutti gli store con una unica
    > eccezzione, su itunes devi accettare il
    > guinzaglio ed essere consapevole del fatto che il
    > tuo lavoro non venga accettato per cui perdita di
    > tempo.

    Che fortuna avere qui con noi uno sviluppatore multi piattaforma!

    Allora, senza fare cifre (o se vuoi darci un'idea, fai tu), com'è ripartita in percentuale la torta del fatturato tra i vari sistemi in cui sviluppi?

    > Non sono problemi, il business di android non è
    > come quello di apple, i clienti di apple sono
    > addestrati a pagare qualunque cosa gli venga
    > proposto, la maggior parte è poco cosciente del
    > fatto che esista qualcosa che funziona
    > altrettanto bene e non la si paghi, gli utenti
    > android vengono da realtà diverse, windows e
    > linux, conoscono le possibilità di avere del
    > software in versione free, sono ben piu
    > smaliziati di quelli
    > apple.

    Quindi il guinzaglio non è un problema?

    > Non capisco dove sia il paradosso, android è piu
    > diffuso

    Si, ma molto meno utilizzato.

    > e verranno scaricate piu app,

    Direi che dal punto di vista degli introiti da banner, è ininfluente quante app vengano scaricate. Conta invece quanti minuti/ore viene utilizzato il terminale con le app con i banner suddetti.

    > che poi
    > queste vengano pagate dalla pubblicità invece che
    > dall'utente che preferisce pagare per non avere
    > il banner non significa paradosso ma semplice
    > possibilità per l'utente di risparmiare
    > danaro.

    E per lo sviluppatore?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Androidiano
    > > Chi vivrà vedrà, sviluppo sia per android che
    > per
    > > ios e rim e prima per nokia, abbiamo detto le
    > > stesse cose per tutti gli store con una unica
    > > eccezzione, su itunes devi accettare il
    > > guinzaglio ed essere consapevole del fatto che
    > il
    > > tuo lavoro non venga accettato per cui perdita
    > di
    > > tempo.
    >
    > Che fortuna avere qui con noi uno sviluppatore
    > multi
    > piattaforma!
    >
    > Allora, senza fare cifre (o se vuoi darci
    > un'idea, fai tu), com'è ripartita in percentuale
    > la torta del fatturato tra i vari sistemi in cui
    > sviluppi?

    50% RIM 30% ios 20% android, è da solo 3 mesi che lavoro con le app per android.

    >
    > > Non sono problemi, il business di android non è
    > > come quello di apple, i clienti di apple sono
    > > addestrati a pagare qualunque cosa gli venga
    > > proposto, la maggior parte è poco cosciente del
    > > fatto che esista qualcosa che funziona
    > > altrettanto bene e non la si paghi, gli utenti
    > > android vengono da realtà diverse, windows e
    > > linux, conoscono le possibilità di avere del
    > > software in versione free, sono ben piu
    > > smaliziati di quelli
    > > apple.
    >
    > Quindi il guinzaglio non è un problema?

    grosso problema visto che non mi ha pubblicato 3 app

    >
    > > Non capisco dove sia il paradosso, android è piu
    > > diffuso
    >
    > Si, ma molto meno utilizzato.

    Dipende da cosa intendi con utilizzo.

    >
    > > e verranno scaricate piu app,
    >
    > Direi che dal punto di vista degli introiti da
    > banner, è ininfluente quante app vengano
    > scaricate. Conta invece quanti minuti/ore viene
    > utilizzato il terminale con le app con i banner
    > suddetti.

    Non ne sai molto di queste cose a quanto pare vero?

    >
    > > che poi
    > > queste vengano pagate dalla pubblicità invece
    > che
    > > dall'utente che preferisce pagare per non avere
    > > il banner non significa paradosso ma semplice
    > > possibilità per l'utente di risparmiare
    > > danaro.
    >
    > E per lo sviluppatore?

    Hai letto la frase sopra? " Pagate dalla pubblicità o dall'utente che preferisce senza banner".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Androidiano
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: Androidiano
    > > > Chi vivrà vedrà, sviluppo sia per android che
    > > per
    > > > ios e rim e prima per nokia, abbiamo detto le
    > > > stesse cose per tutti gli store con una unica
    > > > eccezzione, su itunes devi accettare il
    > > > guinzaglio ed essere consapevole del fatto che
    > > il
    > > > tuo lavoro non venga accettato per cui perdita
    > > di
    > > > tempo.
    > >
    > > Che fortuna avere qui con noi uno sviluppatore
    > > multi
    > > piattaforma!
    > >
    > > Allora, senza fare cifre (o se vuoi darci
    > > un'idea, fai tu), com'è ripartita in percentuale
    > > la torta del fatturato tra i vari sistemi in cui
    > > sviluppi?
    >
    > 50% RIM 30% ios 20% android, è da solo 3 mesi che
    > lavoro con le app per
    > android.

    Beh, allora mi pare che sia prematuro sputare sul piatto dei sistemi chiusi...

    > > > Non sono problemi, il business di android non
    > è
    > > > come quello di apple, i clienti di apple sono
    > > > addestrati a pagare qualunque cosa gli venga
    > > > proposto, la maggior parte è poco cosciente
    > del
    > > > fatto che esista qualcosa che funziona
    > > > altrettanto bene e non la si paghi, gli utenti
    > > > android vengono da realtà diverse, windows e
    > > > linux, conoscono le possibilità di avere del
    > > > software in versione free, sono ben piu
    > > > smaliziati di quelli
    > > > apple.
    > >
    > > Quindi il guinzaglio non è un problema?
    >
    > grosso problema visto che non mi ha pubblicato 3
    > app

    D'accordo, ma è comunque un problema minore, visto che iOS ti rende il 50% di più rispetto Android.
    Comunque, per la cronaca, cosa non ti hanno pubblicato? (sempre se non è un segreto)

    > > > Non capisco dove sia il paradosso, android è
    > piu
    > > > diffuso
    > >
    > > Si, ma molto meno utilizzato.
    >
    > Dipende da cosa intendi con utilizzo.

    Intendo l'utilizzo in web.

    > > > e verranno scaricate piu app,
    > >
    > > Direi che dal punto di vista degli introiti da
    > > banner, è ininfluente quante app vengano
    > > scaricate. Conta invece quanti minuti/ore viene
    > > utilizzato il terminale con le app con i banner
    > > suddetti.
    >
    > Non ne sai molto di queste cose a quanto pare
    > vero?

    Semplice logica: se gioco 10 ore con un gioco con i banner o 1 ora ciascuno con 10 giochi diversi con i banner, il numero di "impressioni" che vedrò sono sempre gli stessi.
    Quello che cambia è QUALI applicazioni vengono scaricate, le tue o quelle degli altri?

    > > > che poi
    > > > queste vengano pagate dalla pubblicità invece
    > > che
    > > > dall'utente che preferisce pagare per non
    > avere
    > > > il banner non significa paradosso ma semplice
    > > > possibilità per l'utente di risparmiare
    > > > danaro.
    > >
    > > E per lo sviluppatore?
    >
    > Hai letto la frase sopra? " Pagate dalla
    > pubblicità o dall'utente che preferisce senza
    > banner".

    Resta da stabilire (ma la domanda è retorica, è già stato stabilito) se rende di più il modello con la pubblicità o a pagamento.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Androidiano
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > - Scritto da: Androidiano
    > > > > Chi vivrà vedrà, sviluppo sia per android
    > che
    > > > per
    > > > > ios e rim e prima per nokia, abbiamo detto
    > le
    > > > > stesse cose per tutti gli store con una
    > unica
    > > > > eccezzione, su itunes devi accettare il
    > > > > guinzaglio ed essere consapevole del fatto
    > che
    > > > il
    > > > > tuo lavoro non venga accettato per cui
    > perdita
    > > > di
    > > > > tempo.
    > > >
    > > > Che fortuna avere qui con noi uno sviluppatore
    > > > multi
    > > > piattaforma!
    > > >
    > > > Allora, senza fare cifre (o se vuoi darci
    > > > un'idea, fai tu), com'è ripartita in
    > percentuale
    > > > la torta del fatturato tra i vari sistemi in
    > cui
    > > > sviluppi?
    > >
    > > 50% RIM 30% ios 20% android, è da solo 3 mesi
    > che
    > > lavoro con le app per
    > > android.
    >
    > Beh, allora mi pare che sia prematuro sputare sul
    > piatto dei sistemi
    > chiusi...

    Non ci sputo, discuto il fatto che su ios è difficile fare il lavoro viste le policy e le assurdità delle politiche apple, escludono apps senza avere idea di cosa stiano escludendo.

    >
    > > > > Non sono problemi, il business di android
    > non
    > > è
    > > > > come quello di apple, i clienti di apple
    > sono
    > > > > addestrati a pagare qualunque cosa gli venga
    > > > > proposto, la maggior parte è poco cosciente
    > > del
    > > > > fatto che esista qualcosa che funziona
    > > > > altrettanto bene e non la si paghi, gli
    > utenti
    > > > > android vengono da realtà diverse, windows e
    > > > > linux, conoscono le possibilità di avere del
    > > > > software in versione free, sono ben piu
    > > > > smaliziati di quelli
    > > > > apple.
    > > >
    > > > Quindi il guinzaglio non è un problema?
    > >
    > > grosso problema visto che non mi ha pubblicato 3
    > > app
    >
    > D'accordo, ma è comunque un problema minore,
    > visto che iOS ti rende il 50% di più rispetto
    > Android.

    No, android mi sta rendendo di piu di ios, ho messo su android una app carina e mi sta fruttando bene sia per vendita che per banner, WPAtester.

    > Comunque, per la cronaca, cosa non ti hanno
    > pubblicato? (sempre se non è un
    > segreto)

    Una app per la visualizzazione dei dati delle celle ed ip, mac, rumore del segnale ed altre cose, serve per testare il segnale ed agganciare non la cella piu vicina ma quella da cui prende il segnale migliore. Si chiama Cellular Change

    >
    > > > > Non capisco dove sia il paradosso, android è
    > > piu
    > > > > diffuso
    > > >
    > > > Si, ma molto meno utilizzato.
    > >
    > > Dipende da cosa intendi con utilizzo.
    >
    > Intendo l'utilizzo in web.

    Credo tu non abbia ben presente di cosa parli visto che la crescita dello share di android su internet sta salendo i maniera vertiginosa, a meno che tu non ti affidi a siti come netshare per la valutazione.

    >
    > > > > e verranno scaricate piu app,
    > > >
    > > > Direi che dal punto di vista degli introiti da
    > > > banner, è ininfluente quante app vengano
    > > > scaricate. Conta invece quanti minuti/ore
    > viene
    > > > utilizzato il terminale con le app con i
    > banner
    > > > suddetti.
    > >
    > > Non ne sai molto di queste cose a quanto pare
    > > vero?
    >
    > Semplice logica: se gioco 10 ore con un gioco con
    > i banner o 1 ora ciascuno con 10 giochi diversi
    > con i banner, il numero di "impressioni" che
    > vedrò sono sempre gli
    > stessi.
    > Quello che cambia è QUALI applicazioni vengono
    > scaricate, le tue o quelle degli
    > altri?

    Non vieni pagato per le impressioni, vieni pagato per le visualizzazioni dei banner.

    >
    > > > > che poi
    > > > > queste vengano pagate dalla pubblicità
    > invece
    > > > che
    > > > > dall'utente che preferisce pagare per non
    > > avere
    > > > > il banner non significa paradosso ma
    > semplice
    > > > > possibilità per l'utente di risparmiare
    > > > > danaro.
    > > >
    > > > E per lo sviluppatore?

    Riceve danaro comunque, se aggiorni l'app è molto piu remunerativo il banner.

    > >
    > > Hai letto la frase sopra? " Pagate dalla
    > > pubblicità o dall'utente che preferisce senza
    > > banner".
    >
    > Resta da stabilire (ma la domanda è retorica, è
    > già stato stabilito) se rende di più il modello
    > con la pubblicità o a
    > pagamento.

    Dipende dal tipo di app, una senza pretese e non viene aggiornata è meglio la vendita, se invece aggiorni spesso è meglio il banner visto che viene scaricata piu volte.
    non+autenticato
  • e spesso è lento.
    Si spera che quando uscirà la versione gingerbread sistemi questo problema del file system perchè altrimenti sarebbe una delusione totale per me.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mux
    > e spesso è lento.
    > Si spera che quando uscirà la versione
    > gingerbread sistemi questo problema del file
    > system perchè altrimenti sarebbe una delusione
    > totale per
    > me.

    Se hai la versione di vodafone ti conviene mettere il nuovo firmware di samsung con kies o odin.
    non+autenticato
  • già aggiornato ma purtroppo mi è successo diverse volte che si inchioda.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mux
    > già aggiornato ma purtroppo mi è successo diverse
    > volte che si
    > inchioda.

    leggi il numero di versione del FW e postalo
    non+autenticato
  • - Scritto da: mux

    > già aggiornato ma purtroppo mi è successo diverse
    > volte che si inchioda.

    Raga, se ci tenete ad avere queste tavolette e a non toccare la mela, se no vi ammalate, almeno abbiate la decenza di aspettare i veri tablet Android. Cioè... natale 2012?
    FDG
    10910
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: mux
    >
    > > già aggiornato ma purtroppo mi è successo
    > diverse
    > > volte che si inchioda.
    >
    > Raga, se ci tenete ad avere queste tavolette e a
    > non toccare la mela, se no vi ammalate, almeno
    > abbiate la decenza di aspettare i veri tablet
    > Android. Cioè... natale
    > 2012?

    Hai almeno capito che sta parlando del galaxy s?
    Deve essere l'effetto della mela a farti capire fischi per fiaschi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Predator

    > > Raga, se ci tenete ad avere queste tavolette e a
    > > non toccare la mela, se no vi ammalate, almeno
    > > abbiate la decenza di aspettare i veri tablet
    > > Android. Cioè... natale
    > > 2012?
    >
    > Hai almeno capito che sta parlando del galaxy s?

    Si, appunto, il tablet Android "vorrei ma non posso".
    FDG
    10910
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: Predator
    >
    > > > Raga, se ci tenete ad avere queste tavolette
    > e
    > a
    > > > non toccare la mela, se no vi ammalate, almeno
    > > > abbiate la decenza di aspettare i veri tablet
    > > > Android. Cioè... natale
    > > > 2012?
    > >
    > > Hai almeno capito che sta parlando del galaxy s?
    >
    > Si, appunto, il tablet Android "vorrei ma non
    > posso".

    Quindi il galaxy s è un tablet -.- le mele fanno male, riducono in pappa il cervello, o lo avevi già cosi prima di comprare cose melose?
    non+autenticato
  • - Scritto da: obbligatori o

    > Quindi il galaxy s è un tablet -.- le mele fanno
    > male, riducono in pappa il cervello, o lo avevi
    > già cosi prima di comprare cose melose?

    Ci hanno messo una versione di Android non adatta, un display piccolo perché non si potevano permettere di più, non per scelta, lo hanno tirato fuori in fretta e furia solo per sfruttare il periodo natalizio e cavalcare il momento e adesso te lo tirano dietro per quanto è stato un successo.

    Arriva qui un acquirente che se ne lamenta, come c'era da aspettarsi, e io gli faccio notare che avrebbe fatto meglio ad aspettare i veri tablet Android invece che questo "vorrei ma non posso". Quindi io ho il cervello in pappa?
    FDG
    10910
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: obbligatori o
    >
    > > Quindi il galaxy s è un tablet -.- le mele
    > fanno
    > > male, riducono in pappa il cervello, o lo avevi
    > > già cosi prima di comprare cose melose?
    >
    > Ci hanno messo una versione di Android non
    > adatta, un display piccolo perché non si potevano
    > permettere di più, non per scelta, lo hanno
    > tirato fuori in fretta e furia solo per sfruttare
    > il periodo natalizio e cavalcare il momento e
    > adesso te lo tirano dietro per quanto è stato un
    > successo.
    >
    > Arriva qui un acquirente che se ne lamenta, come
    > c'era da aspettarsi, e io gli faccio notare che
    > avrebbe fatto meglio ad aspettare i veri tablet
    > Android invece che questo "vorrei ma non posso".
    > Quindi io ho il cervello in
    > pappa?


    Si, il galaxy s è uno smartphone, tu intendevi forse il galaxy tab.
    non+autenticato
  • No guarda corri ad aggiornare con la 2.2.1. il galaxy è un missile e persino con flash attivo nel browser lo zoom e lo scrolling sono fluidissimi. Questo device é uno spettacolo altroché.
    ciao
    non+autenticato
  • i produttori non se la ridono:

    http://www.macitynet.it/macity/articolo/Samsung-fo...
    Samsung: forte calo dei profitti previsti, anche a causa di iPad

    Samsung ha annunciato le previsioni dei profitti per il primo trimestre del 2011 che segneranno un calo consistente, nell'ordine del 40% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Secondo gli analisti il colosso coreano paga una domanda in calo degli LCD per TV e per i portatili, oltre alla competizione nel mondo dei tablet. iPad è tra i colpevoli già indicati.


    http://www.macitynet.it/macity/articolo/Motorola-X...
    Motorola Xoom, vendite insoddisfacenti per il rivale di iPad

    Il tablet di Motorola, presentato allo scorso CES e primo dispositivo a sfidare l'iPad sul campo di battaglia, sembra aver riscosso un successo molto limitato: si stimano circa 100.000 le unità vendute, un terzo di quanto vendette l'iPad uno il giorno del debutto.


    http://www.macitynet.it/macity/articolo/Apple-comp...
    Apple compra troppi schermi touch, Rim costretta a ritardare PlayBook

    Inizialmente atteso per il primo trimestre del 2011 RIM ha annunciato che il suo primo tablet PlayBook sarà venduto in USA e Canada il 19 aprile. Secondo gli addetti ai lavori il posticipo sarebbe dovuto anche dalla scarsità di pannelli LCD causata dagli ingenti ordini di Apple.
    ruppolo
    33147
  • Non sarai un po fazioso considerando che il solo galaxy vende piu di iphone?
    non+autenticato
  • Fonte?
    non+autenticato
  • - Scritto da: E stremo
    > Non sarai un po fazioso considerando che il solo
    > galaxy vende piu di
    > iphone?

    E questa barzelletta da dove salta fuori?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: E stremo
    > > Non sarai un po fazioso considerando che il solo
    > > galaxy vende piu di
    > > iphone?
    >
    > E questa barzelletta da dove salta fuori?

    Probabilmente intendeva dire che tra gli smartphones in Europa il Galaxy s vende con una percentuale del 22% mentre iphone sta al 17%.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Androidiano
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: E stremo
    > > > Non sarai un po fazioso considerando che il
    > solo
    > > > galaxy vende piu di
    > > > iphone?
    > >
    > > E questa barzelletta da dove salta fuori?
    >
    > Probabilmente intendeva dire che tra gli
    > smartphones in Europa il Galaxy s vende con una
    > percentuale del 22% mentre iphone sta al
    > 17%.

    Link?
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Androidiano
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > - Scritto da: E stremo
    > > > > Non sarai un po fazioso considerando che il
    > > solo
    > > > > galaxy vende piu di
    > > > > iphone?
    > > >
    > > > E questa barzelletta da dove salta fuori?
    > >
    > > Probabilmente intendeva dire che tra gli
    > > smartphones in Europa il Galaxy s vende con una
    > > percentuale del 22% mentre iphone sta al
    > > 17%.
    >
    > Link?

    Questi dati li compri come ha fatto l'azienda dove lavoro ma è uscito qualche articolo che citava le percentuali, seconda sta HTC terza sta apple e quarta motorola e le percentuali non sono con ampio margine.
    non+autenticato
  • Tutto vero ma, oltre al problema dei componenti (schermi in primis) qualunque statistica non ha ancora senso perchè la concorrenza all'iPad semplicemente non esiste.

    I veri concorrenti non sono quelli dei telefoni (Samsung, Motorola, HTC etc..) che oltretutto pretendono di vendere a prezzi maggiori od uguali all'iPad.

    La concorrenza vera verrà da Acer, Dell, Asus, HP etc i quali non hanno ancora la garanzia di poter disporre dei componenti in grandi quantità.

    Il 2001 è ancora tutto della Mela, la cui quota di mercato inizierà ad essere erosa solo dal 2012.

    ... sempre che i tablet non si rivelino una moda passeggera.