Claudio Tamburrino

Motorola-Huawei, accordo sui segreti

Si conclude la sfida legale: il comparto network di Motorola passerÓ a Nokia Siemens, e con esso anche parte del know how. In cambio di una contropartita in denaro

Roma - Motorola e Huawei hanno raggiunto un accordo che mette fine alla disputa legale che le vede contrapposte.

Huawei aveva denunciato Motorola perché riteneva la sua proprietà intellettuale minacciata dal passaggio del comparto network di Motorola al concorrente Nokia Siemens: secondo la cinese, nel decennale rapporto di collaborazione intessuto con Motorola suoi segreti industriali sarebbero passati nel know how della statunitense e avrebbero rischiato di arrivare anche a Nokia Siemens.

I termini dell'accordo con cui la controversia tra le due è stata appianata rimangono confidenziali. In linea di massima Huawei si impegna a ritirare la denuncia che bloccava il passaggio di proprietà del comparto network di Motorola e permette anche a Nokia di avere accesso ad alcune delle conoscenze sviluppate dalla cinese e necessarie alla gestione dello stesso. In cambio riceve una contropartita economica.
"Nel corso del nostro rapporto decennale, Huawei ha contribuito con una tecnologia sempre all'avanguardia per le soluzioni Motorola, fornendo ai tecnici e agli ingegneri tutte le risorse necessarie per lo sviluppo dei prodotti - ha dichiarato Guo Ping, Vice Presidente Esecutivo di Huawei - Dopo la risoluzione di queste controversie e la fine di tutte le incomprensioni generate, Huawei è lieta di proseguire nell'impegno a fornire soluzioni innovative per i propri clienti".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate