Alfonso Maruccia

USA, Google e Microsoft alla guerra delle certificazioni

Volano scintille tra i due giganti per l'assegnazione di una lauta licenza di fornitura del governo statunitense. Microsoft accusa Google di aver mentito, Google ribatte dicendo di avere tutte le carte in regola

Roma - Microsoft e Google ancora ai ferri corti sulla questione del megacontratto governativo per la fornitura di servizi email al Dipartimento dell'Interno (DOI) USA: Redmond accusa Mountain View di non raccontarla giusta sulla supposta certificazione ricevuta dalle sue "app" telematiche in versione governativa, Google risponde picche e il Governo si schiera dalla parte di Microsoft.

In gioco c'è la gestione di un servizio di posta elettronica per tutti gli 88mila impiegati del DOI, e al momento Google è in vantaggio sul concorrente grazie alla concessione di un'ingiunzione preliminare che blocca l'assegnazione quasi automatica dell'appalto a Microsoft.

Google ha persino creato una versione "governativa" del servizio Google Docs, un'edizione speciale chiamata molto banalmente Google Apps for Government e che sarebbe dotata - a dire di Google - della certificazione prevista dal FISMA Act per il rispetto degli stringenti parametri di sicurezza previsti dalle applicazioni informatiche impiegate in ambito statale.
Certificazione FISMA per Google Apps for Government? Sciocchezze, dice Microsoft alla corte, Google non ha ancora ottenuto la certificazione e non può dunque "dire al governo qualcosa di falso". La competizione aperta di cui Google va tanto cianciando dovrebbe essere una "competizione accurata", dice Microsoft.

Le vere sciocchezze sono quelle propinate da Microsoft, controbatte Google, perché "questo caso riguarda la limitazione del Dipartimento degli Interni a un singolo prodotto che non è nemmeno certificate FISMA", e dunque la questione della certificazione "non riguarda la nostra richiesta a che il dipartimento permetta una vera competizione nella scelta dei suoi fornitori tecnologici".

La versione non governativa di Google Apps ha già ottenuto la certificazione FISMA, dicono gli avvocati di Mountain View, e quella "for Government" è "lo stesso sistema con controlli di sicurezza avanzati che vanno oltre le richieste per la certificazione FISMA". Che vada oltre o meno i requisiti governativi, la conferma del fatto che Apps for Government non ha la certificazione FISMA arriva da un documento del Dipartimento di Giustizia presentato presso la corte: nuova benzina sul fuoco di uno scontro legale che non accenna a placarsi.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia USA, Google e Microsoft alla guerra delle certificazioni
Ordina