Alfonso Maruccia

Brevetti Novell, il DoJ ci mette la firma

Il Dipartimento di Giustizia USA dà l'ok per la cessione dei brevetti Novell alla holding compartecipata da Microsoft, Apple e compagnia. Fissando alcuni fondamentali paletti come il rispetto della licenza GNU-GPL v2

Roma - Dopo essere stato coinvolto nella faccenda dal grido di allarme di OSI ed FSF, il Dipartimento di Giustizia USA (DoJ) ha infine detto la sua sulla cessione di 882 brevetti Novell a CPTN Holding: l'operazione si può fare, dice il DoJ, a patto che Microsoft, Apple, EMC e gli altri partner della holding rispettino la licenza GPL e permettano al software open source di "continuare a innovare".

Rispondendo alla chiamata in difesa del movimento FOSS, il DoJ sblocca l'operazione - dal valore complessivo di 2,2 miliardi di dollari - obbligando però CPTN Holding ad "acquisire i brevetti in osservanza della licenza GNU-GPL v2, una licenza open source ampiamente utilizzata, e della Open Invention Network (OIN) License, una licenza significativa per i sistemi Linux".

Il DoJ non fornisce indicazioni specifiche su come i brevetti acquistati debbano rispettare le licenze open source ma si limita a estrinsecare il concetto: Microsoft, Oracle e gli altri non potranno usare i brevetti appena acquisiti come un'"arma" contro Linux e l'intero mondo del codice free e open.
Oltre al rispetto delle licenze open, l'intervento del DoJ si armonizza con quello delle autorità tedesche e pone ulteriori limiti dell'acquisizione messa in atto da CPTN Holding: EMC, per dire, non potrà acquisire 33 brevetti relativi alle tecnologie di virtualizzazione, mentre Microsoft dovrà cedere la proprietà dei brevetti ad Attachmate - la società che ha inglobato Novell - ritenendo nel contempo una licenza di sfruttamento dei suddetti brevetti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàBrevetti Novell, i dubbi di FSF e OSIIl consorzio guidato da Microsoft vuole acquistare l'eredità dell'azienda che da sempre si occupa di open source. Il monito delle organizzazioni agli organismi di controllo statunitensi
6 Commenti alla Notizia Brevetti Novell, il DoJ ci mette la firma
Ordina